Cerca

Davide Castagna-Teresa Bellanova, caso chiuso con le scuse del giocatore del NibionnOggiono: ecco la sua lettera al Ministro

Castagna
Caso chiuso. Con una lettera di scuse al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali  Teresa Bellanova, va in archivio la vicenda che ha coinvolto negli scorsi giorni l'attaccante Davide Castagna. Il "Toro", classe 1991, aveva insultato il Ministro sul proprio profilo Facebook in merito alla vicenda della sanatoria sui migranti. « Stimatissima Ministro - si legge nella missiva firmata dal bomber del NibionnOggiono, squadra di Serie D -  sono Davide Castagna, un giovane di Civate vicino a Lecco, da sempre calciatore nelle serie minori, passione che comunque ha rappresentato finora il mio lavoro. Purtroppo nei giorni scorsi ha sicuramente conosciuto il mio lato peggiore, causa il post che ho pubblicato e che, pur se tolto successivamente, ripreso da “Abolizione del suffragio universale" ha fatto il giro di numerosi media locali e anche nazionali, anche per l'immediata presa di posizione della mia società, Oggiono Calcio, che ha deciso la risoluzione contrattuale. Non ho scuse. Quando una persona sbaglia in maniera palese è bene chiedere scusa senza riserve, soprattutto per l'espressione che colpisce una donna che occupa una così importante carica istituzionale. Soprattutto capisco di aver sbagliato, dopo aver letto la sua dichiarazione di domenica sera, dove, dice di provare a “fare un passo di lato più riflessivo" e addirittura chiede alla mia società la possibilità di essere reintegrato. Le sono grato per queste Sue affermazioni. Le mie scuse non sanano e non riparano l'errore precedente; spero però che questa esperienza mi faccia riflettere e maturare sul ruolo pericoloso dei social e sulla superficialità con cui noi li usiamo e soprattutto aiuti qualche altro giovane a non incorrere in simili episodi negativi». Il Ministro Teresa Bellanova aveva già abbassato i toni della vicenda: « Un passo di lato più riflessivo - ha scritto sui suoi canali social - anziché farne uno avanti armato, nella battaglia quotidiana per le nostre idee. Ho anche letto di un calciatore della provincia di Lecco, sospeso dalla sua società per delle frasi ingiuriose che scritte nei miei confronti sulla rete. Ringrazio la squadra che ha preso nettamente le distanze adottando un provvedimento cosi pesante e netto, ma alla società lecchese che ha preso quel provvedimento io chiedo di ripensarlo perché in un momento in cui tante famiglie si trovano ad affrontare gravi difficoltà, privare una persona della sua fonte di sostentamento economico porta solo a disperazione, e quindi a ulteriore rabbia. Sono sicura che le ragioni della società siano state condivise dai più e sono fiduciosa che un tale provvedimento sia stato compreso anche dal giocatore stesso». Appello immediatamente raccolto dalla società NibionnOggiono, che tramite un altro comunicato ha chiuso definitivamente la vicenda: « ASD NibionnOggiono desidera ringraziare la Senatrice Teresa Bellanova per il gesto di comprensione e rispetto che ha voluto dimostrare affrontando una vicenda che l’ha vista parte offesa. Prende atto delle doverose scuse che il proprio tesserato Davide Castagna ha formalizzato riconoscendo il proprio errore comportamentale, e con la medesima volontà di fare un passo di lato per favorire un processo di convivenza democratica, la Società accoglie l’invito che la Signora Ministra ha formulato, decidendo di reintegrare nella rosa della prima squadra l’atleta con effetto immediato. È desiderio di tutte le parti coinvolte di spegnere i riflettori su una vicenda che purtroppo ha coinvolto un sport che ha come pilastro il rispetto verso l’altro. Ci si augura che il gesto della Signora Ministra possa restare come esempio per un confronto pacifico».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400