Cerca

News

Comunicato n°1 LND: Serie D in sovrannumero, torna il Torneo delle Regioni

Previste le visite mediche di rientro dal Covid, spareggi Eccellenza entro il 9 maggio per dare poi spazio ai playoff nazionali

Difficilissimi i ripescaggi in Serie D, visite mediche post covid, Coppa Italia Eccellenza e date del Torneo delle Regioni. Questi gli argomenti salienti del primo giro di comunicati arrivati tradizionalmente al cambio di stagione, oggi 1° luglio.

Dopo la data d'inizio (19 settembre), il Dipartimento Interregionale ha piazzato gli altri paletti. In primo luogo viene fatta la conta delle squadre aventi diritto alla partecipazione della prossima Serie D. Ad aggiungersi alle 139 squadre che hanno mantenuto la categoria, si devono aggiungere le 8 retrocesse dalla Serie C (non nove in virtù del fallimento del Trapani) e le 24 neopromosse dall'Eccellenza per un totale di 171 aventi diritto. Essendo quindi in sovrannumero, il Dipartimento Interregionale ha comunicato che eventuali ripescaggi saranno effettuati solo per raggiungere un'organico di 166. Solo qualora più di cinque aventi diritto non di dovessero iscrivere si potrà mettere mano alla graduatoria. Sempre in merito alla Serie D viene ufficializzata la presenza minima di quattro fuoriquota spalmati su quattro annate (2000, 2001, 2002, 2003). 

Eccellenza • Se la Serie D ha un meccanismo abbastanza oleato, vengono stabiliti gli estremi del passaggio dell'Eccellenza da carattere regionale a nazionale, in particolare il discorso legato ai playoff. La LND ha posto come limite ultimo ai Comitati regionali la data del 9 maggio entro la quale disputare gli spareggi promozione, per poi dare il via agli scontri su scala nazionale per assegnare i 7 posti validi per l'iscrizione alla Serie D 2022/23. Dopo i playoff di girone, i due turni sovraregionali si disputeranno su due turni: 22 e 29 maggio il primo, 5 e 12 giugno il secondo. 

Capitolo Coppa Italia Eccellenza: il comunicato ha dato come data ultima ai Comitati Regionali il 10 febbraio 2022 per comunicare le vincenti regionali che accederanno poi alla fase successiva che andrà in scena a partire da mercoledì 23 febbraio e vedrà la finale il 20 aprile. Come da tradizione, il primo turno sovraregionale sarà a triangolare e vedrà le vincenti di Piemonte e Lombardia nello stesso girone insieme alla campionessa ligure. 

Under 19 Nazionale • Si bloccano le annate con i 2003 come leva principale, possibilità di far giocare chiunque abbia compiuto il 15° anno d'età. Il massimo di fuoriquota è di tre giocatori, dei quali due nati dal 1° gennaio 2002 in poi ed uno senza alcuna limitazione in relazione all’età massima. Limiti poi allargati per Under 19 Regionale (sei fuoriquota dal 2002 in su con ulteriori limitazioni scelte dai comitati regionali) e Under 19 Provinciale (otto fuoriquota, di cui sei dal 2002 in poi e due dal 2001 in poi).

Dopo i playoff, le fasi finali di Under 19 Nazionale prevedono un triangolare (11,13,18 maggio), quarti (21 e 25 maggio), semifinali (1 e 4 giugno) e finale l'11 giugno. 

Torneo delle Regioni • Dopo due anni di rinvio della competizione, il Dipartimento Interregionale torna a fissare le date per la competizione delle Rappresentative Regionali. Per il calcio a 5, il Torneo delle Regioni si disputerà in Veneto dall'8 al 15 aprile, mentre per il calcio a 11 dal 23 al 30 aprile nella provincia autonoma di Bolzano. 

Visite mediche • Il comunicato numero 2 è dedicato alle visite mediche e alla novità vera di quest'anno che riguarda il rientro all'attività post covid. Se la visita medica agonistica è sempre prevista, come è naturale che sia, viene specificato che al rientro da una positività di Covid «i tesserati dovranno provvedere ad una visita specialistica medico sportiva per “return to play” o, in alternativa, ad una nuova visita».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400