Cerca

Presentazioni

Saviglianese Fbc 1919, al via la prima stagione della nuova (vecchia) realtà calcistica della città di Savigliano

Allo Stadio Ottavio Morino di Savigliano è stata presentata la neonata società rossoblù al gran completo

Saviglianese fbc 1919

I membri del direttivo, dello staff e degli organici della Saviglianese Fbc 1919.

Guardare al passato per rivolgersi al futuro. Lo spirito della neonata Saviglianese Fbc 1919 (frutto della rilevazione da parte del presidente Giacomo Crosetto delle tre società Saviglianese Fbc 1919, Savigliano Calcio SC FC e Pro Savigliano) passa da qui, da quel sentimento nostalgico volto a recuperare i valori del passato per ritornare ai fasti di un tempo (in passato, la Saviglianese dei cosiddetti "Maghi" era arrivata fino in Serie C2). E questo è stato anche l'animo che ha accompagnato la presentazione della nuova società all'interno dello Stadio Ottavio Morino, nel quale il cuore rossoblù è tornato a battere nuovamente: i riferimenti alle radici sono stati molteplici, partendo dai vecchi striscioni, passando per gli inni del passato e dando la parola ad alcune vecchie glorie del calcio di Savigliano. Tutto utile a fare capire quale sia il progetto della Saviglianese: riportare i colori rossoblù al blasone di una volta e colmare nuovamente di tifosi le tribune dello stadio - la Saviglianese avrà inoltre in gestione sia lo stadio O. Morino sia lo stadio San Giorgio di Cavallermaggiore. In seguito ai ringraziamenti alle giunte comunali di Savigliano e Cavallermaggiore che hanno reso possibile il concepimento di questa fusione, ha preso la parola proprio il sindaco saviglianese, Giulio Ambrogio: «È una grande serata perché Savigliano, dopo un parto molto travagliato, è riuscita a unificare le squadre in modo da cercare di tornare ai fasti di una volta; il calcio non è soltanto un gioco ma è anche formazione culturale e umana, poiché nei campi di calcio i giovani imparano una serie di valori utile durante le rispettive esistenze, quindi ringrazio tutti coloro che si prodigano per lo sport». Dopodiché, si è espresso a riguardo l'assessore allo Sport Paolo Tesio: «Sono parecchio emozionato perché questo è un momento importantissimo, il coronamento di anni di lavoro; ora c'è una squadra che ha a disposizione due campi e che è riuscita a riportare in auge il nome storico della Saviglianese, è importante ripetere ciò che questa squadra ha rappresentato per questa città, dunque voglio ringraziare tutti coloro che lavoreranno per questa causa e tutti i genitori che portano i propri ragazzi in questa palestra di vita. Ora è un momento di ripartenza per tutto il calcio di Savigliano: non è un punto di arrivo ma è un inizio per sviluppare la passione dei ragazzi, la strada è tracciata e dobbiamo migliorare ancora per dare vita a questa storia sportiva».
Successivamente, sono intervenute le "autorità" sportive, a partire dal presidente Giacomo Crosetto: «È la quinta fusione che effettuo in dieci anni di attività, c'è stato un lavoro molto difficile per arrivare fino a qui ma alla fine è uscito il risultato che volevamo; ora servono sponsor e volenterosi che possano darci una mano nel far crescere il calcio saviglianese». In seguito, è salito sul palco il vicepresidente Marco Dabbene: «Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile tutto questo, questo è un nuovo punto di partenza e speriamo di fare bene. C'è tanto lavoro da fare, non è stato semplice mettersi tutti d'accordo ma ora vogliamo tutti proseguire nella stessa direzione. Dobbiamo fare le cose per bene, in maniera progressiva e senza slogan, portando avanti questo progetto a lungo termine lavorando e giocando con costanza». In rappresentanza di Cavallermaggiore si è espresso il DG Gigi Ponzi: «Ringrazio tutti i qui presenti e soprattutto la presidenza che ha reso concreto questo lavoro. Noi come Cavallermaggiore ci siamo sempre trovati bene e abbiamo trovato una società e un ambiente che ci ha sempre seguito, oltre a un'amministrazione comunale molto attenta».
Cenere alla cenere e polvere alla polvere: la Saviglianese è pronta a far nuovamente risplendere i colori rossoblù e il Girone F di Prima Categoria costituisce il primo gradino per effettuare questa romantica scalata verso gli antichi fasti.

Di seguito, l'organigramma completo della Saviglianese Fbc 1919:

Presidente: Giacomo Crosetto; Vice Presidente: Marco Dabbene; Direttore generale: Gigi Ponzi.

Responsabile organizzazione/segreteria: Alberto Deideri
Responsabile settore giovanile: Roberto Allocco
Responsabile tecnico Primi Calci: Roberto Mazzafera
Responsabile tecnico Attività di base: Pablo Aubrit
Responsabile tecnico agonistica: Raffaele Libertini
Preparatore dei portieri: Francesco Boglione
 

PRIMI CALCI 2014/2015/2016 Antonello Berteina, Alessandro Nasto

PICCOLI AMICI 2013 UNDER 9 Roberto Mazzafera

PULCINI 2012 UNDER 10 Massimo Martino, vice Marco Gandino

PULCINI 2011 UNDER 11 Cristian Macheda, vice Valentino Coletta

PULCINI 2011 UNDER 11 Guglielmo Bosio, vice Maurizio Stefanelli

ESORDIENTI 2010 UNDER 12 Sebastiano Buontempo, Vice Filippo Guerrini

ESORDIENTI 2009 UNDER 13 Polo Sandri, vice Luca Cavallo

GIOVANISSIMI 2008 UNDER 14 Maurizio Guerrini, vice Francesco Pizzo, Tommaso Oberto

GIOVANISSIMI 2007 UNDER 15 Marco Signorelli, vice Stefano Rinero

ALLIEVI 2006 UNDER 16 Massimiliano Cobisi, vice Gabriele Riccio

ALLIEVI 2005 UNDER 17 Davide Sabena, vice Marco Berardo

CALCIO A 7 Dennis Capriolo

JUNIORES Carlo Rocca, vice Sergio Saimandi

PRIMA SQUADRA
Allenatore: Mauro Fontana, vice: Luca Mallone, direttore sportivo: Beppe Ferrero, dirigente responsabile: Antonio Iannelli

Portieri: Filippo Mulassano, Raffaele Rinaldi;
Difensori: Matteo Ansaldi, Matteo Buschini, Marco Caputo, Marco Chiambretto, Emanuele Cioffi, Stefano Lotrecchiano, Lorenzo Mellano, Giovanni Mucciolo, Nicolò Rossi, Nicolò Vetro;
Centrocampisti: Marco Berardo, Matteo Bosio, Lorenzi Fiorito, Samuele Giordana, Donald Kumbulla, Nico Monetti, Vittorio Stendardo;
Attaccanti: Joseph Effa Effa, Luca Ferrero, Simone Giannattasio, Gabriele Marengo, Massimo Martino, Mohammed Sellam, Alessandro Sordella.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400