Cerca

Under 19

Villastellone-Barracuda: Capitan Codognotto regala una perla con una punizione alla Del Piero

Vincono e accorciano in classifica i ragazzi di Luca Parasiliti, gli ospiti non mollano, da 2-0 si va sul 2-2 ma il match viene risolto grazie ad un eurogol

Umberto Codognotto, Villastellone

Il Capitano dei padroni di casa segna una doppietta che vale oro.

Recupero a Villastellone ricco di gol, i ragazzi del tecnico di casa Parasiliti si portano sul 2-0 nel primo tempo. Nella ripresa Massari cambia pedine e c'è la rimonta fino al pareggio. Solo una perla del Capitano di casa Umberto Codognotto cambia il parziale e finisce 3-2.

Il Villastellone avanti. Inizia meglio il Barracuda, bastano pochi secondi per vedere la prima occasione da gol: Alberto Cristaldi si trova a tu per tu con Mirko Lusso che lo anticipa in uscita. Al secondo minuto arriva la seconda occasione per gli ospiti sempre con il numero 9 Cristaldi che con un pallonetto non riesce a segnare, la sfera termina alta sopra la traversa. Al 18esimo di gioco Edoardo Verro ha sul sinistro la palla del possibile 0-1 ma non riesce a superare l'estremo difensore di casa, gran uno due sulla trequarti e poi incursione in area ma il tiro viene respinto. Dopo pochi minuti di gioco si riaccende il tandem Verro-Cristaldi, il fantasista numero 10 si allarga e crossa in mezzo ma Cristaldi colpisce troppo forte di testa e il tiro non impensierisce Lusso. Dopo una buona prima parte di gara per il Barracuda, esce fuori allo scoperto il Villastellone, Codognotto imposta e allarga sulle corsie esterne. Al 36esimo arriva il gol del vantaggio di casa: Andrea Bari approfitta di una spizzata maldestra di Orologio e di sinistro colpisce al volo dalla lunetta dell'area di rigore, bordata che si insacca sotto la traversa. I ragazzi di Massari sembrano aver subito il colpo e subiscono subito il 2-0. Il raddoppio viene siglato al minuto 40, Codognotto allarga sulla destra per Chiesa, che punta Pulice e lo salta, rasoiata forte in mezzo che trova capitan Codognotto che con la punta anticipa il portiere sul primo palo. L'ultima occasione del primo tempo ce l'ha Gabriele Principi che con un missile di destro non trova l'eurogol di pochissimo, il tiro finisce alto di un soffio. 

Barracuda tentativo di rimonta. Clima teso nell'intervallo per gli ospiti, il tecnico rossoblù ne cambia ben 4. Entrano Varacalli, Saraco, Peluso e Demaria per dare la scossa a tutta la squadra. Rosa, Verro e Iannazzo ruotano sulla trequarti senza dare punti di riferimento, i tre ragazzi ruotano a supporto dell'unica punta Lorenzo Saraco. Al 12esimo della ripresa i rossoblù accorciano le distanze: Prioglio da pivot imbuca sulla profondità per lo scatto di Iannazzo, che dopo un primo rimpallo con Lusso, serve Saraco tutto solo che segna a porta sguarnita. Dopo soli 5 minuti Prioglio ha sul sinistro l'occasione del pareggio da calcio piazzato dai 20 metri, ma la conclusione finisce a lato. Intorno al 28esimo della ripresa i padroni di casa hanno l'occasione del 3-1: super filtrante di Huqi per Basso che di mancino prova a colpire Carazza ma il terzino Francabandiera chiude all'ultimo in scivolata. Sul mancino di Huqi capita un'altra opportunità subito dopo ma il tiro viene strozzato e finisce tra le mani di Carazza. Arriva il pareggio, 2-2 targato Alessio Rosa: pallone recuperato in mediana e poi dopo due dribbling al limite dell'area ed uno scambio con Saraco, colpisce come un esperto di calcetto con la punta del piede destro, la conclusione termina a fil di palo come un colpo da biliardo. Gli ultimi minuti sono di pura adrenalina, occasioni da una parte e dall'altra. Il gol del 3-2 è pura magia: intorno al minuto 38 della seconda frazione di gioco, Codognotto pennella sul primo palo su calcio di punizione dal limite dell'area. Parabola che ricorda il classico tiro a giro del 10 bianconero Alex Del Piero, lui cambia lato però, e coglie impreparato Carazza sul primo palo, traiettoria che lascia tutti a bocca aperta. Al 43esimo Saraco prova lo scavetto ma il tentativo finisce alto. Tre minuti dopo Speca ha l'occasione del 4-2 ma colpisce in pieno Carazza. Mancano ormai pochi secondi e Saraco si invola verso la porta quando Vesthai lo ferma con un intervento da urlo in scivolata. Vince il Villastellone e accorcia in classifica la formazione allenata da Parasiliti.

