Cerca

Eccellenza Femminile

Rosano e Cassarà: Juve, due mimose al Bellinzago

Le bianconere la chiudono nel primo tempo, Novaresi, mai veramente in partita

La Juventus Femminile

La rosa al completo del tecnico Serami prima della sfida con il Bulè

"Le ragazze fanno grandi sogni" cantava Bennato tempo fa, e quello delle ragazze della Juventus Femminile di arrivare ai playoff si sta pian piano realizzando: la vittoria, netta e senza particolari sofferenze, contro il Bulé Bellinzago certifica la qualità e il buon livello raggiunto dalle giocatrici di Serami, brave a chiudere il match nel primo tempo e a controllare la sterile pressione delle novaresi nella ripresa. Sul fronte Bellinzago, non c'è granché da dire: la squadra ha provato a riaprire il match nella ripresa, ma a a parte l'aver alzato il baricentro, non è mai riuscita ad andare al tiro pericolosamente, mostrando anche una certa stanchezza dovuta forse anche all'alto numero di impegni settimanali.

Centrocampiste goleador  Nella prima parte di gara si gioca a una porta sola, quella di Planca, perché le juventine pressano e attaccano su tutto il fronte offensivo, non concedendo alcuna ripartenza agli ospiti. Municchi, tra le migliori in campo, mena le danze, mentre le punte Bochicchio e Peronace svariano su tutto il fronte offensivo, Alle loro spalle Falcone inventa giocate con grande intelligenza. Il 3-5-2 di Fabio Sacchi, invece, fatica terribilmente a proporsi, lasciando Ferraù e Izzo troppo sole in avanti. Già al 5' Rosano testa i riflessi della giovane Placa, brava a deviare in tuffo il tiro angolato. Meno brava al 17' quando su un innocuo tiro-cross di Rosano, si lascia superare dal pallone, che s'insacca alle sue spalle. Anche dopo il vantaggio, le ragazze di casa continuano a spingere alla ricerca del raddoppio, che arriva al 28'. Roberta Municchi, su calcio piazzato, pesca bene in area Sofia Cassarà, che da posizione defilata anticipa tutti con un tiro di punta che sorprende Placa e finisce in porta. Ci sarebbe voluto il papà a bordo campo a scattare una foto... Al 31' ci prova dal limite dell'area anche Falcone, tiro centrale e debole che non impensierisce il portiere ospite.

Tanti cambi, non cambia il risultato  Per rivitalizzare la squadra, il tecnico novarese Fabio Sacchi cambia 5 giocatrici in venti minuti. Sicuramente migliora la difesa, che ora riesce a non concedere più nulla alle bianconere, ma in avanti non c'è verso di riuscire ad arrivare a un tiro pericoloso. Un po' per l'imprecisione in fase di rifinitura, un po' perché la difesa di casa, su cui svetta certamente Francesca Bodini, riesce a bloccare sul nascere ogni possibile pericolo. E dunque, a parte qualche punizione scodellata in area dalla Curatitoli, la più brillante tra le novaresi, Liberti in porta può dormire sonni tranquilli. Serami, invece, nonostante il doppio vantaggio, ha strigliato le sue giocatrici nell'intervallo - vorrebbe un gioco più fluido - ma la risposta in campo non è quella attesa. Le attaccanti ricevono pochi palloni e non li gestiscono al meglio, anche Falcone perde lucidità nelle giocate e dunque di vere azioni da gol nella ripresa non se ne vedono. Ma per conservare il secondo posto in classifica è più che sufficiente...

IL TABELLINO

FEMM.JUVENTUS-BULÈ BELLINZAGO 2-0

RETI: 17' Rosano (F), 28' Cassarà (F).

FEMM.JUVENTUS (4-3-1-2): Liberti 6.5, Fasella 6.5 (35' st Scarabello Giulia sv), Bodini 7.5, Falcone 7, Nicolò 6.5 (42' st Troiano sv), Monicchi 7.5, Rosano 7, Peronace 6.5 (41' st Azer sv), Cassarà 7, Marguati 6.5, Bochicchio 6.5 (18' st Petrilli 6.5). A disp. Molaei, Mirea De. All. Serami 6.5.

