Cerca

Eccellenza

Castanese Devastante, follia Prevalle chiude in 7 giocatori

Emozioni ed episodi a non finire nella finalissima, alla fine ci pensa il solito bomber Gibellini

Alfio Garavaglia Castanese

Alfio Garavaglia, il tecnico della Castanese si gode altri tre ottimi innesti

Gli ultimi novanta minuti della stagione sono ricchi di emozioni, colpi di scena e gol: il risultato di 2-3 vede la Castanese essere a questo punto ad un passo dalla Serie D. Folle la gestione di gara del Prevalle, che rimane in 10 dopo mezz'ora, in 9 dopo neanche un quarto d'ora del secondo tempo... e conclude addirittura in 7 giocatori. A tradire più di tutti Roma, che prima rischia l'espulsione diretta, e poi non contento si fa buttare fuori per un altro fallo decisamente evitabile, e Canciani: che prima si guadagna un rigore utile per il 2-1 che farebbe sperare nella rimonta, ma poi si fa fregare da Foglio reagendo e facendosi cacciare sul più bello. Un plauso ad una Castanese che è andata ad ondate, ma a tratti è parsa ingiocabile, sugli scudi il solito bomber Gibellini, autore di una doppietta, e Augliera, autore del gol che sblocca la gara con un rasoterra fatale. 

GOL E CARTELLINI

Inizia fortissimo la Castanese, che sfiora il gol con il tacco volante di Gibellini su suggerimento di Milani. Anche il Prevalle non si fa attendere, al 2' grande accelerazione di Bonassi dal centro sinistra, steso al limite da Greco. Guariniello da ottima posizione calcia perfettamente, ma la conclusione si stampa sull'incrocio dei pali con Di Lernia immobile. La tensione è altissima, e Roma rischia tantissimo perdendo palla, ed entrando a gamba tesa sull'avversario. L'arbitro lo grazia estraendo solo il cartellino giallo. Emozioni da una parte e dall'altra: prima il Prevalle con un cross pericoloso, su cui Bonassi avrebbe potuto calciare facendo male, poi dall'altra parte del campo si rende ancor più pericolosa la squadra di Garavaglia, con Milani che porta palla, allarga a destra per Gibellini che è imprendibile in accelerazione ed entra in area di rigore calciando bene, ma trovando la risposta dell'estremo difensore che, con la collaborazione della difesa spazza. Poco prima del quarto d'ora problemi fisici per Stankovic, sostituito in mezzo al campo da Torchio. La tensione gioca un brutto scherzo al Prevalle: Roma commette un altra follia stendendo Boccadamo molto ingenuamente, e ricavando la conseguente seconda ammonizione che gli vale il secondo cartellino giallo. Al 30' il Prevalle si trova sotto di un uomo. Passano neanche 5 minuti ed ecco un altro episodio: Zanola sbaglia un semplice stop e ne approfitta Gibellini, che s'invola verso la porta, scarta il portiere e viene steso, ma l'arbitro clamorosamente non concede il rigore. Passaggio sbagliato da Bonassi, Augliera intercetta e allarga per Gibellini, che va sul fondo e mette in mezzo per lo stesso Augliera, che arriva a rimorchio e gonfia la rete per lo 0-1. Tutto sembrerebbe facile a questo punto per gli ospiti della Castanese, ma a pochi secondi dallo scadere del primo tempo ecco la scossa in favore dei padroni di casa: palla lavorata bene da Canciani, allargata per Guariniello che tenta la conclusione, la palla resta lì e ci pensa il bomber di casa Bignotti com un destro di prima intenzione a rimettere la gara in parità. 