IL TABELLINO

VILLASTELLONE-BARRACUDA 3-2 RETI (2-0, 2-2, 3-2): 36' Bari (V), 40' Codognotto (V), 12' st Saraco (B), 31' st Rosa Al. (B), 38' st Codognotto (V).

VILLASTELLONE (3-5-2): Lusso 6, Suriano 6.5, Basso 6.5, Davin 6 (23' st Makaj 6), Vesthai 7, Migliore 6.5, Chiesa 7, Codognotto 8.5, Bari 7.5 (23' st Speca 6), Huqi 7, Principi 6.5. A disp. Deseta, Paziente, Rosano, Rossetti, Mestriner F., Marchese. All. Parasiliti 7.5. Dir. Basso.

BARRACUDA (4-4-2): Carazza 6, Francabandiera 7, Pulice 5.5 (14' st Demaria 6), Rava sv (13' Orologio 5.5, 1' st Varacalli 6), Iiritano 6.5, Rosa Al. 7.5, Cosenza 5.5 (1' st Peluso 6), Prioglio 6.5, Cristaldi 5.5 (1' st Saraco 7), Verro 6, Iannazzo 6.5. A disp. Mazzone. All. Massari 6.5. Dir. Parrinello.

ARBITRO: Popescu di Nichelino 6.

AMMONITI: 23' Principi (V), 3' st Davin (V), 37' st Iiritano (B), 47' st Suriano (V), 49' st Peluso (B).

LE PAGELLE

Villastellone, i ragazzi di Luca Parasiliti

VILLASTELLONE

Lusso 6 Si immola e rimedia una ferita al volto per salvare i compagni ma il rimpallo lo vince l'avversario, in entrambi i tempi, oltre ai gol, non compie grossi interventi.

Suriano 6.5 Gioca come difensore nella difesa a tre sul centro destra, buon tempismo d'intervento e non compie grossi errori, sul finale viene ammonito.

Basso 6.5 La corsia sinistra è sua, agisce su tutta la fascia e fa bene le due fasi, sale tanto ed ha anche l'occasione del 3-1 ma viene fermato all'ultimo.

Davin 6 Agisce come difensore nel centro sinistra, al terzo minuto del secondo tempo viene ammonito per una brutta entrata ai danni dell'avversario.

23' st Makaj 6 Subentra e gioca un buon 20 minuti di gioco sulla mediana di centrocampo, gestisce e non rischia nelle fasi concitate del match era importante non sbagliare.

Vesthai 7 Il voto deriva da un intervento da urlo, scivolata da dietro che ferma il pallone a Saraco da solo in volata verso il possibile 3-3 finale.

Migliore 6.5 Agisce come play basso davanti alla difesa, accanto a Codognotto e Principi, cerca di scambiarsi la palla con loro due per poi imbucare in verticale per Huqi e Bari.

Chiesa 7 Esterno destro a tutta velocità, punta e dribbla. Regala l'assist a Codognotto per il gol che vale il 2-0. Grandi falcate per tutte le due frazioni di gioco.

Codognotto 8.5 The Captain is on fire. Doppietta e vittoria, ma il secondo gol è pura magia. Punizione che toglie la ragnatela sotto l'incrocio dei pali di Carazza.

Bari 7.5 Sblocca il match con un gran missile sotto la traversa al volo, insidia gli avversari con il suo mancino e con la sua rapidità tra le linee. 

