Cerca

Chieri: Ciletta sì, Zac e Cocino stand by, Fabbrini verso una prof

Ciletta-Piero (1)
«Per il momento la nostra attenzione è focalizzata sulla Prima squadra, impegnata nel finale di stagione in Serie D; altri tipi di riflessione possono attendere». Questo il mantra che viene ripetuto da tecnici ed addetti ai lavori del Chieri, e non riguarda solo i ragazzi di Marco Didu: anche le nomine degli allenatori del Settore giovanile, infatti, sono state momentaneamente messe in stand-by. C’è chi è sicuro di restare in collina, ma senza avere ancora la certezza dell’annata che gli verrà affidata; c’è chi invece non è sicuro della permanenza e si sta guardando intorno; infine c’è chi fa ritorno “all’ovile” dopo esperienze in altre realtà. Cristian Viola Il tecnico ex Settimo, al quale nella stagione 2018-2019 erano stati affidati i 2003 del Chieri e che da quest’anno aveva preso in consegna la Juniores, ha tutta l’intenzione di restare con i collinari: «Da parte mia c’è la volontà di restare a Chieri anche nella prossima stagione, ma ora penso solo alla Prima squadra; sono il secondo di Marco Didu in Serie D, da lui sto imparando tantissimo e devo ringraziare la società per questa opportunità fantastica. A Chieri mi trovo bene, qui si respira il vero calcio, e spero ci saranno i margini per poter continuare sulla stessa strada». Andrea Mercuri Lo vedremo ancora a Chieri al 100%, e questo è un dato di fatto. Per quanto riguarda la categoria che allenerà, malgrado non vi sia ancora nulla di ufficiale, la sensazione è che continuerà il percorso intrapreso con i 2005 (i futuri Under 17) nell’annata 2019-2020. Maurizio Cocino Due stagioni alla guida dei 2004 nelle quali aveva fatto benissimo, ma che non è riuscito a portare a termine; ora, tanti dubbi. Non sappiamo ancora su quale panchina vedremo Maurizio Cocino nella prossima stagione, come conferma l’interessato: «Ho parlato con la società e mi sono stati proposti i 2006, i futuri Under 16: questa opzione non è considerabile in quanto, per esigenze lavorative, mi è impossibile allenare una squadra che gioca di sabato pomeriggio. La situazione è rimasta in stand-by, nelle scorse settimane sono stato contattato da Gianfranco Perla del Pinerolo, che mi ha offerto la panchina degli Under 17 (poi assegnata a Carlo Barberis, n.d.r.), e anche da Giorgio Cornelj del Chisola: a Vinovo mi hanno proposto la Juniores o in alternativa i Giovanissimi 2007 (panchine tutt’ora vacanti per le quali sono stati fatti sondaggi anche con Carlo Barberis e Alessandro Locandro, n.d.r.). Per rispetto verso il presidente Luca Gandini non sono andato a sondare il terreno, prima voglio capire come evolveranno le cose con il Chieri, società alla quale devo molto e che mi ha sempre fatto sentire a casa. Parlerò presto con Pino Perfetti e sono convinto che, se ci sarà la volontà da entrambe le parti, si riuscirà a trovare una quadra. Inoltre c’è anche la questione Under 18: se verrà istituita per i 2004, sarebbe bello continuare il percorso con loro che purtroppo in queste due ultime stagioni è sempre stato interrotto». Pierluigi Ciletta Detto del veto di Cocino sui 2006, per la panchina dei futuri Under 16 c’è un nome in pole position: è quello di Pierluigi Ciletta, che tornerà sicuramente a Chieri dopo tre stagioni al Chisola. «Posso dire ufficialmente che è tutto fatto per il mio ritorno. Sicuramente allenerò, non posso dire ancora con certezza quale annata». Giuseppe Zucco Così come Mercuri, anche Zucco farà parte della squadra allenatori dei collinari nella prossima stagione: «Mi vedrete ancora a Chieri, posso dire che allenerò nel Settore giovanile. Forse ci sarà anche spazio per una collaborazione in Juniores o Prima squadra, ne stiamo parlando». Probabile che Zucco venga confermato sulla panchina dei 2007. Edoardo Zaccarelli Il capitolo Zac è uno di quelli più nebulosi: considerato che i “suoi” 2006 sono stati offerti a Cocino (e che se, come sembra, dovesse rifiutare, andrebbero a Ciletta), ci sbilanciamo nel dire che il tecnico sarebbe vicino ad un ritorno al Torino dopo l’esperienza in granata nella stagione 2018-2019. Antonio Vallarelli Se non ci saranno sorprese, la sua avventura con i 2008 continuerà anche nella prossima stagione, la prima di Settore giovanile dopo i bei risultati ottenuti negli anni di Scuola calcio. Andrea Fabbrini Malgrado voci di mercato lo avessero dato per quasi certo al Chieri in qualità di Dg (ruolo nel quale avrebbe affiancato Pino Perfetti), l’impressione è che l’ex calciatore di Toro e Modena preferirebbe una professionista: restare al Torino o passare all’Alessandria.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400