Cerca

Terza Categoria

Panero letale, Ferreri one to watch: l'Atletico ribalta l'Aviglianese

Non basta ai valsusini il gol di Simone Ventura, è micidiale la rimonta di un Robassomero che ora starà in attesa alla porta

Panero letale, Ferreri one to watch: l'Atletico ribalta Aviglianese

Davide Nardella, capitan Stefano Soffietti e Andrea Ferreri, i migliori nella vittoria contro l'Aviglianese

Letteralmente inarrestabili, contro tutto e tutti. L'Atletico Robassomero anche nel post-season si conferma squadra da battere e, malgrado una prestazione non sfavillante, s'impone per 2-1 al Comunale di Via Suppo contro l'Aviglianese. Se il primo tempo poteva lasciare qualche perplessità rispetto alla compagine di Vitale Ferreri, la reazione dopo il gol dello svantaggio subito per mano del bomber del Girone A Simone Ventura è stata eccezionale. Il pareggio agguantato da Andrea Panero a fine primo tempo una manna dal cielo, il raddoppio di Andrea Ferreri il sigillo su una prestazione in crescendo che ha legittimato la completezza della rosa ospite.

LA PARTITA

Panero doccia gelata. Domenica grigia, rischio pioggia incombente, ma il sostegno alla squadra che non manca mai. Ad inaugurare il pomeriggio aviglianese ci pensano i soliti fedelissimi ultras arancioneri, che anche a campionato concluso continuano a sostenere la squadra di Davide Bonino impegnata in queste fasi finali. I padroni di casa partono con un 4-3-1-2 inedito, schierando Carretta alle spalle del tandem Ventura-Talarico e Limone in cabina di regia, mentre gli ospiti di Vitale Ferreri danno continuità al 4-3-3 marchio di fabbrica, con unica variazione sul copione la presenza a centrocampo di Barcellona solitamente impiegato in zone più arretrate. L'inizio di match è tutt'altro che avvincente, con l'Aviglianese decisamente in controllo e più vivace anche in zona offensiva. A dare pepe ci pensa al 10' Simone Ventura, nella sfida a distanza con Andrea Panero per lo scettro di capocannoniere assoluto della categoria: su una ripartenza campo aperto, il classe '99 duetta con Carretta e riceva palla al limite, se la sposta sul destro e calcia a giro sul secondo, ma la palla si stampa sulla traversa a Olarean battuto. Il confronto tra il numero 10 rubianese e il portiere lanzese prosegue al 20' e questa volta lo zampino del numero 1 è evidente: sulla punizione di Carretta, Ventura approfitta di una traiettoria beffarda e nel cuore dell'area devia di testa a botta sicura, ma Olarean con un riflesso prodigioso spedisce in corner. Gli ospiti sembrano imballati e l'unico a creare qualcosa è Vincenzo La Marca con qualche accelerata, ma Panero non sembra ispiratissimo davanti e i pochi tentativi sono vanificati. Tanto che al 36' i padroni di casa valsusini passano meritatamente in vantaggio: Limone verticalizza al volo per Talarico che aggancia meravigliosamente, il numero 11 imbuca una splendida palla per l'accorrente Ventura che anticipa di testa Olarean in uscita avventata e firma l'1-0. Il gol ricorda al Robassomero di aver appena vinto un campionato e di dover dimostrare il proprio valore. Le prime avvisaglie passano dal mancino piuttosto ispirato di Emanuele Matteucci su calcio piazzato, quindi ecco il pareggio a sorpresa allo scadere. Nardella crossa dalla destra, ma il suo traversone attraversa tutta l'area senza trovare alcun compagno; raccoglie La Marca che di sinistro controcrossa e pesca al centro dell'area un solissimo Panero che con una zampata insacca. Rete pesantissima che manda negli spogliatoi le due formazioni con sensazioni completamente diverse e che invita ad una ripresa apertissima.

