Cerca

Serie C Femminile, il punto dopo la decima giornata: esultano Azalee, Pinerolo, Pro Sesto e Real Meda

Francesca Mellano

Francesca Mellano

Sono scese questa domenica in campo le squadre protagoniste della Serie C Femminile (Girone A) per disputare la decima giornata di campionato. La Pro Sesto ritorna alla vittoria, volando a quota ventotto punti e sigillando la conquista del primo posto. Buona la seconda di Vincenzo Chiarenza sulla panchina del Pinerolo, che sembra aver ripreso il volo e supera anche l'Alessandria. Il Genoa non prosegue il ciclo di risultati utili, cadendo in casa del Real Meda. Il racconto, le pagelle e il tabellino di queste tre partite li potete leggere sul giornale del 1° marzo sulla nostra applicazione se siete Utenti Premium. Ancora una sconfitta per il Campomorone, che non supera le Azalee nella gara casalinga, fallendo il tentativo di rimetterla in piedi presentatosi a metà del secondo tempo con un calcio di rigore tirato alle stelle da Bianca Fallico. Il Dirigente Giuseppe Stocchi: «Avremmo potuto riacciuffare la partita se non avessimo sbagliato il rigore. Abbiamo commesso degli errori e gli errori si pagano». Sulla posizione in classifica: «Il nostro obiettivo è mantenere la categoria, non abbiamo grandi pretese. Anche per questo è giusto giocarsele ed aprirsi. È un campionato in cui tutte possono perdere e vincere con tutte. Contiamo di poterci salvare tranquillamente e spero che domenica non si prenda sottogamba la partita contro il Caprera». Al Campomorone oggi mancava la punta di diamante Aurora Poletto: «Siamo consapevoli dei nostri limiti, abbiamo una rosa ristretta. Quando mancano le migliori, ne risentiamo perché non abbiamo cambi all’altezza». Al contrario, risultato ottimo delle Azalee che con la doppietta di Masciaga conquistano diciassette punti. L’allenatore Dolores Prestifilippo: «Le ragazze hanno giocato molto bene, sono soddisfatta perché non era un campo semplice. È stata una partita equilibrata, con un ottimo controllo da parte nostra. Ha vinto chi ha segnato di più». Un grandissimo risultato in casa Spezia, che soffre e vince contro la Speranza Agrate, passando in vantaggio su rigore. Il Direttore Sportivo Zanotti: «Durante il primo tempo non ci sono state grosse occasioni, qualche punizione di troppo sprecata. Abbiamo avuto l’occasione di segnare il terzo gol. Abbiamo difeso molto bene il risultato». Tre punti d’oro che possono valere la salvezza: «È un risultato utile. Con i nuovi cambi lo Spezia può rivelarsi pericoloso». I complimenti giungono anche dalle avversarie, oggi uscite sconfitte, per bocca dell’allenatore Danilo Brambilla: «Lo Spezia ce l’ha messa tutta, devono salvarsi ed hanno buttato l’anima in campo. Brutta partita la nostra ma a loro vanno i nostri complimenti». Non si disputa invece il match tra Independiente Ivrea e Torino Women con le orange che hanno ben 12 atlete in isolamento. I granata però, in un comunicato pubblicato dalla società, ha fatto sapere di non essere stato avvisato né dall'Independiente né dal dalla Divisione Calcio Femminile e si sono regolarmente presentati al campo di Bollengo. Gli eporediesi rischiano un altro 0-3 a tavolino, dopo quello subito contro il Caprera sette giorni fa, un punto di penalizzazione e un'altra multa ancora più salata dei 1000 euro già presi. In settimana il giudice sportivo si esprimerà in settimana. QUESTA LA CLASSIFICA AGGIORNATA: Pro Sesto 28 punti, Torino Women e Pinerolo 19, Real Meda 18, Azalee e Genoa 17, Campomorone 13, Speranza Agrate 11, Independiente 9, Caprera e Spezia 6, Acf Alessandria 2.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400