Cerca

Asd Leo Team, il Ds Gilberto Galliani: «Ripartiamo dal nuovo centro sportivo, in ricordo di mister Totaro»

IMG-20210424-WA0001
La Leo Team guarda avanti, oltre questi mesi, oltre le difficoltà attuali. Lo fa nel ricordo di Giuseppe Totaro, storico tecnico scomparso recentemente a causa del Covid. «Siamo rimasti tutti senza parole. Era un grande professionista e una persona di gran cuore, con tanta energia e determinazione che trasmetteva ai giocatori» ricorda il Direttore sportivo Gilberto Galliani. «Aveva una grande empatia con tutti i ragazzi che gli sono stati assegnati in questi anni; con l’ultimo gruppo, poi, dei 2003, aveva conquistato l’accesso al campionato regionale». Un ricordo, quello del tecnico Totaro, che la società biancorossa voleva fosse indelebile, e che ha spinto i suoi dirigenti, allenatori ed atleti a intitolare a lui il nuovo Centro Sportivo a Macherio. Un sogno che si realizza, quello della nuova struttura di via Cassiano, che «ha tutte le carte in regola per diventare, una volta ultimato, una tra le migliori e funzionali di tutta la zona» afferma sicuro Galliani. Traguardo importante per la società biassonese, che potrà giocare vicino a casa e proseguire a far crescere i propri giocatori attraverso uno sport sano e all’insegna del fair play, con un buon livello di competizione. «Il nostro obiettivo rimane sempre quello dell’educazione sportiva, che possa aiutare i nostri atleti a crescere non solo calcisticamente, ma anche come persone, attraverso valori come rispetto, sacrificio, lavoro. Tutti valori che insegnano a essere parte di un gruppo» continua il direttore sportivo. Un compito non facile, così come non facile sarà la ripartenza nella situazione di emergenza sanitaria; i continui stop all’attività sportiva hanno messo in ginocchio anche la Leo Team, come molte altre società, dal punto di vista economico e organizzative. «Le difficoltà, però, non hanno fatto venire meno il nostro impegno nel portare avanti tutti i progetti prestabiliti, concludere questa stagione complicata e programmare la prossima» afferma Galliani. «Io nel mio piccolo sono sicuro che con il contributo delle famiglie, di tutti i volontari della società, e sotto la guida del presidente Luigi Galliani potremo ripartire alla grande». Il settore giovanile della Leo Team è concentrato sulla prossima stagione, ma anche nel dare motivazione e stimoli ai ragazzi in assenza del campionato attuale. Il progetto dei test match nazionali potrebbe cambiare le cose per i biancorossi? «Con riguardo al nuovo <campionatino> non abbiamo ancora fatto il punto della situazione su cosa sia meglio fare, perché tra i nostri progetti c’è l’idea di promuovere tutti i ragazzi della Juniores in Prima squadra nella prossima stagione» chiarisce Galliani. Ma se è ancora incerta la partecipazione dei biassonesi al timido tentativo della Federazione di far ripartire le cose, sicura rimane l’affiliazione con il Renate conclusa nel 2020, almeno per questa stagione. «Si tratta di un motivo di orgoglio e di un salto di qualità per il nostro settore giovanile, che si troverà fianco a fianco con una società professionista» dice il direttore sportivo «per la Leo Team Biassono assumere la denominazione di <Academy Renate> vuol dire tanto, e la possibilità di offrire ai ragazzi una ulteriore opportunità di crescita umana e di qualità sportiva». E in effetti l’affiliazione apre nuovi orizzonti, a partire dalle metodologie di allenamento, creando un filo diretto tra gli istruttori biancorossi e il settore giovanile nerazzurro, che porterà ad «un innalzamento del livello medio degli istruttori in forza alla Leo e di conseguenza dei giovani calciatori» chiosa Galliani.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400