Cerca

Prima Categoria

Cigliano-La Chivasso: la legge di Poleo colpisce dal dischetto, biancorossi in visibilio

Lami e i suoi trovano una vittoria importante all'esordio in campionato, la truppa di Schincaglia è stata poco incisiva in attacco

Rigore di Poleo Cigliano-La Chivasso

Raffaele Poleo colpisce di fino dal dischetto ed insacca alle spalle dell'ex di turno Nicholas Corda il gol della vittoria del La Chivasso

Esulta il La Chivasso di Manuel Lami, si rammarica il Cigliano di Maurizio Schincaglia. Al «Bassanino» a decidere è il rigore di Raffaele Poleo quasi ad inizio ripresa. Primi 3 punti per i biancorossi, che hanno dimostrato di avere maggiore qualità in campo, nonostante alcune giocate non venute proprio benissimo. Dalla parte opposta i giallorossi di casa non hanno grande peso offensivo e non riescono a produrre azioni di rilievo per bucare la porta ospite, ben difesa dall’highlander Stefano Salvato Non che i chivassesi abbiano prodotto più di tanto per la verità. Il rammarico ciglianese è di aver subito un gol su un rigore non nettissimo. Per Schincaglia ed i suoi ha pesato anche parecchio l’assenza del centravanti Carnaroglio, che avrebbe sicuramente dato più riferimenti in attacco. Ma anche la compagine di Lami era priva di Lombardo, colpito da un lutto familiare in settimana, al quale i compagni hanno dedicato la vittoria a fine gara.
Vivacità immediata Inizio delle ostilità subito veemente. Al 4' su un corner da destra di Borgese gran mischione in area di casa ma nessuno tocca la palla. La risposta del Cigliano al 7' è ancora più pericolosa. Su una punizione spiovente in area di Carra, Salvato anticipa di pugno Kane, la palla schizza sulla destra dove Arciero rimette in mezzo un bel cross che ancora Carra raccoglie al volo in diagonale. Sfera che sibila poco lontano dal palo alla sinistra di Salvato. Il La Chivasso nei minuti successivi si fa vivo dalle parti di Corda con un paio di cross dalla sinistra non raccolti da nessuno a centro area. Ma è al 27' ed al 28' che i biancorossi hanno materiale più decente per colpire: prima su un cross mancino di Poleo, Corda esce ed anticipa di un soffio Nicita, poi alla ripartenza Bruno prova la conclusione violenta dalla distanza e manca l'angolino basso di pochi centimetri. Il Cigliano prova subito alla mezz'ora un tiro dalla distanza che Salvato blocca in due tempi dopo un rimbalzo in area. Il rammarico giallorosso maggiore è quello del 37', quando Moussaif ha spazio sulla sinistra ma invece che servire Germano a centro area sparacchia sul fondo. Prima della fine, al 40', Borgese fa tutto bene al limite dell'area e si libera al tiro calciando però altissimo.
La legge del calcio Nella ripresa, nei primi 10' succede praticamente di tutto. Al 4' Germano va via rubando il tempo ai difensori e si presenta a tu per tu con Salvato che resta in piedi e gli mura il tiro. Dalla parte opposta un minuto più tardi fendente di Poleo dal centrosinistra e palla di poco oltre la traversa. Il fantasista chivassese fa ancora meglio al 7' raccogliendo una punizione dalla destra ma il tocco morbido incoccia sul secondo palo e nessun compagno è lesto a ribadire in rete. Un minuto dopo, su un corner da sinistra W. Mazza cade in area dopo un contrasto, per l'arbitro è rigore tra le proteste ciglianesi e dopo un paio di minuti Poleo dal dischetto non dà scampo all'ex di turno Corda. 0-1. La verve biancorossa prosegue al 12' quando Nicita da fuori costringe Corda alla respinta e ancora Poleo per un soffio non arriva sulla palla anticipato dalla presa in seconda battuta del portiere.
Tentativi a vuoto La reazione del Cigliano è piuttosto blanda e si limita ad un colpo di testa di Farjaoui (21') ed un rasoterra di Kane (28'), entrambi piuttosto telefonati per Salvato. Di contro al 32' Botto con un tiro-cross teso da destra impegna Corda alla respinta di pugno. Finale con doppio brivido. Al 44' Petrone impegna Corda e sulla ribattuta dal limite Strenuo calcia di prima intenzione ma manca il bersaglio di poco. Ripartenza Cigliano e Salvato esce appena in tempo su F. Mazza, piombato solissimo in area. Schincaglia e i suoi sono indubbiamente da rivedere, già dalla prossima partita in casa della Pro Roasio. Per il La Chivasso invece è casalingo in una sorta di derby contro La Vischese.

