Cerca

LND: Saluzzo in Serie D, in Piemonte è caos Eccellenza

Saluzzo - HSL Derthona Eccellenza

Il meraviglioso clima del big match di Eccellenza B

Il Saluzzo è in Serie D! Ad affermarlo è l 'ultimo comunicato della Lnd pubblicato in giornata che definisce (dopo lunghe settimane d'attesa) i criteri di ripescaggio per il massimo campionato dilettante. Oltre alle 28 prime classificate (già ufficializzate) i posti disponibili rimangono 8. Uno sarebbe stato assegnato alla vincitrice della Coppa Italia d'Eccellenza, ma, data la situazione, rimarrà disponibile per i ripescaggi. Gli altri 7 slot saranno assegnati attraverso una graduatoria in ordine di media punti, con corsia preferenziale per le prime ex-aequo, ovvero Saluzzo e Rotonda (Basilicata). Le successive cinque, a questo punto saranno: Sant'Agata (Sicilia B), Palmese (Campania), Sestri Levante (Liguria), Tre Pini Matese (Molise), V is Nova (Lombardia B). Sempre a riguardo della Serie D, alla Lnd sono affidati i criteri per il ripescaggio dalle squadre di Eccellenza, che si spera siano comunicati nel Consiglio di Lega del 25 giugno, così come quelli inerenti alle società retrocesse dalla D. Campionati regionali • Il Comunicato definisce anche i criteri per la definizione delle classifiche. In caso di parità di punti e partite, per definire promozioni e retrocessioni è da adottare la classifica avulsa, « tenendo conto che il criterio degli scontri diretti si applica anche se la disputa degli stessi risulta incompleta». In caso, invece, di disparità di partite giocate, si adotterà il criterio di media punti. In Piemonte è caos Eccellenza • Come anticipato sul giornale, secondo i suddetti criteri, i casi di parità registrati in Piemonte sono da risolversi in favore del Settimo (Promozione B, in vantaggio sul Venaria) e Stay O' Party (Prima Categoria B, in vantaggio sulla Chiavazzese). Mentre dal Comitato arrivano telefonate volte a garantire il passaggio di categoria a molte (o di ripescaggio nel caso di Cbs e Fulgor Valdengo), in Eccellenza si comincia a fare i conti. Considerando la retrocessione del Verbania, quelle di Cbs e Valdengo e le promozioni di Saluzzo, Hsl Derthona e PDHAE in Serie D e quelle di Dufour Varallo, Settimo, Albese e Lucento l'organico rimarrebbe a 32 squadre (31 contando la fusione tra Lg Trino e Alicese Orizzonti). Oltre a chiedersi se fosse poi necessario ampliare l'organico a 36, iniziamo a fare i calcoli. Opzione A: cinque ripescaggi dalla Promozione e nessun paracadute per le due retrocesse. Potrebbero salire dunque Pro Villafranca, Omegna, Busca, Venaria e una tra Vigliano e Acqui[arqam style= metro columns= 1 ] (stessa media punti). Opzione B: salvataggio di Cbs e Valdengo, più tre ripescaggi dalla Promozione. Qui scatta il panico perché una tra Busca e Venaria rimarrà fuori ( salvo nuove fusioni o fallimenti). Se si dovesse procedere per media punti sarebbe il Venaria a rimanere fuori (peggior media punti tra le seconde classificate); se invece si attuasse la "clausola Saluzzo" delle prime ex-aequo, allora il Venaria sarebbe primo tra le seconde e il Busca rimarrebbe in Promozione. La domanda è: dal comitato avranno detto a entrambe di "star sereni"?
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400