Cerca

Eccellenza

Triplo Blazevic stacca un pezzo di salvezza

Barbera tiene accesa la fiamma ma settimana prossima serve un'impresa

Fiorito Vergiatese

Giuseppe Fiorito, tecnico del Pavia

L'andata dei playout si conclude in favore del Pavia, che batte la Base 96 in casa per 3 a 1 grazie alla tripletta del proprio bomber Blazevic. Troppa poca Base per impensierire la compatta compagine ospite, giunta col coltello tra i denti e capace di aggredire il match dal primo all'ultimo minuto. Nulla è ancora fatto però, per dirsi salvi servono ancora 90 minuti di concentrazione nel ritorno che disputerà settimana prossima.

RITMO E GRAN GOL

La squadra di Fiorito parte forte schiacciando i padroni di casa nella propria metà campo, contratti e nervosi i sevesini. Dopo dieci minuti il vantaggio ospite: pallone recuperato da Donadio in mezzo al campo, poi Ottonello pesca con un bel filtrante Blazevic, che si smarca abilmente tra centrale e terzino. Il nove ospite calcia di esterno destro battendo Citterio, conclusione fantastica la sua abbinata ad un movimento da attaccante di razza. Poco prima della mezz'ora il raddoppio: percussione sulla desta e pallone a tagliare l'area, ancora una volta il 9 si muove benissimo scattando sulla linea del fuorigioco e battendo l'estremo difensore avversario con un diagonale imparabile. Dopo i due schiaffi presi arriva la reazione della squadra di casa, che accorcia le distanze con Barbera al 34': Cesana galoppa sulla destra e mette in mezzo dove il 10 dal limite stoppa e calcia, Dieye forse avrebbe potuto fare di più, il pallone pare essergli passato tra le braccia. Dopo una fase di apprensione nella quale i padroni di casa prendono campo per il Pavia arriva il salvifico intervallo.

BLAZEVIC DAL DISCHETTO

Alla ripresa i ragazzi di Fiorito ripartono a mille creando diverse occasioni da gol, mentre la Base prova a reggere l'urto. Al quarto d'ora l'episodio che reindirizza nuovamente la gara in favore degli ospiti: Donadio riceve in area spalle alla porta, finta di corpo su Siviero, che gli ruba palla ma al contempo lo stende. Il contatto tra il 10 ospite e l'8 di casa è leggero ma c'è, penalty che si può dare e non dare. Dal dischetto si presenta il solito Blazevic che non sbaglia siglando la tripletta personale. Da qui in avanti la gara è in controllo per gli ospiti, che non rischiano molto anzi, più di una volta sprecano in contropiede. Da citare le grandi prestazioni dei classe 2003 del Pavia Giani e Calvi, autori di una gara di personalità non da poco vista la posta in palio.

IL TABELLINO

BASE 96-PAVIA 1-3
RETI: 10' Blazevic (P), 25' Blazevic (P), 34' Barbera (B), 15' st rig. Blazevic (P).
BASE 96 (4-3-3): Citterio 6, Carraro 6 (29' st Riboldi 6), Gerosa 6.5, Marinoni 6, Lanini 6, Nasali 6, Cesana 6.5 (41' st Kamal sv), Siviero 6.5, Catta 6 (41' st Arienti sv), Barbera 6.5 (10' st Odone 6), Marinaci 6 (30' st Fossati 6). A disp. Grassi, Reyes, Arienti, Garcea. All. Cazzaniga 6.
PAVIA (4-3-3): Dieye 6, Negri 7 (30' st Lizzio 6.5), Nucera 7, Rebolini 7, Marku 7.5, Della Volpe 7, Calvi 8 (41' st Scognamiglio sv), Ottonello 8 (20' st Di Bartolo 6.5), Blazevic 8.5 (34' st Cirigliano 6.5), Donadio 7.5, Giani 8. A disp. Picone, Sakho, Moratti, Feninno, Bargiggia. All. Fiorito 7.5.
ARBITRO:Pasquetto di Crema 6.5.
COLLABORATORI: Tinelli e Bonicelli.

LE INTERVISTE

Al termine della gara Lampugnani commenta brevemente: «Loro sono partiti davvero molto meglio di noi, peccato perchè avremmo avuto i mezzi per restare più dentro la gara ma va bene così dopo tutto».

Di tutt'altro spirito Fiorito: «Al di là di tutti i problemi avuti durante l'anno oggi abbiamo fatto questa prestazione ottima, con voglia e appartenenza. Avremmo dovuto sfruttare al meglio i contropiedi nel secondo tempo per rendere il risultato più rotondo. Per il ritorno vietato rilassarsi perché non abbiamo fatto ancora nulla, non è stato facile mettere una pezza ad una stagione in cui sono stati fatti errori da parte di tutti, complimenti a questa squadra che non ha mai smesso di crederci ma non siamo ancora fuori dal tunnel, ci aspettano altri 90' da affrontare con questa concentrazione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400