Cerca

Da Druento agli Europei: l'impresa di Marco Rossi, ct dell'Ungheria

WhatsApp Image 2020-11-13 at 16.43.46
« C'è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò». Lo cantavano i Negrita, ma da qualche ora lo starà cantando anche Marco Rossi. Nato e cresciuto a Druento, l'attuale commissario tecnico dell' Ungheria ha centrato la qualificazione ad Euro 2020, battendo per 2-1 l'Islanda nello spareggio di ieri sera, giovedì 12 novembre. Un risultato eccezionale, specie per come è stato ottenuto: passata in svantaggio dopo la rete messa a segno da Sigurdsson (11'), la nazionale magiara ha ribaltato il risultato grazie al gol di Nego (88') e alla prodezza di Dominik Szoboszlai (92'), talento classe 2000 del Salisburgo. Un gol che ha fatto esplodere di gioia un'intera nazione, oltreché lo stesso Marco Rossi, che ha dovuto seguire i suoi ragazzi da casa a causa della positività al Covid-19 riscontrata poche ore prima la gara. « Solo poche parole e poi possiamo festeggiare - ha scritto sulla sua pagina Facebook al termine del match - Grazie a tutti. Giocatori, staff e tutti voi, amici miei. Ma lasciatemelo dire, voglio dedicare questo risultato al figlio del mio amico Luca, che lo scorso febbraio ha perso tragicamente la madre per una brutta malattia e ci dispiace davvero tanto. Luca, questo è per te! Uefa Euro 2020 arriviamo». Grazie alle due reti ottenute nel finale di gara, l'Ungheria ha raggiunto Francia, Germania e Portogallo nel temutissimo Gruppo F. Per il tecnico della nazionale magiara, ex calciatore tra le altre di Sampdoria, Brescia ed Eintracht Francoforte, si tratta del risultato più importante ottenuto in carriera. Dopo aver vinto il campionato ungherese con l' Honved nel 2016/17 (non accadeva da 24 anni) - successo che lo ha portato a ritirare la Panchina d'oro a Coverciano nel marzo 2018, in quanto tecnico italiano vincitore di un campionato all'estero - e centrato il terzo posto in Slovacchia con il Dac Streda nel 2017/18, arriva un altro storico traguardo per Marco Rossi, che tra qualche mese potrà confrontarsi con tecnici del calibro di Löw, Fernando Santos e Deschamps. Complimenti!  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400