EMOZIONI PER CUORI FORTI

Riparte col botto il primo tempo: dopo i primi minuti abbastanza tranquilli, ancora una volta avviene il colpo di scena: Canciani aggancia e viene steso da Sorrentino, è calcio di rigore. Graziato in questo caso il centrale biancoverde. Dal dischetto Guariniello non sbaglia, di Lernia si distende alla sua traversa ma riesce solo a toccare. Non c'è pace però per il Prevalle: Canciami va in pressione sull'out di destra, scivola, e Foglio lo blocca mentre cade. Tra i due scoccano scintille e probabilmente il 9 di casa ha fatto qualcosa di grave, perché il direttore di gara sceglie il rosso diretto. Prevalle dunque che, nel giro di un minuto passa dalla speranza di una gran rimonta, al dover sperare in un'impresa praticamente impossibile. Al 19' la Castanese mette però una seria ipoteca sulla gara: Urso prende palla sulla trequarti, allarga per Gibellini che salta secco Vernuccio, arriva fino sul fondo e calcia col destro sotto l'incrocio del palo opposto. Non perfetto in questo caso Benedetti. Il 2-2 a questo punto chiude virtualmente la partita. Ad un quarto d'ora dalla fine ancora Gibellini rischia di fare la doppietta personale: lancio lungo per l'11 che prende velocità e si trova solo davanti a Benedetti, conclusione a mezza altezza parata ottimamente dall'estremo difensore di casa, che riscattta il piccolo errore precedente. Dall'altra parte Guariniello spaventa gli ospiti con una conclusione in avvitamento, su cui Di Lernia mette una pezza. Continua a sprecare la Castanese: Gibellini apparecchia per Milani, che manda al bar il proprio marcatore ma poi spara sopra la traversa un vero e proprio rigore in movimento. A sette dalla fine però Maccabiti stende Milani in area, dal dischetto lo specialista Gibellini, che spiazza il portiere e chiude i conti. Anche Zanola perde la testa nel finale facendosi cacciare con delle proteste davvero inutili a questo punto. 

IL TABELLINO

PREVALLE-CASTANESE 2-3
RETI:
30' Augliera (C), 8' st rig. Guariniello (P), 19' st Gibellini (C), 40' st rig. Gibellini (C), 47' st Bignotti (P).
PREVALLE (4-3-1-2): Benedetti 6, Vernuccio 6, Roma 4, Zanola 5, Avanzi 5, Stankovic sv (13' Torchio 6), Bonassi 6.5 (22' st Nonni 6.5), Cò 6, Canciani 4, Bignotti 7 (18' st Maccabiti 5), Guariniello 7. A disp. Lombardi, Pelati, Cepeli, Casella, Santaguida, Bresciani. All. Valotti  5.
CASTANESE (4-4-2): Di Lernia 6, Boccadamo 7, Foglio 7 (26' st Gheller 6), Augliera 7.5, Sorrentino 6, De Dionigi 6.5, Greco 6.5, Orlandi 7, Milani 7 (41' st Capocchiano sv), Urso 7.5 (22' st Colombo 6), Gibellini 8 (41' st Barbaglia sv). A disp. Buono, Donatiello, Nebuloni, Ornaghi. All. Garavaglia 8.
ARBITRO: Ginelli di Roma 2 5.
ASSISTENTI: De Luca e Storgato.
ESPULSI: 30' Roma (P), 9' st Canciani (P), 40' st Zanola (P), 44' st Avanzi (P).
AMMONITI: Gibellini (C), Greco (C), Sorrentino (C), Zanola (P), Zanola (P), Roma (P), Roma (P), Vernuccio (P).

