Cerca

Alpignano 2005: Welcome Manavella, ufficializzato l'ex Lascaris

giorgio_manavella

giorgio_manavella

«Se Giorgio indossa la camicia bianca significa che è una grande occasione. Da ragazzi io e lui ci sentivamo sempre prima di uscire e se Giorgio decideva di mettere la camicia bianca era certo che sarebbe stata serata importante». E’ così che Omar Cerutti, Rsg dell’Alpignano, introduce l’intervento di Giorgio Manavella nella conferenza per la sua presentazione come tecnico dei 2005 biancazzurri. Manavella è reduce da otto stagioni al Lascaris, le ultime due delle quali alla guida dei 2005. Ed è proprio questa l’annata con la quale Giorgio Manavella comincerà la sue esperienza in panchina ad Alpignano. I 2005 biancazzurri, seguiti nelle ultime 5 stagioni da Paolo Genovesio, sono reduci da cinque finali del SuperOscar (di cui quattro vinte, ad eccezione dell’ultima persa con il Chisola) e sono anche gli attuali vicecampioni Regionali, avendo conquistato la finale nella stagione 2018-19 (poi persa sempre con il Chisola). Giorgio Manavella arriva ad Alpignano insieme ad Alessandro Bologna, suo fidato collaboratore da ormai cinque anni. «Chiudo una parentesi con il Lascaris che è stata davvero positiva- racconta Manavella - Sono molto motivato. L’Alpignano mi stima e io stimo tutti i suoi componenti. Mi sento di promettere ai ragazzi di portare energia positiva e una mentalità vincente crescendo insieme sia a livello umano che tecnico». Paolo Genovesio resta comunque in società, ricoprirà il ruolo di responsabile dei giocatori di movimento dai Primi calci fino all’Under 17. «Paolo è una grandissima persona, sai dal punto di vista umano sia da quello professionale - racconta Cerutti - Lui si confronterà con tutti gli allenatori e istruttori dalla Scuola calcio al Settore giovanile in modo da dare continuità al percorso tecnico. La stessa cosa la farà Luca Dizzini con i portieri». Per quanto riguarda il ruolo di Omar Cerutti invece, insieme a Carlo Pesce, si occuperà delle categorie dai Giovanissimi pieni alla Prima squadra. La collaborazione punterà sulla crescita dei giovani, con uno sguardo a tutto il loro percorso. «Fino ad ora io mi sono occupato del Settore Giovanile e Carlo di Juniores e Prima squadra - conclude Cerutti -Da adesso collaboreremo insieme su tutte le categorie». [G.Manfredi]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400