Cerca

News

Roberto Mancini porta in Nazionale il ragazzo del Sud sbocciato a 1500 km da casa

Venuto al Nord per giocare in Under 17, dopo il debutto nei Prof ecco la chiamata dalla terra dei Tulipani e la progressione inarrestabile

Giacomo Quagliata

Giacomo Quagliata, classe 2000, ai tempi della Primavera della Pro Vercelli nella stagione 2017-2018 al suo secondo anno al Nord dopo l'arrivo nel 2016 dalla natìa Palermo

Prima a 16 anni il trasferimento da Palermo a Vercelli per tentare di fare strada nel calcio professionistico, poi i primi passi in prima squadra tra Serie D (in prestito) e Serie C, infine l'avventura nel calcio estero e l'apoteosi della convocazione in Nazionale per lo stage in corso al centro federale di Coverciano iniziato martedì 24 e che termina giovedì 26. Ma c'è da scommettere che non terminerà la progressione di Giacomo Quagliata, terzino sinistro classe 2000 che si può dire abbia coronato un primo sogno, con la chiamata in azzurro. Il ragazzo di Sicilia gioca nell'Heracles Almelo, in Eredivisie olandese, dal gennaio 2020, quando fu acquistato dalla Pro Vercelli, ed è stato tra i 53 giocatori che Roberto Mancini, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana, ha voluto visionare direttamente per 3 giorni per allargare la base dei calciatori selezionabili nel prossimo corso azzurro. Da film finora la carriera di Quagliata.

o o o o o o o o o o o

Un undici titolare dell'Under 17 della Pro Vercelli 2016-2017 che affronta la Rappresentativa Regionale di categoria in amichevole: Quagliata è il primo in basso da sinistra (FOTO GIROLAMO CASSARA')

Il calciatore palermitano nella terra d'origine muove i primi passi nel Papireto e nella Polisportiva Calcio Sicilia, per poi arrivare nel 2016 a Vercelli per giocare con l'Under 17 delle Bianche Casacche guidata da Sergio Zanetti che all'epoca partecipava al campionato per squadre di Serie A e Serie B. I primi passi non sono così esaltanti, dal momento che Quagliata è titolare solo raramente in campionato (infila 19 presenze e 4 reti nella regular season ma gioca solo 689 minuti, molti dei quali da subentrato). Nella stagione successiva il campionato di riferimento è la Primavera 2, agli ordini di Vito Grieco, mentre per l'annata 2018-2019 ecco il salto tra i grandi. Il classe 2000 viene prima mandato in prestito al Latina, dove rimane fino a gennaio collezionando 19 presenze e 2 reti, poi si trasferisce al Bari, dove contribuisce al ritorno dei pugliesi in Lega Pro mettendo insieme 14 gettoni.

i i i i i i i i i i i i

Giacomo Quagliata in Serie C nella stagione 2019-2020, nella quale inizia ad affermarsi come terzino sinistro "box to box" (FOTO IVAN BENEDETTO)

La costanza di rendimento consiglia allora al direttore sportivo della Pro Vercelli, Massimo Varini, di puntare su di lui nel nuovo corso dei vercellesi, che, nel frattempo retrocessi dalla Serie B alla Serie C, decidono di schierare una formazione giovane agli ordini di Alberto Gilardino, alla prima panchina tra i professionisti in carriera. E qui Quagliata non fa davvero fatica a imporsi da titolare nella difesa a 4 dell'ex Campione del Mondo, ritagliandosi tanti minuti e tanti commenti positivi. Sono 16 le presenze in campionato, tutte dal primo minuto (da sottolineare l'assist fulmineo a Gianmario Comi, nel derby Novara-Pro Vercelli giocato il 5 ottobre 2019 e sbloccato dopo appena 16 secondi dall'inizio), e a gennaio succede l'imprevedibile.

r r r r r r r r r r r r r r r

 Il primo e unico (leggendario) derby contro il Novara per Quagliata il 5 ottobre 2019: assist dalla sinistra e gol-partita di Gianmario Comi dopo 16 secondi (FOTO IVAN BENEDETTO)

Alla porta della Pro Vercelli bussa l'Heracles Almelo che aveva notato il ragazzo e che all'epoca cercava un esterno mancino per sostituire il tedesco Lennart-Marten Czyborra (ora al Genoa), lo preleva a titolo definitivo e gli assegna subito la maglia numero 3 e soprattutto il compito di stupire l'allora allenatore Frank Wormuth, ex commissario tecnico della Germania Under 20 e maestro nel lavoro coi giovani. E difatti Quagliata, dopo una prima fase di ambientamento iniziale, trova l'ambiente ideale per giocarsi le proprie chance nel grande calcio, avendo a che fare da subito con big europee come PSV, Ajax, Feyenoord, AZ Alkmaar. Il debutto è proprio contro l'Ajax il 22 novembre 2020 e da lì in poi è storia di un'affermazione che lo porta alla ribalta anche in Italia quando il 16 novembre 2021 fa il suo esordio con l'Under 21 di Paolo Nicolato in Italia-Romania, vinta 4-2. Poi, il 3 aprile 2022, anche il primo gol in carriera in Olanda nel 2-0 al Fortuna Sittard. Fattosi strada a Vercelli, Quagliata dunque è sbocciato nella terra dei Tulipani (dove nel prossimo futuro sempre all'Heracles sarà allenato da Carlos Vicens, ex assistente di Pep Guardiola pronto a subentrare a Wormuth). E ora ad ammirare i suoi progressi c'è addirittura Roberto Mancini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400