23' st Speca 6 Subentra e affianca Huqi nel reparto offensivo, di poco non trova il gol intorno al minuto 46 della ripresa, il tiro viene intercettato da Carazza.

Huqi 7 Potrebbe far reparto da solo, in ogni azione c'è ed è un costante pericolo per la retroguardia ospite, oggi non entra nel tabellino ma regala giocate di fino e gestisce la vittoria sul finale.

Principi 6.5 Agisce da mezzala destra in una linea formata da 5 giocatori. Nel primo tempo viene ammonito nel primo per una trattenuta ai danni di Iannazzo.

All. Parasiliti 7.5  Tre punti e si accorcia la classifica, gestisce bene la gara con un ottimo primo tempo. Nella ripresa e sul finale adrenalinico continua a chiamare calma, più che sufficiente la prestazione che ferma il Barracuda. 

Barracuda, i ragazzi di Raffaele Massari

BARRACUDA

C arazza 6 Poteva fare qualcosa in più sul gol del 2-0. Negli altri due gol è incolpevole, traiettorie imprendibili.

Francabandiera 7 Gioca come laterale basso destro, compie un paio di falcate importanti nella ripresa, salva il possibile come nel possibile 3-1 intorno al minuto 30.

Pulice 5.5 Non benissimo nell'azione del doppio vantaggio di casa, Chiesa lo scarta senza troppe pretese sulla destra e gli concede lo spazio per il cross in mezzo. 

14' st Demaria 6 Subentra e gioca una buona mezzora di gioco come terzino sinistro, sul finale si scambia con Francabandiera.  

Rava sv. 13' Orologio 5.5 Entra e sostituisce il collega di reparto dopo l'infortunio licheni lo costringe al cambio, compie l'errore sul gol del primo vantaggio targato Bari. Viene sostituito nell'intervallo.

1' st Varacalli 6 Gioca tutta la ripresa come centrale in coppia con Iiritano, ferma un paio di volte Huqi, il fantasista di casa.

Iiritano 6.5 Tutta la gara è targata grinta e ad ogni azione urla per incitare i compagni, soprattutto dopo il doppio svantaggio, sul finale viene ammonito.

Rosa 7.5 Lottatore vero a centrocampo per i rossoblù, su tutti i palloni c'è, segna anche il gol del 2-2 con un colpo da biliardo che batte Lusso.

Cosenza 5.5 Gioca il primo tempo come esterno di centrocampo sulla corsia di destra, non riesce a trovare lo spazio per colpire e nell'intervallo viene sostituito. 

1' st Peluso 6 Subentra come esterno in mediana, prestazione sufficiente senza grossi errori, viene ammonito al 49esimo per incomprensione con il direttore di gara.

Prioglio 6.5 Agisce da pivot davanti alla difesa, con il fisico le prende tutte e con il mancino delicato imbuca per i compagni, di poco non trova il gol su punizione.

Cristaldi 5.5 Il numero 9 ospite non trova l'occasione giusta per colpire, gioca un primo tempo senza mai tirare in porta, esce al duplice fischio e Massari ridisegna l'attacco.

1' st Saraco 7 Cambio spacca partita, Super sub in gergo. Entra e segna dopo soli 10 minuti, poi regala assist a Rosa, e per poco non trova il 3-3 con un pallonetto dai 25 metri. 

Verro 6 Il fantasista rossoblù cerca più volte la porta, regala qualche bella giocata e anche lui di poco non trova il gol, sul finale è esausto ma rimane in campo ad aiutare i compagni.

Iannazzo 6.5 Sprinta, accelera e dribbla. Tanta qualità e rapidità messa in campo, sia quando svaria sulla trequarti sia quando avanza accanto a Saraco. 

All. Massari 6.5 Sicuramente il secondo tempo è più che positivo, i cambi gli danno ragione. Cambiando alcune pedine e strigliando i ragazzi qualcosa si vede, da 2-0 a 2-2 è stata sicuramente una bella risposta. 

ARBITRO

Popescu 6 Qualche fischio dubbio soprattutto nelle ultime battute di gioco, quando il match viene indirizzato su contrasti duri e proteste annesse. In generale non perde il controllo della partita e rimane sulla prestazione sufficiente. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400