Cerca

Carmagnola: Ecco Mattia Abate Daga, lo Special One dei 2006

Mattia Abate Daga-Carmagnola presentazione

Claudio Serratore, dg, e Mattia Abate Daga

Rivoluzione in casa Carmagnola che mostra con i fatti tutti i buoni propositi per la prossima stagione e non solo. Paolo Biolatto, Responsabile del Settore giovanile e allenatore della Juniores, parla della voglia di crescita di questa società: «Il nostro obiettivo è quello di far crescere tutto il settore e migliorarlo. Con un tassello alla volta aumenteremo la nostra qualità e quantità sia nei singoli che nei vari gruppi. Carmagnola conta circa trentamila abitanti e sappiamo che ci sono diversi ragazzi che giocano in società vicine. Ad esempio nelle squadre Regionali del Bra ci sono diversi giocatori che abitano a Carmagnola. Ecco il nostro intento è quello di rinverdire i fasti di questo paese attraendo più ragazzi nella nostra società e nel nostro progetto». Per dare forza alle parole di Biolatto si può notare, ad esempio, il post su Facebook di sabato 19 della società in cui annuncia una conferenza stampa congiunta con il Torino Fc Academy per giovedì 24 giugno: «Si comunica che il giorno 24 giugno alle ore 18.30, presso il palazzetto Comunale di Corso Roma 24, si terrà una conferenza stampa congiunta tra il Csf Carmagnola e il Torino Fc Academy». Colpo grosso Un’altra grande novità in casa Carmagnola è l’annuncio del nuovo allenatore dei 2006: Mattia Abate Daga. Uno dei protagonisti della categoria negli ultimi due anni con il Carignano che ha raggiunto livelli altissimi come i campionati regionali. Grande entusiasmo in società che annuncia il nuovo tecnico, tramite i propri social, con un soprannome importante: «Lo 'Special One’ dei 2006». Lo stesso Abate Daga si è mostrato entusiasta per questa nuova esperienza e si è anche soffermato sui motivi che lo hanno spinto a cambiare società: «Prima di tutto voglio ringraziare tutta la società Carignano per il grande lavoro e percorso svolto insieme, dai ragazzi allo staff e ai tifosi. Siamo partiti da un certo livello e abbiamo concluso ad un altro ben più alto, è stato un grande percorso sopra ogni aspettativa. Dopo queste due stagioni mi sono arrivate diverse proposte ma con Giulio Serratore - direttore generale - mi son trovato bene, parliamo la stessa lingua e mi ha trasmesso buone sensazioni. Il progetto del Carmagnola mi ha affascinato e mi ha dato nuovi stimoli, di solito dopo il biennio si cambia e tutte queste motivazioni hanno fatto sì che io scegliessi di cambiare società e di venire qui a Carmagnola. Sono stato ben accolto, ci sono tutti i presupposti per fare bene a partire dagli impianti a disposizione, nell’ultimo anno c’è stato anche un boom negli iscritti. Sono contento di esser stato cercato da questa società in crescita, le dinamiche per fare bene ci sono. Ora bisogna lavorare e tirare fuori il meglio sia dai singoli sia dal gruppo. Insomma sono carico e contento di iniziare una nuova sfida e una nuova avventura in una realtà che rappresenta una città a cui sono molto legato fin dalle scuole superiori». Le altre categorie Per quanto riguarda i due precedenti allenatori dei 2006, Enrico Bussano e Mauro Ansaldi, la società scrive sulla propria pagina Facebook: «La società intanto ringrazia Enrico Bussano e Mauro Ansaldi che, per questa stagione appena trascorsa, hanno allenato tra mille difficoltà legate al Covid. Ai due allenatori che, rimarranno comunque all’interno dell'organico allenatori, saranno affidate altre categorie che scopriremo tra pochi giorni». Nei prossimi giorni, dunque, conosceremo la loro destinazione. Non cambiano invece gli allenatori delle panchine delle altre categorie del settore giovanile. Ad allenare gli Under 17 2005, ecco Gianpaolo Benente. Per quanto riguarda gli Under 15 2007, Ciro Lotti è pronto per la nuova stagione. Infine gli Under 14 2008, allenati da Francesco De Luca che dovrà essere bravo ad aiutare i ragazzi per il passaggio dai nove agli undici in campo.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400