Cerca

Promozione

COB 91-Arcadia Dolzago: Picone non basta, i lecchesi la spuntano sul più bello.

Termina con un 2-3 spettacolare la sfida tra Zaramella e Provasi, aprono gli ospiti ma Castelmare sigla la beffa.

La spunta sul più bello l’Arcadia Dolzago, quando i giochi sembravano fatti e la partita chiusa a salire in cielo ci ha pensato Castelmare siglando la beffa all’ultimo minuto, beffa che ha gelato Cormano e tutti i tifosi locali anche perchè il pari sarebbe stato probabilmente il risultato più giusto per la squadra di Provasio ma nel calcio spesso vince chi ci crede fino all’ultimo minuto. Nonostante lo svantaggio iniziale siglato da Pennati, dimostratosi un vero e proprio rapace dell’area di rigore al quinto minuto della prima frazione, ha risposto subito su calcio di rigore bomber Picone, chiamato a ripetersi nella ripresa perché i locali tornano in svantaggio grazie a un goal ravvicinato di Bosisio, bravissimo a farsi trovare pronto da un cross arrivato dalla destra solo da spingere in rete. Sarà però di nuovo Picone a riportare la partita in parità di lì a poco sempre su calcio di rigore. Ma quando tutto sembrava finito e la partita destinata a terminare sul risultato di 2-2, Castelmare impatta violentemente di testa al minuto 40’ un cross piombato dalla destra, regalando la prima vittoria in campionato ai suoi compagni e gelando tutti i tifosi locali.

Botta e risposta. Primo tempo avvincente in cui le squadre si esibiscono in giocate e colpi di classe che non si vedono tutti i giorni, ad iniziare lo show ci pensa Troiano: slalom sulla sinistra e tiro cross che taglia tutta l’area di rigore senza però che nessuno riesca ad intervenire e battere a rete. Al 5’ minuto da un episodio dubbio sul quale gli ospiti protestano per un fallo di mano nasce un calcio d’angolo, dal corner Pennati sbatte violentemente in rete la palla da due passi dopo una serie di rimpalli portando i suoi in vantaggio. I padroni di casa non ci stanno e reagiscono subito: Lossani ci prova con un destro pericolosissimo con il quale sfoggia il meglio del repertorio chiamando agli straordinari Reale, bravo a deviare in corner. Dal successivo calcio d’angolo svetta questa volta Genovese S. che non trova il goal per una questione di centimetri, i ritmi iniziano allora a salire, la qualità del gioco ad alzarsi, l’intensità che Provasio chiede alle sue squadre a farsi sentire e da un lancio lungo di Abd Alla nasce in occasione per Picone che viene steso in area di rigore; dal dischetto si presenta lo stesso numero nove che ristabilisce la parità e porta i suoi sull’1-1. Risultato giusto per quanto si era visto in campo fino a quel momento, la prima frazione prosegue con una serie di occasioni tra cui si distinguono la botta da lontano ad incrociare di Puricelli e la traversa piena colpita da Castelmare sul finire dei primi quarantacinque minuti mentre per i locali il solito Picone gira quasi in porta un cross proveniente dalla destra.

Ripresa shock. La ripresa è un mix di adrenalina e colpi di scena che non si vedono tutti i giorni, che scaturisce emozioni e coinvolge ogni persona che stava assistendo al match. Perego ad inizio ripresa si avvia in uno dei suoi soliti dribbling: lascia sul posto il diretto marcatore e fa partire un tiro a giro che per questione di centimetri non trova il vantaggio, è il preludio a quanto accadrà pochi minuti più tardi ma prima va sottolineato l’inverosimile che è accaduto tra il secondo vantaggio dell’Arcadia Dolzago e l’inizio della ripresa. Dopo le iniziali occasioni capitate ad entrambe le squadre Martinoia stende Picone solo e lanciato a rete vedendosi sventolare il cartellino rosso, partita che sembra mettersi in discesa per i locali, ma Abd Alla pochi minuti più tardi commette un fallo rimediando il secondo cartellino giallo che equivale all’espulsione che ristabilisce la parità numerica. L'evento fa riprendere fiducia agli ospiti e dopo una lunga discesa di Penati dalla destra, solo a centro area si trova Bosisio pronto a mostrare la linguaccia dopo aver appoggiato in rete l’ottimo assist del compagno. Passano pochi minuti però e la COB trova subito la parità, Pennati tocca di mano una palla proveniente dalla destra e per il direttore di gara è calcio di rigore, dal dischetto il bomber dei padroni di casa ristabilisce per la seconda volta la parità. Partita che sembra concludersi in pareggio ma gli ospiti non ci stanno e vogliono i tre punti: discesa dalla destra del solito Penati cross al centro e stacco imperioso sul secondo pallo di Castelmare, gelato il pubblico locale. L’incornata dell’esterno destro vale i tre punti e regala la vittoria ai suoi compagni, vittoria meritata se consideriamo le occasioni create dagli ospiti.