IL TABELLINO

Cigliano-La Chivasso 0-1
RETI: 10' st rig. Poleo (L).
CIGLIANO (4-1-4-1):
Corda 6.5, Arciero 5.5 (3' st Zaccagni 5.5), Farjaoui 6 (36' st Buffon sv), Pagano 6.5, Carra 6 (11' st Aiassa 6), Genestrone 6, Lami 6 (20' Romeo 6), Mazza 6.5, Germano 6, Kane 6.5, Moussaif 5.5 (11' st Titone 5.5). A disp. Bagnis, Ferrone, Tonello. All. Schincaglia 6.
LA CHIVASSO (4-3-3):
Salvato 7, Antonacci F. 6.5 (18' st Lo Schirico 6.5), Sagliocca 6, Grandi 6, Rubino 6.5 (40' st Saber sv), Botto 6, Poleo 7, Nicita 6.5, Borgese L. 5.5 (36' st Tunkady sv), Mazza 5.5 (26' st Petrone 6.5), Bruno 6 (30' st Strenuo 6). A disp. De Paoli, Calfa, Zaki, Borghi. All. Lami 6.5.
ARBITRO:
Cremasco di Torino  6.
AMMONITI:
Sagliocca (L), Germano (C), Rubino (L), Bruno (L), Botto (L), Farjaoui (C).

LE PAGELLE

CIGLIANO

Corda 6.5 Sempre vivace nei suggerimenti al reparto difensivo. Se la cava bene anche in un paio di interventi complicati. 
Arciero 5.5 Perde qualche pallone delicato di troppo. 
3' st Zaccagni 5.5 Grande fatica a contenere nel finale di gara Petrone. 
Farjaoui 6 Abbastanza ordinato e concreto nel primo tempo, nella ripresa invece manca un po’ la posizione e anche quando si lancia in attacco non produce granchè. (36' st Buffon sv)
Pagano 6.5 Pare molto sicuro al centro della difesa e parecchio «rabbioso» (sportivamente parlando) nel contrastare l’avversario di turno. Molto mobile nelle mischie sul fronte offensivo anche se non trova mai il pertugio giusto. 
Carra 6 Buonissima partenza con anche alcuni colpi dalla distanza, è calato visibilmente all’inizio dei secondi 45’.
11' st Aiassa 6 Qualche iniziativa a centrocampo, ma nel complesso non si tratta di cose decisive. 
Genestrone 6 Per via aerea spazza via tutto, un attimo più incerto quando i minuti e tecnici avversari lo puntano. Qui fatica. 
Lami 6 Pochissimo tempo per mettersi in mostra, la sensazione è che la sua rapidità avrebbe potuto essere utile al Cigliano. 
20' Romeo 6 Fa praticamente il compitino non risultando protagonista in negativo. 
F. Mazza 6.5 Qualche incursione da centrocampo particolarmente partendo da destra. 
Germano 6 Difficile cantare e portare la croce da solo in attacco. Va anche bene di sponda e nei suggerimenti, ma quando è a tu per tu con Salvato manca un utilissimo 1-0. 
Kane 6.5 Muscoli e sostanza al servizio del centrocampo. Un innesto azzeccato. 
Moussaif 5.5 Poco propenso a servire i compagni dalla fascia. In una circostanza sbaglia modi e tempi di un cross che poteva valere molto. 
11' st Titone 5.5 Si è visto abbastanza poco in attacco non spalleggiando a dovere Germano. 
All. Schincaglia 6 Le idee ci sono, ma per qualcuno dei suoi giocatori ritmo e condizione sono ancora chiusi in valigia.  

LA CHIVASSO

Salvato 7 Dà una notevole sicurezza alla difesa non sbagliando praticamente un intervento. Sicuro quando ha l'uomo che gli arriva davanti.
Antonacci 6.5 Detta i tempi della difesa e dopo un inizio in cui fatica a trovare le distanze diventa un riferimento sicuro.
18' st Lo Schirico 6.5 Copre molto bene sul versante di sinistra nel finale.
Sagliocca 6 Ancora un po' arrugginito dopo anni di inattività, meglio comunque da centrale che non a sinistra.
Grandi 6 Anche lui deve recuperare un pizzico di senso della posizione in più. Interventi sempre adeguati comunque.
Rubino 6.5 Inventa le giocate più rilevanti sia su azione che su palla inattiva. Anche nei recuperi è il primo a sbattersi facendo la corsa in più per aiutare il compagno (40' st Saber sv)
Botto 6 Frangiflutti sulla destra. Guadagna molti pallone anche di fisico pur patendo nei primi minuti.
Poleo 7 Sicuramente il giocatore più tecnico della contesa. Crea i presupposti per la rete centrando anche il palo, e calcia poi benissimo il rigore.
Nicita 6.5 Nel primo tempo s'inserisce di più provando anche la conclusione, nei secondi 45' è più mobile a centrocampo ma non coglie tuttavia l'attimo.
Borgese 5.5 Difficile per lui avere a che fare con due marcantoni come Genestrone e Pagano. Ha poco spazio per girarsi e tirare, anche svantaggiato dai 2 anni ai box. (36' st Tunkady).
W. Mazza 5.5 Ruolo difficile per lui che attaccante non è. Rientra infatti molto a centrocampo quando ha la palla tra i piedi, non alimentando l'azione offensiva. 
26' st Petrone 6.5 Piuttosto vivace soprattutto negli ultimi 10', un suo tiro raggiunge la porta e costringe Corda ad una parata impegnativa.
Bruno 6 Buoni inserimenti da centrocampo anche se talvolta si prende troppe libertà e non aiuta i compagni in fase di copertura
30' st Strenuo 6 Dà ossigeno alla mediana e rompe molte trame ciglianesi. Anche un tiro pericoloso.
All. Lami 6.5 Assembla un buon undici titolare nonostante assenze e difficoltà di troppo e viene premiato giustamente dal risultato. La sua squadra avrebbe grandi potenzialità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400