LE PAGELLE

PREVALLE
Benedetti 6 Non perfetto in occasione del primo gol di Gibellini, si rifà con gli interessi con una grande uscita proprio sull'11 ospite.
Vernuccio 6 Nonostante la giovane età, a differenza di altri, non perde la calma e non molla mai. Ovviamente deve concedere qualcosa al bomber avversario quando egli accelera sulla sua fascia.
Roma 4 Una giornata che non dimenticherà mai probabilmente. Ha abituato i suoi a grandiose prestazioni, dopo i brutti 90' a Castano Primo come esterno d'attacco, in casa schierato come terzino è carico a molla, decisamente troppo. Due falli da arancione nel giro di mezz'ora costringono il direttore a cacciarlo dal campo, il dispiacere sul suo volto è palese, ma sarebbe dovuto essere uno dei trascinatori, invece è stato il primo a deludere. Il valore del giocatore non si discute, ma negli appuntamenti importanti non ci si può comportare così.
Zanola 5 Gara buona dal punto di vista del gioco. In quanto a comportamento... nel primo tempo prova a far buttare Urso fuori (che lo stava aiutando a rialzarsi), poi si fa cacciare per delle proteste francamente inutili. Un altro che vista l'esperienza avrebbe dovuto mantenere i nervi saldi e trascinare la squadra invece che aumentare il nervosismo in campo.
Avanzi 5 Grande gara, è in ogni zona del campo sia in zona offensiva che difensiva sfiorando gol e assist. Anche lui nel finale perde totalmente la testa: a 3' dalla fine punta come un toro l'avversario e lo stende con un intervento potenzialmente pericoloso, capibile la delusione, ma certi gesti sono da condannare.
Stankovic sv Non era al meglio ma ci ha ugualmente provato, peccato, con lui in campo poteva essere un'altra storia.
13' Torchio 6 Chiamato in causa già nel primo tempo per la seconda volta di fila, fa quello che può nonostante le difficoltà.
Bonassi 6.5 Parte molto bene facendo prendere un cartellino a Greco, costretto a stenderlo al limite dell'area, da qui le difficoltà lo costringono a faticare in fase difensiva senza potersi concentrare solo su attaccare.
22' st Nonni 6.5 Entra con grandissima voglia nonostante la giovane età. Pensa solo a giocare a calcio, non a litigare, ma ormai la gara era segnata.
Cò 6 Tanta corsa ed impegno, ci mette tutto ciò che ha ma la situazione non era certo semplice.
Canciani 4 Guadagna un rigore che avrebbe potuto invertire le sorti dell'incontro, ma come si fa, già sotto di un uomo, solo un minuto dopo, a farsi cacciare fuori per un fallo di reazione così ingenuo? La sintesi della giornata no della squadra: fa una cosa buona e poi rovina tutto, poco conta che poi sia inconsolabile, certi gesti sono imperdonabili.
Bignotti 7 Un gol un po' fortunoso regala un pareggio inatteso che ha dato alla squadra la carica giusta per fare i primi minuti del secondo tempo alla grande, forse privarsene nel finale non è stata una grande idea, c'è da dire che aveva finito la benzina.
18' st Maccabiti 5 Entra male in partita perdendo diversi palloni (prova ad impostare e a fare tutto da solo), non contento decide bene di tranciare l'attaccante avversario in area così che Gibellini la possa chiudere dal dischetto.
Guariniello 7 Apre la sua gara con una punizione che colpisce in pieno l'incrocio dei pali, si batte e si sbatte praticamente da solo in mezzo ai centrali avversari creando comunque occasioni.  Segna dal dischetto il 2-1 che avrebbe potuto portare all'impresa, ma poi si fa troppo dura sotto di due uomini.
All. Valotti  5 Da capire come avrebbe voluto impostare la partita. Essendo il tecnico ha delle colpe per il troppo nervosismo dei suoi ragazzi, che nonostante tutto ci hanno provato fino alla fine con un gran cuore, ma la sensazione è che l'abbiano buttata via questa gara: i valori in campo c'erano tutti per provare a ribaltarla, ma quando un Roma si fa cacciare dopo mezz'ora, e Canciani al 9' è chiaro che l'impresa diventa impossibile, soprattutto se si pensa che il pezzo forte degli avversari è il contropiede.


