Cerca

L'intervista

Dal quadro tecnico si lavora per il futuro: «La promozione ai Regionali ci ha un po' stravolto i piani»

Il Ds Liberto fa il punto della situazione in vista della prossima stagione, novità in Under 14

Paolo Liberto Leone XIII

LEONE XIII: Paolo Liberto, direttore sportivo del club

Al Leone XIII non si perde tempo e dopo una stagione conclusa con un pizzico di amaro in bocca, specialmente con la vittoria del campionato sfumata all’ultima giornata con l’Under 16, le intenzioni sono molto chiare. Mantenere le rispettive categorie e andare lontano il più possibile nei Provinciali, così come confermato dalle scelte del club.

Focus quindi, inevitabilmente, sulla scelta degli allenatori per la prossima stagione sportiva: In Under 17 ecco Alessandro Lipari e Dario Rivetti, il primo proveniente da una stagione passata alla guida dei 2009, mentre il secondo era e sarà il tecnico che guiderà la Prima squadra, nel campionato di Seconda Categoria. Non cambiano invece i 2007, che dopo aver vinto il proprio girone provinciale nella passata stagione, continueranno ad avere alla propria guida Mirko Cavallo. Ancora da definire l’allenatore dell’Under 15, che dopo l’inaspettata promozione ai Regionali avvenuta qualche giorno fa sta impegnando il club nella ricerca di un profilo d’esperienza. Definito invece il profilo per i classe 2009, che potranno contare su tutta l'esperienza di Massimo Siliberti, proveniente dall'avventura al Sempione Half.

Un organico dietro al quale ci sono, anche e soprattutto, le attente valutazioni e le scelte del Direttore sportivo del club, Paolo Liberto: «Sicuramente ha influito molto la notizia della promozione ai Regionali con i 2008, che di fatto ci ha leggermente stravolto i piani. Da Ds e Responsabile del settore giovanile sono felicissimo per i nostri ragazzi, anche perché era l'obiettivo che ci eravamo prefissati. Il fatto che ci sia stato comunicato solamente a luglio inoltrato dimostra però un sintomo di disorganizzazione degli organi preposti, in ogni caso lavoreremo per attrezzarci e siamo già a buon punto. In tale senso lo dimostra la scelta di Siliberti per l'Under 14, è una persona che conosco da tempo e ho sempre stimato per la sua conoscenza e dedizione, non solo in ambito calcistico. Arrivava dalla fine di un ciclo, per convincerlo ci è bastato sederci al tavolo una sola sera e valutare la possibilità di prenderlo a bordo».

Un piano d'azione chiaro e ben definito quello degli arancioblù: «Per il modo e i principi secondo i quali lavora la nostra società, non abbiamo intenzione di stravolgere le nostre squadre, puntiamo semplicemente a migliorarci con innesti mirati di alcuni giocatori. L'importante è sempre e comunque garantire continuità, puntando pian piano sempre più in alto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400