Cerca

Allenamenti a porte chiuse ma col medico presente, i Presidenti dell'Area Nord chiedono chiarimenti

Senza un medico presente non potranno svolgersi gli allenamenti. I Presidenti dell'Area Nord della LND chiedono chiarimenti

Ettore Pellizzari

È entrato in vigore oggi il vigore del Presidente del Consiglio dei Ministri che prevede, per tutte le società sportive, gli allenamenti e partite a porte chiuse vincolate però alla presenza in società di un dottore che svolga "controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del COVID-19 tra atleti, tecnici, dirigenti e accompagnatori". Cosa significa questo? Che le società, da oggi, non potranno allenarsi senza la presenza di un medico. Una norma che, di fatto, la maggioranza delle società non è in grado di recepire. Per questo i presidenti dell'Area Nord della LND hanno inviato una lettera (firmata da Ettore Pellizzari, in foto) ai vertici della LND per chiedere chiarimenti in merito all'applicazione.

In attesa di chiarimenti da parte della LND le società dovranno svolgere gli allenamenti attenendosi alle disposizioni del DPCM del 4 marzo.

Ecco il testo della lettera 

[caption id="attachment_209696" align="aligncenter" width="900"] lettera La lettera scritta dai Presidenti dell'Area Nord[/caption]
Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo  store digitale. Abbiamo attivato la sezione  PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400