BULÈ BELLINZAGO (3-5-2): Planca 6, Nino 6.5, Ferraris 6 (21' st Placa 6), Mazzoni 6 (1' st Delia 6.5), Leveque Licia 6 (8' st Martelli 6), Villarboito 6, Gramoni 6, Curatitoli 7, Ferraù S. 6, Bruno 6 (23' st Boca 6), Izzo 6 (13' st Fornara 6). A disp. Leveque Leila, Monacelli. All. Sacchi 6. Dir. Misuriello.

ARBITRO: Lefosse di Torino 6.5.

AMMONITI: 40' Fasella (F), 37' st Fornara (B), 44' st Cassarà (F).

LE PAGELLE

JUVENTUS FEMMINILE

Liberti 6.5 Parate vere nessuna, attenta su tutti i palloni che finiscono in area.

Fasella 6.5 Più propositiva nel primo tempo, più coperta nella ripresa.

Bodini 7.5 Guida la difesa con autorevolezza e e non lascia passare uno spillo in marcatura

Marguati 6.5 Concentrata nelle chiusure, non rischia nulla.

Nicolò 6.5 Nella ripresa prova più volte la discesa sulla fascia sinistra, deve però migliorare la precisione nel cross.

Rosano 7 Gol e pressing alto nel primo tempo, nella ripresa bada soprattutto che non si creino buchi nel mezzo.

Municchi 7.5 Dominante in mezzo al campo, sia che si tratti di spezzare il gioco avversario, che di impostare la manovra offensiva.

Cassarà 7 I suoi break centrali creano scompiglio nella difesa novarese. Il gol premia uno dei tanti inserimenti offensivi.

Falcone 7 Alcune giocate del primo tempo sono deliziose, nella ripresa perde lucidità e fatica a trovare la posizione.

Bochicchio 6.5 Corre molto, anche se mai abbastanza per Serami, ma sotto porta si vede poco (18'st Petrilli 6.5 Dinamica e versatile, nel finale va anche a coprire la fascia mancina).

Peronace 6.5 Anche lei si dà molto da fare fuori dall'area, dovrebbe cercare maggiormente la conclusione.

All. Serami 6.5 Squadra con le idee chiare in tutte le fasi di gioco, deve trovare il modo di dare maggior pericolosità alla fase offensiva.

BULE' BELLINZAGO

Planca 6 Sul primo gol prende un abbaglio (forse nel vero senso della parola, perché era contro sole), sul secondo non poteva fare nulla.

Nino 6.5 La più sicura in difesa, nella ripresa prova anche a dare una mano in avanti.

Ferraris 6 Pur con qualche affanno riesce a cavarsela contro le punte bianconere (21'st Placa 6 Energie fresche per provare l'assalto finale)

Mazzoni 6 Un tempo solo, in cui patisce la pressione bianconera, sbagliando palloni anche semplici (1'st Delia 6.5 A centro difesa si fa sentire con il fisico).

Levecque 6 Davanti alla difesa, non riesce a fare da filtro né a impostare il gioco (8'st Martelli 6 Dovrebbe sostenere l'attacco, ma non entra nel vivo del gioco).

Villarboito 6 A sinistra prova qualche timida incursione.

Gramoni 6 Battaglia con Nicolò sulla fascia, più insidiosa nella ripresa.

Curatitoli 7 Tutti i calci piazzati passano per i suoi piedi, ed è anche una delle poche ad avere le idee chiare in mezzo al campo.

Ferraù 6 Nel primo tempo aspetta invano che arrivi qualche pallone giocabile, nella ripresa arretra per provare a far ripartire l'azione.

Bruno 6 Come tutta la squadra, non riesce a proporsi per tutto il primo tempo (23' Boca 6 Prova a dare il suo apporto tra mediana e attacco).

Izzo 6 S'infortuna proprio nel momento in cui stava cominciando a trovare qualche spazio (13'st Fornara 6 Dà più sostanza al centrocampo).

Sacchi 6 La squadra è giovane e una volta passata in svantaggio non ha trovato le giuste contromisure per reagire.

ARBITRO: Lefosse di Torino 6.5 Bene nel primo tempo, qualche fischio piuttosto opinabile nella ripresa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400