 

 

 

IL TABELLINO

 


COB 91-ARCADIA DOLZAGO 2-3

RETI: 5’ Pennati (AD), 30’ Picone (COB), 20’st Bosisio (AD), 25’st Picone ( COB), 37’st Castelmare (AD).
COB 91 (4-4-1-1): Coppo 6.5, Maffi 6, Genovese D. 5.5 (40’st Cesarotti sv), Romano 6, Genovese S. 6.5, Strafezza 6, Di Nunno 6, Abd Alla 6, Picone 6.5, Lossani 6, Troiano 6.5. A disp. Volpe, Primavera, Mazzeo A., Mazzeo L., Palusci, Eleonori, Pinto, Monticelli. All. Provasi 6.
ARCADIA DOLZAGO (4-4-2): Reale 6.5, Puricelli 6.5, Penati 6.5, Pacini 6.5 (14’st Riva R. sv), Martinoia 5.5, Pennati 6.5, Perego 6.5, Pirola 6, Bosisio 6.5 (30’st Perucchini sv), Ghezzi 6.5, Castelmare 7. A disp. Vassena, Esposito, Bance, Cazzaniga, Spreafico, Dorato, Diop. All. Zaramella 6.5.
ARBITRO: Foresti di Bergamo 6.
ASSISTENTI: Baracchi 6 Scognamiglio 6.
AMMONITI: 47’ st Romano ( COB).
ESPULSI: Martinoia 20’st (AD); 21’ st Abdalla (COB)

 

 

 

LE PAGELLE

 

 

 

COB 91
Coppo 6.5 Si supera più di una volta soprattutto nel finale, impedendo agli ospiti di dilagare.
Maffi 6 Partita di quantità alla sua, sprinta in ogni parte del campo fino all’ultimo minuto.
Genovese D. 5.5 Oggi è stato superato spesso e volentieri perdendo l’uomo su tutte le palle inattive.
Romano 6 Nonostante l’immensa grinta che lo contraddistingue, oggi si è spento troppo presto, non prendendo in mano la manovra locale.
Genovese S. 6.5 Solo la traversa gli impedisce di trovare il goal del vantaggio ad inizio ripresa, una soluzione sulle alle da fermo.
Strafezza 6 Prova difensiva da rivedere, si perde spesso e volentieri l’uomo insieme ai suoi compagni sulle palme da fermo.
Di Nunno 6 Non brilla abbastanza limitandosi spesso e volentieri a qualche cross fine a se stesso.
Abd Alla 6 Destro di categoria superiore, prestazione più che sufficiente fino al cartellino rosso che compromette la partita.
Picone 6.5 Bomber d’area di rigore rimane freddo in entrambi i tiri dagli undici metri.
Lossani 6 Trequartista offensivo puro, si muove bene ma non quanto basta per far male agli avversari.
Troiano 6.5 Partita da leader offensivo, alcune volte pecca però di altruismo.
All. Provasi 6 Chiede ai suoi grinta e intensità, forse  tardivo nei cambi.

ARCADIA DOLZAGO

Reale 6.5 Si supera in più di una circostanza, viene battuto solo dagli undici metri.
Puricelli 6.5 Ci prova in più occasioni come sul destro di poco a lato sul finire della prima frazione.
Penati 6.5 Una diga difensiva che impedisce a Troiano di fare il bello e il cattivo tempo del match.
Pacini 6.5 Playmaker del centrocampo bianco blu, imposta con lanci che si vedono raramente sui campi di calcio. 
Martinoia 5.5 Il rosso ingenuo ad inizio ripresa poteva costare caro si suoi.
Pennati 6.5 La sblocca da vero rapace dell’area di rigore portando i suoi in vantaggio ad inizio primo tempo.
Perego 6.5 Partita di qualità, nonostante il fisico sfiora più volte il goal con il suo destro a giro.
Pirola 6 In fase difensiva è una garanzia ma in fase offensiva di limita a fare il suo compito.
Bosisio 6.5 Bomber di razza, tiene su la palla e fa rifiatare i suoi in più di una circostanza.
Ghezzi 6.5 Capitano e leader del reparto offensivo, la traversa e il portiere locale gli negano la gioia del goal.
Castelmare 7 Una vera e propria spina nel fianco sulla fascia per la difesa ospite, oltre all’incornata che vale i tre punti non sbaglia un passaggio.
All. Zaramella 6.5 Schiera un modulo ricco di triangoli che fanno nascere ripartenze e grandi opportunità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400