Cerca

Concordia Robecco, la presentazione di Prima squadra e Under 19

WhatsApp Image 2020-07-17 at 20.05.40
Una data simbolo di sventura. E' questa l'accezione con la quale i più superstiziosi etichettano il nefasto venerdì 17. Un concetto che però, in tutta franchezza, non ha contagiato nessuno in casa Robecco Concordia, dove si è tenuta una splendida festa per celebrare la promozione in Prima Categoria, e soprattutto la presentazione delle rose ufficiali dell'Under 19 e della Prima squadra. Un clima disteso e spensierato tra i ragazzi di Andrea Gianelli e Damiano Mazza, i quali non vedono l'ora di tornare sul rettangolo verde per regalare emozioni ai tanti tifosi biancoazzurri, facendo ciò che amano e sanno fare meglio. «Il primo obiettivo è quello di scendere in campo per vincere, gara dopo gara. Dobbiamo essere più competitivi dello scorso anno. Possiamo farlo, anche grazie ai rinforzi che la società ci ha messo a disposizione. Ho rispetto dei ragazzi che alleno e voglio regalare gioie tramite il lavoro, creare momenti emozionanti per loro. Sappiamo che la rosa della prima squadra è molto competitiva, ma sarà anche importante per noi vedere qualche ragazzo esordire in Prima categoria. Sarebbe un modo significativo per renderci conto che stiamo lavorando bene e che la società riconosce i nostri risultati sportivi». Questi i sogni e le speranze per la stagione che verrà, raccontate direttamente da Andrea Gianelli, tecnico dell'Under19. Sono poi Moscatiello, Panaia, Ranzani, Marise e Cerri, i nuovi acquisti della Prima squadra, a rubare la scena, salutare cordialmente e presentarsi al nuovo gruppo nel quale dovranno amalgamarsi in fretta per entrare al più presto nelle gerarchie di Mazza. Nuove risorse e nuovi concorrenti aggiunti ad un gruppo che si è rivelato già molto competitivo la scorsa stagione. Una rosa folta e rilevante, che di certo non può aspirare ad un campionato anonimo. «E' un momento difficile» confida il Presidente Scacchi. «Lo è per noi, per tutte le società e per il calcio in generale. Ma non possiamo perderci d'animo: abbiamo idee, principi ed un progetto che vogliamo continuare a perseguire con costanza. C'è grande dialogo e collaborazione anche con l'Assessore allo sport di Robecco, proveremo a far crescere questa società in termini economici e strutturali, soprattutto per valorizzare e rendere onore a questa splendida città. In secondo luogo, ma non certo per rilevanza ed importanza, lo faremo per i nostri ragazzi, per il gruppo. Ogni anno ci dimostrano di essere uniti, ci rendono orgogliosi e ci danno stimoli. Meritano il meglio, noi lavoriamo per darglielo». Una ventata d'aria fresca e giovane, una realtà coraggiosa e con tanta voglia di lavorare. Tutte virtù necessarie per vincere, ispirare e farsi beffe di una giornata, il venerdì 17 appunto, che lascia trapelare in molti di noi sentimenti e sensazioni opposte rispetto a ciò che stanno provando dirigenti, staff e giocatori robecchesi in questo momento. Una giornata che, dopo tutti questi mesi di stop così duri e difficili, ha rappresentato un bagliore di luce e speranza nell'annata di tutti i componenti di questa società. L'inizio di una nuova succulenta sfida. Alla faccia della scaramanzia, che non può certo intimorire chi ha coraggio. Di seguito, le rose dell'Under 19 e della Prima Squadra: Under 19: Rigoli, Sbravati; Garanzini, Barone, Mereghetti, Cislaghi, Azzolari, Bocova, Maggi, Ciocca; Lazzati, Congiu, Brambilla, Meda, Bernerio, Sblendido, Salerio, Corsi, Garavaglia, Gorini; Cairati, Bordoni, Cerini. Prima squadra: Sala, Moscatiello; Fiameni, Oldani, Ticozzi, Catenazzi, Radice, Colombo, Giannì, Ruggieri; Netti, Radaelli, Martino, Lucini, Riccardi, Rossi Raccagni, Desoglus, Cerri, Ranzani; Cardia, Ronzio, Lorenzo, Tallarita, Marise, Panaia, Bisognoso.   Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo  store digitale . Abbiamo attivato la sezione  PREMIUM , un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400