Cerca

Virtus Calcio: intesa Mezzapesa-2007

Marco Scognamiglio

Marco Scognamiglio

La Virtus Calcio spiega le vele. Dalla sua nascita, ad aprile 2020, l’obiettivo è sempre stato chiaro: investire sulla qualità della Scuola Calcio, formando e selezionando i bambini, per costruire dalle fondamenta il Settore giovanile del futuro. Il lavoro ha dato i suoi frutti e il prossimo anno la Virtus avrà la sua prima Under 14 con i 2008 di Gianpiero Muroni, confermatissimo. «Puntiamo sulla sua esperienza - esordisce il presidente Marco Scognamiglio - È stato Dt di Chisola e Cbs, inoltre è un osservatore inserito nel professionismo». Ai blocchi di partenza, a sorpresa, ci saranno anche i 2007. «Non era previsto, perché avendo solo la Scuola Calcio non avevamo quel gruppo; dalla nostra scuola di perfezionamento però, la Professional Soccer School, abbiamo ricevuto tantissime richieste per fare una squadra di 2007». A gestirla sarà Marco Mezzapesa, ex tecnico di Collegno Paradiso e Sisport: «Mi è piaciuto tantissimo perché è preparato e adatto per il nostro programma» spiega il presidente. Completo anche lo staff della Scuola Calcio. Beppe D’Alesio rimane sui 2009 prossimi Esordienti, per i 2010 arriva Simone Landi dal Collegno Paradiso, anche lui scuola Sisport. Pulcini: 2011 a Luca Moretti, ex Dt de La Chivasso, 2012 a Giovanni Abate; per i Primi Calci c’è Marco D’Alesio sui 2013 e Alessandro Capobianco sui 2014. I Piccoli Amici saranno infine coordinati da Federico Messa, laureato ISEF, coadiuvato dall’istruttore Gabriele Pizzoli. Alla Virtus vige un’organizzazione capillare: tutti gli allenatori, a partire dai Primi Calci, dispongono di patentino Uefa B, tutte le squadre fanno 3 allenamenti a settimana. I gruppi saranno accompagnati dal preparatore atletico Federico Ferro, che seguirà anche gli Esordienti, e da uno staff per i portieri gestito da Giovanni Bellaera, anche lui osservatore per le prof, e Fabio Valla. Dulcis in fundo, i lavori in corso per il Femminile. «A maggio sono iniziati gli open-day per le ragazze nate tra il 2006 e il 2016. L’obiettivo è fare un settore di attività di base con tutte le squadre del femminile, con istruttrici e istruttori che hanno avuto esperienza in Serie D femminile. In futuro puntiamo ad avere tutte le categorie femminili, dal prossimo anno iniziamo questo percorso» conclude Scognamiglio.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400