Cerca

Felice Belloli e Mario Teti insieme con Alberto Pasquali, se questo è il nuovo che avanza ci siamo persi dei passaggi

mario teti crl
Lunedì mattina, alla conferenza stampa del Coordinamento delle Società Bresciane, i presidenti erano stati chiari: «Mai con Tavecchio, rappresenta il vecchio e noi chiediamo un rinnovamento». In linea di principio proporre un buon programma, e loro ne hanno messo giù già uno con alcuni punti molto interessanti, e avere le idee chiare su un profilo da sostenere, è un buon punto di partenza. In queste ore però stanno circolando dei nomi che se Carlo Tavecchio viene considerato il vecchio, queste figure arrivano direttamente dai sarcofaghi dell'antico Egitto e un archeologo potrebbe tranquillamente catalogarli come mummie. Stiamo parlando di Mario Teti che al comitato regionale è entrato all'inizio degli anni novanta e non si è più schiodato se non per un breve periodo. Altro pezzo forte l'ex presidente del CRL Felice Belloli e già presidente della LND. Non propriamente il nuovo che avanza per un candidato come Alberto Pasquali che le società bresciane vorrebbero come esponente unico alla presidenza del Comitato regionale Lombardia e che in questi ultimi mesi è stato l'unico vero punto di riferimento per il suo territorio. Non lo sono stati i consiglieri regionali, non lo è stato il Comitato regionale, men che meno la Lega Nazionale Dilettanti. Però adesso si presentano a bussare alla sua porta forse nel tentativo di ricrearsi una verginità perduta. Nell'antico Egitto, appunto.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400