Cerca

LND Piemonte: la diretta di Scrofani, un passo avanti

Il segretario Roberto Scrofani

Scrofani - Segretario del Comitato Regionale PVdA

Nel secondo appuntamento in diretta Facebook del Comitato regionale, il segretario Roberto Scrofani ha risposto alle domande di Silvia Campanella di Tuttosport a riguardo di molti punti della politica calcistica regionale e nazionale riguardante il mondo dei dilettanti. Preiscrizioni - Il segretario ha ribadito la totale gratuità della procedura e il fatto che l'adesione alla preiscrizione non obblighi poi la società a confermarla, ma serva esclusivamente come mappatura in vista della composizione degli organici. Iscrizioni ai campionati - L'idea del Comitato rimane quella di garantire la gratuità dell'iscrizione ai campionati la prossima stagione, cercando non tanto di versare a pioggia i fondi sulle società, ma di ridurre i costi delle stesse. Congelamento - La proposta di congelare le classifiche è stata decisa in virtù del regolamento che, nel caso in cui si decretassero promozioni e retrocessioni, aprirebbe possibilità di ricorso da parte delle società penalizzate. Scrofani ha però anche aggiunto che, qualora il consiglio federale volesse, si potrebbe modificare il regolamento in tal senso, ma allo stato attuale l'unico modo per garantire un merito sportivo sia tramite i ripescaggi. Media punti - Il coefficiente, spiega Scrofani, è l'unico metodo per decretare in alcuni gironi una vincente. Qualora, infatti, una seconda classificata avesse un punto in meno della capolista, ma con una partita ancora da recuperare, la media punti sarebbe l'unico modo per tutelare tale squadra. In tal caso, dove comunque qualcuno ci rimette, verrebbero penalizzate le capolista con un girone più equilibrato. Regione e comuni - In ambito economico, il segretario ha ribadito i rapporti che sta avendo il comitato con regioni e comuni. Con l'assessore regionale Ricca, Scrofani ha spiegato che è in atto un lavoro per ridistribuire con un criterio che non sia "a pioggia" i fondi stabiliti dalla regione (oltre 5 milioni). In virtù di questo è stato portato l'esempio del fatto che molte palestre risultano Società Sportive Dilettantistiche, senza però erogare un servizio sportivo dilettantistico al pari di Società Sportive come quelle presenti nelle federazioni del nuoto, del basket, del calcio e di altre discipline. In virtù di questo i fondi andrebbero erogati in modo ponderato. Filippica verso i comuni - L'appello lanciato dal Comitato ai comuni è quello non solo di posticipare i pagamenti dei canoni, ma di venire incontro alle società e annullare la voce dal bilancio comunale facendo risparmiare alle società.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400