Cerca

Prima Categoria

Montanaro-Vallorco: nessuno gol e pochi brividi, le prime del girone C non si fanno male

Un tempo a testa nel big match di giornata: gli ospiti creano qualcosa in più, ma il pari accontenta tutti

Montanaro-Vallorco: nessuno gol e pochi brividi, le prime del girone C non si fanno male

Gianluca Prandoni, laterale sinistro del Vallorco

Come due tennisti che si prendono a pallate da fondo campo, senza però mai riuscire a tirar fuori il colpo vincente, così Montanaro e Vallorco, da numero 1 e numero 2 del girone, si sono affrontate senza riuscire a schiodare lo 0 a 0 di partenza. E se nel tennis alla fine, uno dei due esce vincitore, qui diventa difficile definire delle gerarchie. Il Montanaro ha solidità e convinzione nei propri mezzi, pur non brillando, ha saputo tener testa a un avversario tosto, pronto a fare il colpaccio fuori casa. I ragazzi di Bruno Mattiet giocano a memoria e hanno qualità in ogni reparto. Continuando in questo modo, saranno protagoniste ai vertici fino alla fine della stagione. 

Vallorco arrembante e sciupone.  Minuti iniziali a gran ritmo, gli ospiti pressano altissimi e non lasciano respirare il Montanaro, al terzo minuto, bel tiro di Gobbato dopo un rapida azione rifinita da Grosso. Un minuto è Bruno a crossare, Riva Governanda salta bene di testa, ma non trova lo specchio della porta. Se è vero che le formazioni sono a specchio in campo, sono le giocate dei singoli a fare la differenza. Per il Vallorco Caliendo e Bruno sulle fasce creano sempre insidie, Grosso si muove bene su tutto il fronte offensivo, mentre davanti alla difesa Giolitto e Riva Governanda non sciupano un pallone. Sul versante Montanaro, invece, funziona poco o nulla, anche per una certa frenesia, che impedisce di sviluppare il gioco in modo incisivo. Gottardo e Giorgi se la cavano in fase di recupero palla, ma sbagliano troppo in fase di impostazione. Il tentativo di palleggiare in mezzo s'infrange costantemente sul muro ospite, pronto a ripartire sfruttando soprattutto le corsie laterali. L'occasione migliore del match arriva al 39', l'azione si sviluppa velocemente sulla destra, cogliendo impreparata la difesa di casa, l'assist di Bruno per Gobbato è un bijou, ma la punta sola in area, tira clamorosamente a lato. 

Montanaro in crescita.  L'uscita di Zarantonello toglie un punto di riferimento importante per la squadra, anche se l'ingresso di Capirone aiuterà la squadra a uscire dall'impasse in mezzo al campo. Nella ripresa, infatti, il Montanaro si riorganizza, riuscendo a soffrire molto meno le rapide offensive del Vallorco. Resta però difficile avvicinarsi pericolosamente alla porta di Pascarella. Sanogo e Barioli non concedono nulla a Piovesan e soci. Anche i numerosi calci piazzati non trovano mai la difesa ospite disattenta. Solo al 24' proprio Piovesan riesce a smarcare D'Agostino a centro area, il suo tocco risulta un po' sporco, e il portiere riesce a chiudere. Il Montanaro nel finale recrimina per qualche intervento in area che avrebbe meritato di venir sanzionato, ma dagli spalti non si sono visti rigori clamorosi non dati, anzi l'arbitro è stato sicuramente all'altezza di un big match. Tecnici comunque soddisfatti a fine gara: "Certamente siamo stati più incisivi nel primo tempo - dice Bruno Mattiet - nella ripresa sono riusciti un po' a ingabbiarci, anche se abbiamo concesso pochissimo in attacco". "Forse nel finale meritavamo qualcosa in più - replica Morisi - un abbraccio sulla nostra punta in area mi è sembrato chiaramente da rigore!"

