Cerca

Presentazioni

Nuova Usmate, remare tutti dalla stessa parte per raggiungere il successo. Mercato coi botti per tentare di conquistare la Prima Categoria

La società brianzola si presenta carica e vogliosa di vincere nella stagione ormai alle porte. Le parole d'ordine: coesione del gruppo

Presentazione Nuova Usmate foto squadra

Il gruppo della Prima Squadra

Prima le persone e la coesione del gruppo, poi l’ambizione e la voglia di vincere il campionato. Questo è il concetto fondamentale espresso alla presentazione della Nuova Usmate per la stagione 2021/2022, ormai giunta a pochi giorni dal via effettivo. I principali esponenti della società non si nascondono dietro un dito e dichiarano apertamente l’obiettivo di conquistare la Prima Categoria con l’accesso diretto. Ambizioni e voglia di trionfare, però, raggiungibili solo partendo da un ingrediente fondamentale: remare tutti nella stessa direzione e restare sempre uniti, anche nei momenti critici della stagione. A rendere ancora più concrete queste parole sono i fatti operati dal Direttore Sportivo Carlo Santini, che nel corso della pre-season ha sparato una serie di colpi sul mercato per rendere la rosa ancora più competitiva. Ecco i numerosi rinforzi arrivati che andranno a rimpolpare la formazione allenata dal tecnico Massimiliano Magni: Norman Brioschi, portiere classe ’98 ex Cavenago, Nicholas Lo Guasto, difensore del 2002 arrivato in prestito dalla Speranza Agrate, il bomber Luca Magni dalla Juvenilia, il terzino Lorenzo Colnaghi e il centrocampista Angelo Fichera provenienti dal CS Villanova, il grande ritorno dell’attaccante Giuseppe Altomonte e infine la promozione in prima squadra di un gioiello cresciuto nel proprio settore giovanile, ovvero il centrocampista 2001 Lorenzo Di Luccio.

la foto dei nuovi acquisti 

L’elenco completo della rosa, composta da un mix di giocatori d’esperienza e giovani in rampa di lancio: Altomonte Giuseppe, Baletti Emanuele, Bortolato Simone, Bramati Filippo, Brambilla Andrea, Brambilla Davide, Brioschi Christian, Brioschi Norman, Colnaghi Lorenzo, Corno Edoardo, Di Luccio Lorenzo, Facconi Nicolò, Fichera Angelo, Forastiero Claudio, Galetti Matteo, Lo Guasto Nicholas, Loka Kristjan, Magni Luca, Mulazzi Paolo, Russo Matteo Umberto, Soresina Christian, Soresina Michael, Varisco Mattia, Villa Giacomo e Villa Roberto.

Staff tecnico: Magni Massimiliano (allenatore), Marino Dell’Orto (aiuto tecnico), Caristo Claudio (preparatore portieri) e Gaudiello Domenico (dirigente).

 

Nell’ordine prendono parola alla presentazione: il Presidente onorario Angelo Posca, il Direttore Generale Giovanni Iaconello, il Direttore Sportivo Carlo Santini, il tecnico Massimiliano Magni, il Responsabile dell’attività di base Paolo Monelli, con un glorioso passato in Serie A, l’ex presidente storico Dino Magni e infine Angelo Bonfrisco, un tempo arbitro di Serie A e ora in collaborazione con la società brianzola.

 lo staff dirigenziale della società

Presidente onarario Angelo Posca: <<Questa sera ci siamo ritrovati per parlare di alcuni spunti sulla stagione alle porte. Noi ogni anno ripetiamo bene o male le solite cose: la società è ambiziosa, abbiamo un progetto che punta alla vittoria del campionato. Non ci vogliamo nascondere dietro a un dito, puntiamo ad ottenere grandi risultati. Per questa stagione ci siamo rinforzati molto pure con la Juniores e finalmente stiamo dando vita anche alla squadra femminile. Spero che a breve verranno portati a termine alcuni lavori come l’arrivo definitivo dell’illuminazione e il progetto sul campo sintetico. L’amministrazione ci ha promesso queste cose, siamo fiduciosi. La rosa della prima squadra l’abbiamo rinforzata a dovere, nonostante fosse già forte negli anni precedenti. Quello che vi chiedo, ragazzi, è questo: divertitevi e fateci divertire. A me non piace la gente che si monta la testa, la nostra è una società umile, ed è proprio l’umiltà che fa la forza. Noi mettiamo la passione in tutto quello che facciamo. Vi auguro un buon campionato e vediamo un po’ quello che succederà>>.  

Il Presidente onorario Posca

 

Direttore Generale Giovanni Iaconello: <<Sarò di poche parole perché sono un uomo poco portato ai discorsi lunghi. L’unica cosa che vi voglio dire è che l’impegno e il lavoro premiano sempre, quindi vi raccomando di avere una certa costanza su questi due aspetti. Vi auguro una buona stagione agonistica!>>.

