Cerca

News

Parte dalla Valle e sfiora il titolo di Campione d'Europa

Tiratissima la finale di Europa League tra Eintracht Frankfurt e Rangers: tra gli scozzesi, sconfitti ai rigori, è stato protagonista il centrale classe 1999 nato nel capoluogo

Calvin Bassey

Calvin Bassey Ughelumba è nato ad Aosta il 31 dicembre 1999 ed è emigrato in Inghilterra dove ha giocato nel settore giovanile del Leicester prima di approdare ai Rangers

Incredibile ma vero, ma ad andare vicino ad alzare al cielo la Coppa di Campione d'Europa nella finale persa ai rigori dai Rangers contro l'Eintracht Frankfurt (errore decisivo dell'ex Juventus Aaron Ramsey) allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia c'era anche un valdostano. Sconosciuto certamente alla gran parte dei valdostani patiti di calcio dal PDHAE di Serie D a scendere di categoria fino alla Terza di Pont Donnas, Grand Combin e VDA Aosta 511. Non è uno scherzo, ma uno dei difensori centrali del principale (e maggiormente titolato) team di Glasgow è Calvin Bassey Ughelumba, classe 1999 nato ad Aosta il 31 dicembre di quell'anno. Il ragazzo è nato nel capoluogo da una famiglia nigeriana negli anni successivi poi trasferitasi in Inghilterra. Il suo percorso calcistico di cui si hanno prime nozioni lo vede presente nelle giovanili del Leicester dal 2015 in poi. Dopodichè nel 2020 ecco il passaggio in Scozia in uno dei 2 club dell'Old Firm. Ma non nei Celtic, bensì nei più vincenti Rangers. Il primo anno del debutto tra i professionisti è di rodaggio, con 8 presenze in campionato, 4 in Europa League, una in Scottish Cup e 2 in Scottish League Cup agli ordini della leggenda del Liverpool Steven Gerrard, mentre nella stagione corrente l'ex Feyenoord e Barcellona Giovanni Van Bronckhorst lo vede decisamente di più. Titolare in campionato, titolare nella manifestazioni europee e continentali, Calvin Bassey debutta anche con la maglia della nazionale Nigeriana coronando un sogno con 2 presenze nelle qualificazioni ai Mondiali 2022, entrambe in pareggi contro il Ghana. A farlo conoscere maggiormente agli appassionati di calcio europeo sicuramente il percorso dei Rangers in questa Europa League, che ha fatto tornare il club scozzese quasi agli antichi fasti degli anni '90 quando nelle coppe europee se le poteva benissimo giocare alla pari delle potenze continentali del periodo. Caparbio da centrale, il classe 1999 nato a Aosta ha fatto vedere di potersela giocare anche da terzino mancino, spingendo su tutta la fascia per arrivare sul fondo e crossare. Un vero giocatore poliedrico dunque, che la Valle d'Aosta scopre in una calda sera di maggio. E che dalla sua ha già messo lo zampino in alcuni trofei vinti in stagione dalla squadra di Van Bronckhorst. Nella finale di Scottish Cup contro gli eterni rivali dei Celtic Bassey infatti ha propiziato l'autorete del 2-1 conclusivo che ha permesso ai Rangers di alzare il trofeo ai supplementari lo scorso 17 aprile. Quella che sarebbe potuta essere la penultima Coppa alzata al cielo, non fosse stato per i rigori che hanno tagliato le gambe agli scozzesi e fatto vincere l'Eintracht. La Valle d'Aosta, patria ormai da anni di un vincitore della Coppa dei Campioni come Moreno Torricelli, e terra d'origine del quadri-scudettato Paolo De Ceglie, attende dunque la prossima chance che avrà il 22enne di alzare un titolo continentale prestigioso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400