Cerca

Dalla Lombardia alla Svezia, ecco la nuova avventura del tecnico giramondo Antonino Aspa alla guida del Ytterhogdals

Antonino Aspa

Il tecnico Antonino Aspa

Prossima fermata: Svezia. Antonino Aspa, tecnico pavese classe 1986, si trasferirà in Scandinavia per iniziare dal 2021 l’avventura da allenatore del Ytterhogdals IK, formazione che milita nell’equivalente della nostra Serie C. Il giovane allenatore ha già numerose esperienze estere alle spalle, dalla Svizzera fino all’Australia, e ora si presenta una nuova opportunità oltre i confini per la sua giovane carriera. « Aspettavo da tempo un’offerta del genere, e mi è sembrato il momento adatto per cominciare questo nuovo percorso, anche questa volta lontano da casa» afferma il tecnico entusiasta della sua scelta. « Ho parlato direttamente con la dirigenza del club e ci siamo trovati sulla stessa linea di pensiero dal lato professionale e anche dal lato umano. Rispetto all’Italia infatti, all’estero conta molto di più il fattore umano e caratteriale rispetto al curriculum e all’esperienza». Uno step importante questo per il tecnico Aspa che trova così nell’avventura svedese un ponte tra il suo percorso nel settore giovanile e il mondo dei “grandi”. I giocatori della squadra con sede nell’omonimo paese svedese infatti, ha un’età media bassa rispetto agli standard tradizionali, circa di 23 anni. « Fino adesso ho avuto modo di lavorare con i ragazzi, quindi l’esperienza fatta nel corso della mia carriera mi aiuterà molto il prossimo anno» sostiene Aspa. Il tecnico, cresciuto a Vigevano, muove i primi passi da allenatore nel pavese per poi trasferirsi verso Como. Allena prima i piccoli della Cassolese e dell’ Ardisci e Spera, per finire poi il suo percorso nelle giovanili italiane con la Briantea e la Faloppiese nei Govanissimi Regionali. La sua prima avventura all’estero giunge poco dopo, quando gli arriva un’offerta interessante dall’altra parte del mondo, l’ Australia. Dopo aver accettato l’offerta, il tecnico si mette alla guida dell’ Under 16 di una delle squadre australiane più conosciute e da cui partì la carriera di Christian Vieri, i Marconi Stallions. L’esperienza fatta nella società fondata proprio da immigrati italiani, ha un forte impatto sulla carriera di Aspa di cui però ricorda anche le difficoltà iniziali: « L’Australia mi ha insegnato molto e ho deciso di accettare il trasferimento per mettermi alla prova e capire se fossi davvero in grado di fare questo mestiere. Ricordo di aver trovato un ambiente diverso rispetto all’Italia, in cui tutte le attrezzature e i servizi di cui si aveva bisogno erano nelle vicinanze del campo, in una sorta di “cittadina dello sport”» prosegue il tecnico. L’arricchimento umano e professionale ricevuto dalla permanenza in Australia lo spinge a seguire il suo percorso e l’anno successivo si trasferisce in Svizzera. Per il Mendrisio e poi per il Lugano, Aspa svolge il ruolo di allenatore per le formazioni giovanili e qui continua anche il suo percorso di formazione attraverso vari paesi tra cui Spagna, Francia e Belgio. In Svizzera il tecnico si occupa anche di collaborare per la federazione ticinese. Il Patentino da allenatore  UEFA B ottenuto nel 2011, con Marco Materazzi compagno di corso, insieme alle avventure fuori dai confini italiani offrono ad Aspa strumenti importanti per capire le basi del mestiere di allenatore, un ruolo che è in costante evoluzione e che oggi necessità molta più attenzione ai bisogni dei singoli calciatori, al lato psicologico oltre che a un’importanza sempre più marcata della comunicazione. « La voglia di mettersi in gioco e di imparare non deve mai mancare nel calcio moderno. I miei viaggi all’estero e le persone che ho incontrato mi hanno insegnato quanto avere la mente aperta a nuove opportunità sia fondamentale per il proprio sviluppo umano e professionale» conclude il tecnico Aspa, che adesso aspetta di cominciare la sua nuova avventura svedese. [caption id="attachment_246244" align="aligncenter" width="900"] Antonino Aspa Il tecnico Antonino Aspa, classe 1986, neo tecnico degli svedesi del  Ytterhogdals[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400