 Il DG Iaconello

Direttore Sportivo Carlo Santini: <<Innanzitutto faccio un in bocca al lupo a noi e a voi. Oggi è una giornata di festa e di presentazione, ma allo stesso tempo segna la fine di un periodo in cui abbiamo lavorato per allestire una squadra ancora più competitiva. Non è stato facile, però siamo riusciti a portare a casa giocatori che già avevamo cercato negli scorsi anni senza successo, siamo molto contenti di ciò. A nostro parere la squadra è ottima, è composta da giovani ma anche da giocatori di grande esperienza. È proprio a questi che chiedo di fare la differenza, sia in campo che fuori. Ricordiamoci che siamo la prima squadra: oltre ad essere la formazione principe dal punto di vista dei risultati, siamo anche un punto di riferimento per i più piccoli, sotto tutti i punti di vista. I piccolini vi guardano e vi copiano, cerchiamo di essere un esempio per loro. Sappiamo che durante l’anno potranno esserci svariati imprevisti, ma a fare la differenza sarà la coesione all’interno del gruppo. Piano piano dobbiamo diventare sempre più squadra, con un unico obiettivo comune. Da parte della società sosterremo sempre lo staff tecnico, ricordatevi che l’allenatore fa le scelte esclusivamente per cercare di vincere>>.

 Il DS Santini

Allenatore Massimiliano Magni: <<Noi ci siamo già detti tutto. Avete visto il girone, è tosto. Per vincere ci vogliono testa, voglia e umiltà. Se oggi crediamo di aver già vinto, vi assicuro che non andremo da nessuna parte. La squadra è un mix di esperienza e giocatori giovani. Ricordatevi l’intento comune e il rapporto personale, che poi sarà ciò che ci potrà portare alla vittoria. Se saremo in grado di instaurare un rapporto personale, il che significa essere trasparenti, avere un fine comune, anche litigare se serve, e se riusciremo a remare dalla stessa parte, allora sì che potremo pensare di vincere>>.

Il tecnico Magni

 

Responsabile dell’attività di base Paolo Monelli: <<Come ha detto il mister, bisogna remare tutti nella stessa direzione. Perché l’aspetto tecnico è importante, però è soprattutto quello mentale a far vincere le partite. In particolar modo in queste categorie, dove il gruppo fa la differenza. Se c’è gruppo, allora si può andare molto lontano. L’anno scorso siete partiti molto bene, poi è successo quello che è successo. Bisogna ripartire da lì, poi vedrete che riuscirete a disputare un ottimo campionato>>.

Paolo Monelli

 

L’ex Presidente storico Dino Magni: <<Grazie per avermi accolto qui. Sono stato il presidente per 30 lunghi anni, che mi hanno reso felice e fatto divertire. Ho visto crescere tanti ragazzi, abbiamo raggiunto anche risultati straordinari; abbiamo vinto i campionati non perché eravamo i più forti, ma perché eravamo un gruppo molto unito. Si dice che le partite si vincano a centrocampo, ma in realtà si vincono soprattutto nello spogliatoio. Noi abbiamo vinto l’Eccellenza con questo spirito. Vincere un campionato, in qualsiasi categoria, non è facile; e quando accade, bisogna fare i complimenti a chi ha vinto perché significa che è stato il più bravo. Ci saranno momenti belli, ma anche brutti. È li che bisogna dare il 100%, è li che si vede la forza di una squadra. In 30 anni di presidenza ho imparato una cosa: date retta al mister, per l’aspetto tecnico rispondete sempre a lui e non alla società… così lo possiamo mandare via se non vince (ride, ndr)>>.

 Il Presidente storico Dino Magni

Infine, ai nostri microfoni concede un’intervista l’ex arbitro di Serie A Angelo Bonfrisco, che da alcuni anni collabora la Nuova Usmate: <<È qualche anno che va avanti questa collaborazione, il tutto è nato a una cena di Natale in cui ero stato invitato come ospite dal Presidente. Ci diamo una mano a vicenda, ogni tanto vengo qui e arbitro le amichevoli, abbiamo anche fatto un progetto sul comportamento e su diverse attività. Da quest’anno abbiamo pure pensato di fare una formazione per gli arbitri, ma soprattutto per i ragazzi dai 14 ai 17 anni che fanno i calciatori e che vogliono ricoprire anche il ruolo del direttore di gara. Abbiamo proposto questa iniziativa alla federazione, speriamo che possa prendere il via. Sicuramente può essere formativa, anche per far capire come si sta “dall’altra parte”>>.

 Angelo Bonfrisco, ex arbitro di Serie A

La Nuova Usmate si prepara ai nastri della stagione in arrivo con ambizione e voglia di vincere. Il primo banco di prova ad attenderli vestirà i panni dell’Ausonia nella prima giornata del campionato di Seconda Categoria (domenica 19/09). Ora, dopo le parole di entusiasmo e di grande fiducia, sarà il campo a parlare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400