Ferreri completa la rimonta. Ritrovarsi con una prima frazione giocata quasi perfettamente, ma con un beffardo 1-1 non giova sicuramente all'Aviglianese, tant'è che l'impatto con la ripresa è tutt'altro che memorabile. Dopo due giri d'orologio il terzino destro ospite Nardella parte in volata palla al piede, e dopo un incredibile coast-to-coast serve a rimorchio Ferreri che da due passi buca La Rocca mossosi in anticipo. 1-2 incredibile, stravolta la sfida. Addirittura all'8'st Ferreri va vicino al raddoppio personale con un'inzuccata sul cross da lontanissimo di Fabio Miceli, ma il destino decide di non esagerare nella condanna all'Aviglianese. Arancioneri che pian piano riprendono fiducia possesso, limitando le sfuriate avversarie a ripartenze propiziate dal neoentrato Andrea Miceli, e al 17'st è sfiorato il 2-2: Ventura riceve al limite dell'area e apre per Talarico sulla destra, il numero 11 rientra abilmente sul sinistro ma conclude alto colpendo malamente la sfera. Scampato il pericolo, torna ad essere pericoloso l'Atletico al 20'st con La Marca, pescato tutto solo in piena area piccola da corner e bravo a incrociare a botta sicura, ma murato sulla linea dal salvataggio in extremis di Cocola. Da qui in poi è nuovamente monologo della squadra di Bonino. Al 28'st il calcio d'angolo di Pellitterri trova lo stacco di Ventura che gira sul secondo palo sfiorando il gol per centimetri; al 36'st ancora Ventura è protagonista dell'offensiva di casa con una conclusione da fuori, bloccata agilmente da Olarean e, infine, a provarci è in pieno recupero D'Ambrosio con una sventola di sinistro da fuori che sibila sopra la traversa del Robassomero.
Finisce dunque 1-2 dopo cinque minuti di recupero. Adesso l'Atletico Robassomero riposerà domenica prossima, attendendo l'esito della sfida tra Sporting Club e Aviglianese.

IL TABELLINO

AVIGLIANESE-ATL.ROBASSOMERO 1-2
RETI (1-0, 1-2): 36' Ventura (Av), 43' Panero (At), 2' st Ferreri (At).
AVIGLIANESE (4-3-1-2): La Rocca 6, Fossi 6.5, Dambrosio 5.5, Alessandro 6, Cocola 5.5, Smeriglio 6.5, Aurigemma 6 (23' st Pellitteri 6.5), Limone 7 (19' st El Bdine 5.5), Carretta 6.5 (1' st Piacenza 6), Ventura 7, Talarico 6.5 (34' st Alessandro sv). A disp. Soudqi, Cigna, Mammone. All. Bonino 6.5. Dir. Marino - Bolettieri.
ATL.ROBASSOMERO (4-3-3): Olarean 5.5, Curcio 5.5 (1' st Marietta 6.5), Nardella D. 7, Di Gilio A. 6, Soffietti 7, Miceli F. 6, La Marca 6.5, Ferreri 7, Matteucci 6.5 (34' st Sepa sv), Panero 6.5 (43' st Nardella M. sv), Barcellona 5.5 (1' st Miceli A. 6.5). A disp. Bevilacqua, Iannella. All. Ferreri 6.5. Dir. Iuso - Coppola.
ARBITRO: Cavaliere di Torino 6.5.
AMMONITI: 18' st La Marca (At), 40' st Piacenza (Av).

