Cerca

Decreto del Governo: la differenza tra impianti sportivi e centri sportivi è chiara, eppure…

Il Decreto del Governo autorizza le competizioni e allenamenti a porte chiuse negli impianti sportivi (campi da calcio), eppure c'è chi non capisce…

impianti sportivi

Ieri sera è stato varato il Decreto del Presidente del Consiglio sulle misure di contenimento dell'epidemia da Coronavirus. Decreto che interessa Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna e avrà i suoi effetti fino a domenica 8 marzo. Tra le misure oggetto del provvedimento anche lo sport, che subirà una serie di limitazioni ma non sarà "vietato", almeno quello agonistico. E nell'agonismo rientrano sia il professionismo che il dilettantismo. Fino a domenica 8 marzo, infatti, le discipline agonistiche dovranno svolgersi a porte chiuse sia per quanto riguarda gli allenamenti che le gare ufficiali dei comuni non compresi nella «zona rossa» (dieci tutti tra il cremonese e lodigiano). Del resto la disposizione è chiara, normata dall'articolo 2: "Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse". Per la legge dello Stato ci si può allenare e si può giocare. È scritto chiaro, anche se - comprendere le leggi - non è per tutti. Soprattutto per gli utenti medi dei social…

Ma a non comprendere la misura del Governo, scritta in modo chiaro (come altrettanto chiara era quella del 25 febbraio sulla riapertura degli impianti sportivi per gli allenamenti) non sono solo gli utenti dei social ma, a quanto pare, sindaci e anche dirigenti federali che - bypassando il comma 1 dell'articolo 1 (quello sopra citato) - si sono soffermati sul comma 3 che recita: "Nella sola regione Lombardia e nella sola provincia di Piacenza si applica altresì la seguente misura: sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi". A quanto pare la dicitura "centri sportivi" ha mandato in tilt in molti: ma - così come specificato nelle FAQ dello scorso 25 febbraio - per "centro sportivo" si intende un luogo chiuso. Per capirci il centro sportivo è il complesso dove si va a giocare a tennis o calcetto tra amici e magari con all'interno ristorante e bar annesso. Basta leggere le FAQ allegate sotto (e magari prendere un dizionario per cercare la parola deroga per quanto riguarda le competizioni all'aperto).

[caption id="attachment_209482" align="aligncenter" width="900"] faq 25 febbraio Faq 25 febbraio[/caption]

Il Decreto del Governo prevede che i centri sportivi (quelli dove andate a giocare a tennis o a calcetto al venerdì) siano chiusi fino a tutto l'8 marzo in tutta la Lombardia e in Provincia di Piacenza. Non prevede che lo siano anche i campi da calcio (impianti sportivi) dove viene svolta attività agonistica, tanto che è previsto lo svolgimento di allenamenti e competizioni a porte chiuse (articolo 2 primo comma). Il legislatore ha usato due termini perché voleva normare due situazioni differenti (impianti e centri), ora sta però ai sindaci e Comitato Regionale recepire il tutto. E a quanto pare molti sindaci, di prima mattina, non hanno chiara la distinzione tanto che hanno già comunicato alle società che non apriranno il campo né per gli allenamenti né per le competizioni. Il testo del Governo significa una sola cosa: che SABATO E DOMENICA SI POTRA' GIOCARE A PORTE CHIUSE. Ogni altra decisione che dovesse essere dall'alto sarebbe un'errata interpretazione di una norma governativa. Care società, chiedete chiarezza ai vostri sindaci: i campi da calcio sono impianti sportivi e non potranno negarvi l'apertura. C'è scritto nero su bianco su un atto del Governo.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400