Cerca

Olimipic Trezzanese e Inzago, la fusione è pronta: obiettivo la caccia alla Promozione

Giacinto Facchetti

Sta per nascere una vera e propria corazzata calcistica nella zona dell'Adda, che parteciperà al prossimo campionato di Prima categoria. Ormai è cosa praticamente fatta per la fusione tra l'Olimpic Trezzanese e l'Inzago. Entrambe le squadre nella stagione 2020-2021 erano inserite nel girone E di Prima categoria, che al momento dell'interruzione a metà ottobre vedeva proprio l'Inzago come capolista imbattuta con 9 punti in tre partite, mentre l'Olimpic Trezzanese, nonostante un tasso tecnico di alto livello, stava faticando con due soli punti all'attivo. È di poco più di un mese fa l'approccio iniziale della dirigenza dell'Inzago con quella dell'Olimpic Trezzanese: la società guidata dal presidente Fausto Gorla non ha più la gestione dello stadio cittadino, passata ai «cugini» della Virtus, e le prospettive per proseguire a Inzago non erano delle migliori; quindi la soluzione più appropriata per continuare l'attività calcistica è apparsa una fusione con l'Olimpic Trezzanese, creando così una grande società che possa dare l'assalto alle massime categorie dilettantistiche lombarde. Il sodalizio che nascerà dalla fusione manterrà la denominazione di Olimpic Trezzanese e tutte le squadre Seniores e giovanili si alleneranno e giocheranno sui campi del centro sportivo «Giacinto Facchetti» di Trezzano Rosa. Sono ancora da definire alcuni ruoli dirigenziali prima della presentazione ufficiale del progetto: a guidare la società sarà uno tra i due attuali presidenti di Olimpic Trezzanese e Inzago, Luigi Polpi e Fausto Gorla. Chi non sarà scelto dal consiglio automaticamente ricoprirà il ruolo di vice presidente; i direttori sportivi saranno due, Nicola Ratti in quota Olimpic Trezzanese e Natale Cremonesi dell'Inzago. Tutto da decidere, invece, per i quadri tecnici e la rosa di giocatori che affronterà il prossimo torneo di Prima categoria da naturale favorita. «Attualmente sommando i due organici delle formazioni di Prima categoria abbiamo 42 tesserati - ha detto Ratti -, almeno un quindicina dovrebbero essere i giocatori confermati e poi insieme a Cremonesi provvederemo a fare degli acquisti ad hoc per rendere la rosa la più competitiva possibile e per cercare l'approdo in Promozione. La dirigenza della nuova Olimpic Trezzanese non ha ancora scelto chi sarà il tecnico della formazione di Prima categoria, se uno tra Manuele Boccolini che ha guidato l'Olimpic Trezzanese in quest'ultima stagione monca, e Antonio Panzeri tecnico dell'Inzago. Oppure se sarà scelto un terzo profilo sul mercato. Nel sodalizio nascente dalla fusione confluirà anche la formazione Allievi 2005 dell'Inzago, l'unica squadra giovanile schierata dai biancorossi nella passata stagione, mentre tutte le altre categorie, dalla Scuola calcio fino alla Juniores, saranno coperte con i calciatori tesserati con l'Olimpic Trezzanese. In questi giorni i due direttori sportivi Cremonesi e Ratti avvieranno i colloqui con i calciatori degli organico delle due squadre Seniores per una prima scrematura, così da costruire la base per la rosa 2021-2022.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400