Cerca

L'anniversario

Calcio ed emozioni nell'evento AIA di Cinisello: per la sezione di Giuseppe Esposito quarant'anni vissuti in famiglia

Torneo di calcio svolto in giornata e vinto dagli arbitri di Torino; serata di gala all'auditorium Pertini con premiazioni, intrattenimento e grandi ospiti

AIA CINISELLO

Il presidente dell'AiA Cinisello, Giuseppe Esposito

Una giornata caratterizzata da un clima familiare, in equilibrio tra una risata, un brivido, e anche una lacrima di commozione. La celebrazione dei 40 anni della Sezione ‘Eugenio Berti’ di Cinisello è cominciata nella mattinata di sabato 25 giugno con un torneo di calcio presso il Centro Sportivo Scirea.

Sei le sezioni partecipanti: a vincere è stata quella di Torino, davanti a Bergamo, Seregno, Cinisello, Parma e Chivasso.

A commentare il successo è l'allenatore della sezione "Luca Colosimo", Antonio Fornari: «I ragazzi sono stati encomiabili, alcuni hanno terminato la finale con i crampi ma sono rimasti stoicamente in campo perché volevamo portare il trofeo a Torino. Lo dedichiamo ai nostri Presidenti Andrea Mazzaferro (pres. Sezione Torino) e Alfredo Trentalange (pres. AiA e associato della nostra sezione), in ripresa dopo un brutto incidente. Concludo ringraziando la sezione di Cinisello Balsamo per la bellissima giornata, l'organizzazione è stata perfetta, si è respirato il sano spirito associativo dell'AiA, dopo una stagione sportiva lunga e logorante, ne avevamo tutti bisogno».

La festa è proseguita con l’evento organizzato nell'auditorium del centro culturale Pertini. Quasi 200 persone riunite in una serata di gala che ha divertito e toccato gli animi. A fare gli onori il presidente Giuseppe Esposito, abile cerimoniere e ottimo ‘padre di famiglia’, ma la buona riuscita della kermesse è in buona parte merito della vena artistica e aggregante di Luca Sarsano, ex presidente AIA Milano, ora OA a Cinisello.

Le premiazioni (a Giovanni Bozzoni e Federico Emanuele il ‘Briganti’ come miglior arbitro passato da OTS a OTR; per Gabriel Corrado il riconoscimento di top esordiente; migliori osservatori Andrea Farisco e Stefano Andaloro), sono state inframezzate da un divertente quiz a squadre che ha intrattenuto la platea con domande e indovinelli di vario genere, molti dei quali a tema a calcistico e arbitrale, e dalla dedica speciale a tutti i genitori (gli ‘OG’). Bello in particolare il messaggio d'affetto per coloro che accompagnano i giovani fischietti alla direzioni, in giro per i campi, ma per ovvie ragioni non possono farsi riconoscere, e devono rimanere in disparte anche quando magari (e il più delle volte è così), il proprio ragazzo è oggetto di critiche ingiuste.

Il premio più emozionale è stato però senza dubbio l’Andaloro, in memoria del piccolo Andrea, consegnato a due veterani come Giovanni Lombardi e Massimo Fuschi.

Molte le personalità intervenute: il sindaco Giacomo Giovanni Ghilardi, il delegato di Milano Adriano Girotto, che recentemente ha proposto per la delegazione cittadina lo spostamento dell'Under 16 al sabato, per ottimizzare i numeri in sofferenza nel post pandemia; il vertice del CRA Emilio Ostinelli più che compiaciuto della serata e in generale dell'operato lombardo e della sinergia tra le sezioni. («Il sistema ha retto grazie alla collaborazione dei 25 presidenti»), l’avvocato Fonisto della Corte d’Appello, il Componente Comitato NAZIONALE Antonio Zappi, il quale ha apprezzato in particolar modo il video musicale in cui i componenti della sezione intonano "Il mio canto libero".

La celebrazione per i quarant'anni della sezione però non è finita qui. I festeggiamenti per la ricorrenza continueranno con un secondo evento il prossimo 26 settembre, in cui verrà consegnato il premio (a una donna), come miglior arbitro della stagione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400