Cerca

Colpo di scena in Lombardia, nominato un reggente non ci sarà il commissariamento. Resta lo schiaffo alla regione più importante d'Italia

Cosimo Sibilia, Presidente Lnd

Cosimo Sibilia, Presidente Lnd

Questa mattina era deflagrata la notizia dei 7 consiglieri del Comitato regionale della Lombardia che si erano dimessi facendo di fatto decadere l'intero consiglio direttivo. Si era subito pensato a un commissario ma il diavolo fa le pentole e non i coperchi e così ecco spuntare il reggente. Questo perché? Perché ieri, giovedì 9 dicembre, quando il consiglio direttivo era in carica, e quindi nel pieno dei propri poteri, aveva già deliberato la data dell'assemblea elettiva che si dovrà tenere in Lombardia e aveva già trasmesso tutta la documentazione alla LND. Commissariare la regione sarebbe stato azzardato e, dal momento che la Federcalcio è sul chi va là, avrebbe potuto prestare il fianco ad una lunga e controversa querelle legale. Alla fine ecco il compromesso, niente commissario ma la nomina di una reggente (Antonello Cattelan) che a questo punto, salvo sorprese, dovrebbe accompagnare la Lombardia al voto. Salvo sorprese, lo ribadiamo. E adesso? Dopo questo schiaffo subito sapranno le società lombarde compattarsi, presentarsi unite e incominciare a rispondere al "fuoco"? Lo sapremo nei prossimi giorni.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400