Cerca

Dilettanti e Regionali, le sentenze della settimana

Dilettanti e Regionali, le sentenze della settimana

Dilettanti e Regionali, le sentenze della settimana

Dilettanti e Regionali - Come già tutti sanno, la prima giornata per i campionati di Eccellenza e Under 19 ha presentato ben tre casi di errata gestione dei fuoriquota e dei cambi. Ricordando che per ciò che riguarda Eccellenza e Promozione, la norma vigente impone alle squadre di avere sempre in campo in tutti i 90': 1 giocatore nato nel 2001, 1 giocatore nato del 2000 ed 1 giocatore nato nel 1999 (si possono avere anche un 2001 e due 2000, o addirittura tre 2001, ma non addentriamoci in tecnicismi); mentre per ciò che riguarda la Under 19 Regionali A e B la norma impone alle squadre di poter schierare fino ad un massimo di 3 giocatori fuoriquota, ovvero nati nel 2000. Regole sicuramente ben chiare e note a tutti, ma che si sa durante la foga della partita queste possono un attimo perdersi di vista. Alla prima giornata di campionato, come già detto, sono stati ben tre i casi di errore e sono (andando in ordine di categoria): ECCELLENZA GIRONE A: Fenegrò-Vogherese UNDER 19 A GIRONE C: Bergamo Longuelo-Lumezzane UNDER 19 B GIRONE GIRONE C: Mapello-Nuova Usmate A due settimane di distanza, ecco che la federazione si è pronunciata in merito alle sentenze, ora vi mostreremo caso per caso. Partiamo dall'Eccellenza. Nella gara in questione, il tecnico comasco Magni ha schierato dal primo minuto ben quattro "under": Gatto Manuel (2001), Curci Andrea (1999), Barlusconi Mirko (2000) e Compagnone Andrea (1999). Al 19' Magni ha sostituito il 2000 Barlusconi con Curci Alessandro (1996). Con l'uscita del classe 2000 dal 19' in campo non erano più rispettate le norme, visto che vi erano un 2001 e due 1999. Probabilmente accortosi dell'errore al 24' Magni è corso ai ripari ed ha inserito sul terreno di gioco, Rollo Christian (classe 2000) al posto del 1999 Compagnone Andrea. Sei minuti dunque fatali per la società biancoblù che, sul campo aveva ottenuto un prezioso pareggio per 1-1, ma visto l'errore la federazione ha imposto la sconfitta a tavolino per 3-0, dando così i tre punti in classifica alla formazione rossonera. Discorsi analoghi, ma di differente lettura sono i casi di Under 19 Regionale. Nella partita Bergamo Longuelo-Lumezzane (finita 1-1) il tecnico dei bergamaschi ha inizialmente schierato tre fuoriquota (2000), ovvero Carrara Michael, Giuliani Giovanni e Giuliani Emanuele, salvo poi nell'intervallo sostituire uno di questi (Giuliani Giovanni) con un altro giocatore classe 2000 (Bakal Emmanuel Viann), portando così a quattro i fuori quota impiegati durante la partita. Esito: vittoria per 3-0 assegnata ai bresciani del Lumezzane. Caso simile quello accaduto, sempre alla prima giornata, nel match tra il Mapello e la Nuova Usmate (gara vinta, tra l'altro, 5-1 dalla formazione bergamasca). Anche qui il tecnico ha schierato dall'inizio tre 2000 (Abale Paolo, Messina Manrico e Crotti Alessandro). A differenza, però, del caso sopra visto di Bergamo Longuelo-Lumezzane, il tecnico giallolbù non ha fatto un cambio 2000 per 2000, ma all'8' del secondo tempo ne ha inserito un quarto (Witsenburg Sebastian), andando dunque a violare la norma. Esito: vittoria per 3-0 assegnata ai brianzoli della Nuova Usmate.

Cambiando invece completamente discorso, alla prima giornata aveva fatto discutere anche il caso del match di Promozione Girone A tra Magenta e Vighignolo. In questo caso, però, l'errore commesso dalla società di Settimo Milanese non è stato nella gestione dei fuoriquota, ma bensì nel fatto di aver schierato un giocatore squalificato, ovvero Andrea Bascapè (squalificato per somma di ammonizioni la stagione precedente, in particolare il giallo del misfatto risaliva al match dei playoff contro la Rhodense). Visto l'accaduto, tutti o quasi, si aspettavano una vittoria a tavolino per il Magenta. Ma invece, la società gialloblù non ha presentato il riscorso nei termini e nei modi corretti e quindi la federazione ha deciso di omologare il risultato maturato sul campo, ovvero il pareggio per 2-2. Situazione quasi analoga nell'Under 15 Regionale, dove lo Scanzorosciate si vede annullare l'ottimo 0-4 in casa del Ciliverghe per aver fatto entrare a otto minuti dalla fine Kumar Sagar. Il giocatore infatti non era tesserato per la società, visto che dai controlli pare che il certificato di residenza fosse scaduto. Piccola svista che costa caro alla squadra, che perde a tavolino il match.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400