IL TABELLINO

MONTANARO-VALLORCO 0-0
MONTANARO (4-2-3-1): Fornaro 6, Salvadego 6, Bertone 6, Gottardo 5.5, Castrogiovanni 6.5, Ricco 6, Distefano 5.5, Giorgi 6, Piovesan 5.5, Zarantonello 6 (1' st Capirone 6), D'Agostino 5.5. A disp. Capozzucca, Giampino, Spilla, Vercellio, Tua, Zucco, Miele, Grosso. All. Morisi 6.
VALLORCO (4-2-3-1): Pascarella 6, Nicolaescu Val. 5.5, Prandoni 6.5, Giolitto 6.5 (32' st Guglielmetti 6), Sanogo 6.5, Barioli 6, Bruno 6, Riva Governanda S. 6.5, Grosso 6, Gobbato 5.5 (32' st Naretto 6), Caliendo 6 (15' st Margrotto 6, 45' st Ferrari sv). A disp. Borille, Dantonia, Ponzetto, Nabili, Bertotti. All. Bruno Mattiet.
ARBITRO: Camia di Nichelino 6.5.
AMMONITI: Giorgi (M), Sanogo (V), Bruno (V), Guglielmetti (V).

LE PAGELLE

MONTANARO

Fornaro 6 Qualche rilancio così così, ma nel complesso sempre pronto tra i pali e nelle uscite.

Salvadego 6 Duello di corse e contrasti prima contro Bruno, poi su Caliendo.

Bertone 6 Anche lui deve tenere alta la concentrazione sui pericolosi laterali del Vallorco, prova a sostenere il gioco offensivo nella ripresa.

Gottardo 5.5 Primo tempo da dimenticare: non azzecca un passaggio. L'impressione è che giochi con troppa frenesia. Meglio nella ripresa, sia in appoggio che nelle chiusure.

Castrogiovanni 6.5 Il capitano è una barriera insormontabile, bravo a chiudere in tempo situazioni complicate.

Ricco 6 Anche lui a centro difesa non perde mai la bussola.

Distefano 5.5 Fatica a sfondare sulla fascia e prova a cercare spazi, improbabili, in mezzo.

Giorgi 6 Anche lui in apnea in una zona cruciale del campo, sbaglia meno, fatica a impostare.

Piovesan 5.5 Raramente ha palle buone in area, ma in quelle poche occasioni sembra sempre perdere il momento giusto per battere a rete.

Zarantonello 6 Nel primo tempo è l'unico che prova a creare qualcosa, partendo dalla metà campo per impostare e se non si infortunasse a fine tempo, avrebbe potuto dare la svolta nella ripresa

1'st Capirone 6 Supporta il centrocampo, contribuendo a evitare le sofferenze del primo tempo.

D'Agostino 5.5 Si vede solo in occasione nella palla gol sciupata nella ripresa. Svaria molto, concretizza poco.

All. Morisi 6 Bravo a modificare un assetto che nel primo tempo non funzionava.

VALLORCO 

Pascarella 6 Raramente impegnato, pronto sul tocco ravvicinato di D'Agostino nella ripresa.

Nicolaescu 5.5 Qualche problema con le rimesse laterali.

Prandoni 6.5 Corsa, precisione nei passaggi e intelligenza tattica. Cala nella ripresa, quando il tecnico lo fa avanzare.

Giolito 6.5 Primo tempo dominante in mezzo al campo, ripresa più tranquilla.

32'st Guglielmetti 6 Si becca un giallo dopo un minuto, per il resto bada a coprire.

Sanogo 6.5 Alterna chiusure pregevoli per stile e scelta di tempo, a rilanci alla "viva il parroco".

Barioli 6 Giovane, ma già esperto e attento in chiusura.

Bruno 6 Inizia alla grande, con un paio di incursioni che mettono in crisi i laterali avversari, poi nella ripresa si calma un po'.

Riva Governanda 6.5 Dinamico in mezzo al campo, pronto anche a cercare l'incursione in mezzo all'area.

Grosso 6 Raramente insidioso in area, si spende in un lodevole gioco di sponda al servizio dei compagni.

Gobbato 5.5 Pericoloso con i suoi movimenti, ma l'occasione sciupata a fine primo tempo è clamorosa, e in partite come questa, basta un gol per decidere il match

32'st Naretto 6 A fine gara gli spazi latitano in attacco.

Caliendo 6 Si propone sempre pericolosamente, ma dovrebbe essere più incisivo

15'st Margrotto 6 Si piazza a sinistra, così da far avanzare Prandoni. (45' st Ferrari sv)

All. Bruno Mattiet 6.5 La squadra si mostra in grande spolvero nel primo tempo, e anche quando cala nella ripresa, concede pochissimo agli avversari.  

ARBITRO: Camia di Nichelino 6.5 In campo si fa sentire e non è un difetto, i padroni di casa reclamano per alcuni interventi in area nel finale, ma senza VAR diventa difficile valutare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400