Cerca

Under 14

Una magia di D'Agostino strega la Dea in un match dalle mille emozioni

Tante occasioni e capovolgimenti di fronte tra Juventus e Atalanta, bianconeri immacolati

Raffaele Huli

Raffaele Huli, decisivo contro l'Atalanta

Vince la Juventus e lo fa contro un'ottima Atalanta in una partita molto aperta e godibile. Una perla di D'Agostino nel primo tempo e un Cancila tocco da pochi passi nella ripresa hanno regalato tre punti d'oro nel girone playoff per i bianconeri.

Apre D'Agostino. A stappare la partita ci prova Sibona con un tiro da fuori deviato in angolo dopo cinque minuti. Risponde l'Atalanta e lo fa con un cross di Inacio che per poco non trova il tocco di Mezzotero. Al 22' si sblocca la gara con Borasio che trova D'Agostino, autore di un mancino di prima da capogiro che toglie le ragnatele dall'incrocio e portare avanti la Juventus. Due giri d'orologio più tardi ecco che Inacio si accende per l'ennesima volta in meno di mezz'ora e stavolta sceglie la porta, cogliendo però il palo con un bolide probabilmente imparabile. Si rifà vedere la Juve verso la mezz'ora con Chessa che controlla e calcia, a leto però rispetto alla porta di Leto. Termina uno a zero il primo tempo con un buon equilibrio rotto solo da una magia firmata dal sette della Juventus.

Para Huli, segna Cancila. L'Atalanta vuole subito pareggiare i conti e ci prova con la conclusione dalla distanza firmata tanto per cambiare da Inacio che da lì a pochi minuti innesca Martano che davvero per qualche centimetro non devia in porta. La Juventus ha il merito di difendere bene, ma dalla parte dell'Atalanta c'è una squadra che ha fame e voglia di pareggiarla a tutti i costi. Al 28' Bolis lascia partire una conclusione che solamente un miracolo di Huli non trasforma in gol visto che dopo la parata, la sfera colpisce la traversa. Un minuto più tardi la partita si chiude in contropiede: Repciuc fa una gran giocata e mette in mezzo per Cancila, bravo a metterla dentro chiudendo definitivamente la gara. Tra le proteste scappa anche un rosso all'indirizzo di Nova, con l'Atalanta che rimane in dieci e alza di fatto bandiera bianca. 

IL TABELLINO

JUVENTUS-ATALANTA 2-0
RETI: 21' D'Agostino (J), 30' st Cancila (J).
JUVENTUS (4-3-1-2): Huli; Specker, Badarau (32' st Moschetta), Vitrotti, Gecaj (7' st Bonora); D'Agostino, Sibona, Chessa (32' st Ferraris); Bracco; Cancila, Borasio (30' Repciuc, 32' st Necchio). A disp. Nava, Pomoni, Precupanu, Rainero. All. Grabbi.
ATALANTA (4-2-3-1): Leto; Percassi (7' st Camara), Cojocaru, Rinaldi, Bolis; Stefanoni, Nova; Colombo, Inacio, Damiano (15' st Martano); Mezzotero (32' st Isoa). A disp. Lazzaroni, Calvo, Modonesi, Citaristi, Nicoli, Zanola. All. Previtali.
ARBITRO: Zanetti di Collegno .
ESPULSI: 32' st Nova (A).
AMMONITI: Chessa (J), D'Agostino (J).

LE PAGELLE

JUVENTUS

Huli 7 Compie un miracolo nel secondo tempo e mantiene ancora una volta la porta inviolata.
Specker 7 Quando supera metà campo è devastante, bravo in fase di copertura, ma il meglio lo offre in avanti quando va al cross.
Badarau 7 Ottimi interventi che aiutano la retroguardia a correre meno rischi possibili.
32' st Moschetta sv
Vitrotti 7 Usa molto bene il fisico per andare a contrasto, tiene botta su Mezzotero in un duello da palati fini.
Gecaj 6.5 Dietro sbaglia poco, ma il tecnico lo richiama più volte per allargarsi. Forse anche per questo motivo lo sostituisce.
7' st Bonora 6.5 Aumenta i giri del motore mettendo fiato e velocità
D'Agostino 7.5 Decide la partita con questa perla nella prima frazione, un tiro a giro sotto l'incrocio che non lascia scampo a Leto.
Sibona 6.5 Bravo a contenere i diretti avversari, quando può mette anche in scena la sua grande qualità.
Chessa 6.5 Offre ottimi spunti per le verticalizzazioni e per le sortite offensive in generale per i bianconeri.
32' st Ferraris sv
Bracco 6.5 Ottima prestazione da collante tra centrocampo e attacco, offrendo tecnica e intelligenza tattica.
Cancila 7 Sua la rete che chiude la partita dopo essere stato nel vivo del gioco per tutta la partita.
Borasio 6 Da capire se è stato sostituito per questioni tattiche o fisiche, fatto sta che non supera la mezz'ora.
30' Repciuc 7 Tanto sacrificio, si toglie la soddisfazione in avanti offrendo l'assist per Cancila che chiude la partita.
32' st Necchio sv
All. Grabbi 7 Batte l'Atalanta e conquista tre punti d'oro, riesce a vincere una partita preparata benissimo.

ATALANTA

Leto 6.5 Non può nulla sulle due reti della Juventus, una imparabile e l'altra un azione ben costruita conclusa a porta vuota.
Percassi 6.5 Grinta da vendere, si mangia il campo fino al momento della situazione.
7' st Camara 6.5 Offre qualche spunto in più in attacco, qualche occasione la crea anche lui.
Cojocaru 7 Un secondo tempo da applausi che si va ad aggiungere ad una prima frazione comunque all'altezza della situazione.
Rinaldi 7 Molto attento in fase di copertura, si fa scappare pochissime volte l'uomo. 
Bolis 6.5 Sfortunato nella ripresa quando colpisce la traversa dopo un miracolo del portiere.
Stefanoni 6.5 cerca di farsi valere in una gara difficile, ci riesce con una certa tranquillità.
Nova 6.5 Tanto cuore alla causa, arriva il rosso poco dopo il 2-0 probabilmente per proteste. Non cancella una grande prova.
Colombo 6.5 Qualche guizzo come si deve, di quelli che danno fastidio ai diretti avversari, senza però trovare il gol.
Inacio 7.5 Quanta classe, tecnica sopra la media, partita che avrebbe meritato maggior fortuna per lui magari con la rete che si è stampata sul palo.
Damiano 6.5 Ringhia lungo la fascia, si fa notare per velocità e fisicità quando va spalla a spalla.
15' st Martano 6 Prova ad unirsi alla partita dando il massimo, ma il tempo è poco.
Mezzotero 7 Bella partita, lotta nonostante un fisico non esagerato, sguscia via e calcia con grande potenza. 
32' st Isoa sv
All. Previtali 6.5 I suoi fanno il possibile, non facile reagire al primo gol, manca il cinismo negli ultimi metri

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400