LE PAGELLE

AVIGLIANESE (4-3-1-2)
La Rocca 6 
Incolpevole sul primo gol, sul secondo anticipa troppo il tuffo e viene spiazzato. Tuttavia essendo a tu per tu glielo abboniamo come errore non del tutto grossolano.
Fossi 6.5 Il terzino destro ha gamba e lo dimostra con qualche sgroppata in avanti fin dal primo tempo, dietro tiene il confronto senza concedere nulla dalla sua parte.
D'Ambrosio 5.5 Al fianco di Cocola soffre dannatamente Matteucci, ma soprattutto sui due gol manca totalmente a livello tattico.
Alessandro 6 Parte bene e copre con pulizia dalla sua parte, ma pesa la passività in occasione della discesa di Nardella per il secondo gol.
Cocola 5.5 Bucato spesso alle spalle soprattutto nel finale, manca anche lui in occasione del primo gol andando verso il pallone e lasciando Panero solissimo.
Smeriglio 6.5 Sale in cattedra nella ripresa prendendo le redini della manovra offensiva arancionero con personalità, dopo un primo tempo in ombra.
Aurigemma 6 Indubbiamente alza il livello tecnico, ma non da' concretezza alcuna all'offensiva limitandosi al compitino.
23' st Pellitteri 6.5 Ingresso con voglia, duetta in un paio di situazioni interessanti con Ventura e propizia da calcio piazzato.
Limone 7 Cabina di regia ordinata in una posizione nuova, bellissima la verticalizzazione per Talarico da cui nasce il gol del vantaggio.
19' st El Bdine 5.5 Ingresso spento, corre a vuoto e spreca tutti i palloni che transitano dalle sue parti.
Carretta 6.5 Grinta e tecnica sulla trequarti, oggi manca un po' d'intesa con Ventura, ma il suo zampino è in ogni azione aviglianese.
1' st Piacenza 6 Sostanza in mezzo al campo, tocca pochi palloni ma è importante il lavoro di filtro.
Ventura 7 31 volte Ventura, che giocatore. Pericolo costante anche da prima punta pura, mai domo fino alla fine a caccia del pareggio.
Talarico 6.5 Malgrado le gambe un po' imballate, serve una palla d'oro per Ventura a seguito di un controllo fantastico ( 34' st Alessandro sv)
All. Bonino 6.5  Squadra in palla che domina per lunghi tratti, ma sbaglia troppe occasioni sotto porta e che dietro latita. Serve un miracolo per credere nella vittoria della fase finale.

AVIGLIANESE

ATLETICO ROBASSOMERO (4-3-3)
Olarean 5.5 
Bello e cattivo gioco. Miracolo su Ventura, per poi vedersi anticipare dallo stesso in occasione del gol del vantaggio arancionero; nella ripresa continua il testa a testa con il 10 avversario, tra uscite a vuoto e qualche parata salda.
Curcio 5.5 Fatica a contenere dalla sua parte, lasciando campo aperto alle proprie spalle.
1' st Marietta 6.5 Ripresa diligente, grande chiusura su Ventura al 43’st che simboleggia la sua ottima prestazione in copertura.
Nardella D. 7 Copertura solida, gioca semplice e offre qualche discesa interessante; discesa che trova concretezza con l’assist dopo due minuti nella ripresa a seguito di un coast-to-coast devastante.
Di Gilio A. 6 Ventura banchetta in profondità alle proprie spalle nel primo tempo, nella ripresa si mette tatticamente a posto e contiene il bomber immolandosi fisicamente.
Soffietti 7 Se la cava giocando sporco senza rischiare: manca il contrasto in occasione del controllo di Talarico che porta al primo gol, esemplare nella ripresa a ergersi leader della difesa. 
Miceli F. 6 Non riesce a giocare palla a terra buttando parecchi palloni e perdendone altrettanti, cresce di prestazione nel secondo tempo gestendo meglio il pallone e ponendosi a diga in mezzo al campo.
La Marca 6.5 Crea superiorità con le sua accelerate improvvise, anche abbassato a centrocampo è letteralmente imprendibile, ma s'innervosisce troppo facilmente.
Ferreri 7  Le azioni della prima frazione transitano dal suo mancino ordinato, nella ripresa sfrutta subito la palla gol a disposizione e fredda La Rocca.
Matteucci 6.5 Tecnica e malizia per l’attacco di Ferreri, giostra le manovre offensive e guadagna molti falli utili dal limite ( 34' st Sepa sv)
Panero 6.5 Poco da dire, tocca una palla e fa gol: killer instinct puro ( 43' st Nardella M. sv).
Barcellona 5.5 Ruolo inedito e condizioni fisiche precarie, fatica a trovare la posizione e si limita al compitino.
1' st Miceli A. 6.5 Spacca la partita con la su freschezza, negli spazi ci va' a nozze e le ripartenze finali sono perfette.
All. Ferreri 6.5   Squadra opaca e confusionaria nel primo tempo che viene salvata da Panero, nella ripresa basta ancora un tiro per segnare e portarsi a casa la posta. Cinismo vero e proprio, a fronte di una partita preparata in extremis.

ATL ROBASSOMERO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400