CASTANESE
Di Lernia 6 Non è di fatto molto impiegato durante la gara, ma neutralizza molto bene il tiro in avvitamento di Guariniello.
Boccadamo 7 Si presenta subito con delle accelerazioni clamorose. Roma non riesce a prenderlo e di conseguenza lo stende in malo modo: alla prima graziato, alla seconda il laterale destro è bravo a spostargli la palla per farsi fare un altro fallaccio. Poi è semplice per lui coprire quel che serve per poi attaccare gli spazi come sa fare. 
Foglio 7 Copre bene dalla sua parte tutti gli spazi. Anche qui ci sarebbe da capire se ha detto qualcosa a Canciani, insomma fatto qualcosa per meritarsi una reazione così violenta. Se si vuole parlare di calcio però, la sua è stata una gara degna della sua esperienza.
26' st Gheller 6 Fa quello che deve senza mai scomporsi né perdere la calma.
Augliera 7.5 Fondamentale davanti alla difesa e in fase d'interdizione. Lascia partire un paio di conclusioni decisamente rivedibili prima di trovare il vantaggio con una rasoiata chirurgica.
Sorrentino 6 Rischia di farsi cacciare fuori stendendo Canciami a centro area, facendosi aggirare un po' come De Vrij su Giroud nel compianto derby. A parte questo episodio si ben comporta contro avversari che lottano come leoni.
De Dionigi 6.5 Sicuro di sé e delle sue capacità, amministra in modo sufficiente la difesa che, nonostante la superiorità non deve mai abbassare la guardia vista la voglia di rivalsa dei bresciani.
Greco 6.5 Il solito gran lavoro a tutto campo, nonostante l'ammonizione rimediata dopo pochi minuti non perde mai la calma e continua a rendersi utile alla squadra.
Orlandi 7 Il più tecnico del centrocampo, e forse dei 22 insieme a Zanola, grande partita e geometrie come sempre. Il fosforo della squadra.
Milani 7 Meno lucido sotto porta del solito, ma avesse continuato il ruolino di marcia preso durante i turni di qualificazione ai playoff, sarebbe stato davvero un giocatore di altra categoria, invece c'è ancora da lavorare. 
Urso 7.5 Quanto lavoro in fase di interdizione, e poi quando ha la palla tra i piedi la sensazione è che possa sempre fare cose interessanti compiendo la scelta giusta. Suo il passaggio che da il là al gol di Gibellini.
22' st Colombo 6 Entra con forze fresche rendendosi molto utile alla causa.
Gibellini 8 Il migliore in campo per tutti i 180', giocatore fantastico e completo, che quando parte palla al piede è semplicemente imprendibile. Per lui oggi 2 gol e un assist, nonostante abbia anche sprecato delle occasioni, ma poco importa visto l'epilogo.
All. Garavaglia 8 Nel giorno del suo compleanno il tecnico deve fare a meno di uno dei suoi giocatori più importanti (Ababio), ma la squadra si comporta benissimo mantenendo, a differenza degli avversari, i nervi saldi e la lucidità giusta. Una cavalcata conclusa nel migliore dei modi, ed il merito è dei ragazzi certo, ma lui li ha guidati alla perfezione.

ARBITRO
Ginelli di Roma 2 5 Sbagliato dare solo a lui la colpa del nervosismo in campo, ma di certo ci ha messo del suo. Chiariamo che non era semplice gestirla oggi, ma alcuni episodi hanno davvero rischiato di rovinare la partita definitivamente: primo di tutti il rigore solare non concesso a Gibellini, poi ammonisce lo stesso 11 per un fallo di reazione su Zanola, quando in realtà era stato Urso ad aiutare il 4 a rialzarsi (senza colpirlo, come già detto sceneggiata del mediano biancorosso), ma è stato probabilmente mal consigliato da assistente e quarto uomo. In fine avrebbe dovuto espellere Sorrentino per fallo da ultimo uomo, e li la partita sarebbe potuta cambiare totalmente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400