Cerca

Prima Categoria

L'inzuccata di Battistello estromette il Colleretto dalla corsa per il titolo

Tante le proteste del gruppo di Massimo Maggio per una rete di Alfano annullata per fuorigioco

L'inzuccata di Battistello estromette il Colleretto dalla corsa per il titolo

Alessandro Battistello ('00), match winner

Grazie ad una partita di cuore e grinta, il Gassino con carattere, furore, ed un po' di fortuna, riesce ad imporsi per 1-0 sul campo di un Colleretto, che dopo la battuta d'arresto odierna, può definitivamente dire addio al sogno rincorsa per il primo posto. Partita da sei punti, proprio perché i ragazzi di Filograno, con il successo odierno, riescono a salire in classifica a 56 punti, appaiati con il Montanaro(anche oggi vincente), entrambe alle spalle della capolista Vallorco, che dopo il successo odierno per 1-2 a Lanzo, sale in classifica a 58 punti. Ragazzi di Maggio, che però quest'oggi, non possono neanche recriminarsi molto, perché la prestazione odierna é stata all'altezza del big match andato in scena al Koetting di Colleretto. Canavesani, che si schierano con il solito 4-3-1-2, con Peirano tra i pali, Avenatti e Brostoneau sulle corsie esterne con Corradin e Gaudino al centro della difesa, Menegazzi in mediana con Barbiero e Sacchet a supporto, Zenerino tra le linee, alle spalle del tandem Sterrantino-Alfano. Torinesi che si schierano a specchio dei locali, con Ignazzi tra i pali, Cocozza Antonio e Battistello al centro della difesa, con Dall'Olmo e Castellucci sulle corsie esterne. Rosso in mediana, con Cocozza Alberto e Bularo a supporto, Emanuel sulla trequarti, alle spalle di Gazzera e Manukyan. Ospiti che però, in fase difensiva, giocano con un 4-3-2-1, con Gazzera ed Emanuel alle spalle di Manukyan.

Primo tempo avarissimo di emozioni. Come spesso accade nei big match, l'inizio di gara é sempre la fase più muta ed avara di emozioni, con entrambe le compagini, che vista l'altissima posta in palio, si preoccupano maggiormente della fase difensiva, prestando la massima attenzione a non concedere nulla all'altra squadra. Canovaccio che prosegue sui binari dell'equilibrio fino al 15', quando i ragazzi di Filograno rompono il ghiaccio. Azione sulla destra per i rossoblù, Dall'Olmo verticalizza per Manukyan, che dalla parte destra dell'area, di prima lascia partire una sventola indirizzata sotto l'incrocio opposto, ma Peirano é un gatto nel togliere la palla dalla porta con un balzo felino. Dopo questa prima occasione, il match torna a viaggiare sui binari dell'equilibrio, con entrambe le compagini, che si difendono con ordine, riuscendo a contenere bene i propri avversari, senza però trovare l'ultimo passaggio, che metta i rispettivi attaccanti davanti alla porta. Il tempo scorre inesorabile, ed il copione rimane sempre uguale. Infatti, prima del duplice fischio, c'è solo un'altra occasione da gol, degna di nota da registrare, ed arriva proprio sul gong. Punizione dai 20 metri per i ragazzi di Maggio, Menegazzi disegna una traiettoria geometrica che fa la barba al palo, e svanisce a lato di un nulla, a portiere battuto.

Secondo tempo più vivace. Tra primo e secondo tempo, Maggio riesce a scuotere i suoi, proprio perché si nota già dall'ingresso in campo, che la compagine canavesana é molto più intraprendente rispetto a quanto fatto nella prima frazione di gioco, infatti al 6', i gialloblù si fanno vedere dalle parti di Ignazi. Ripartenza dei ragazzi di Maggio, Avenatti verticalizza per Sterrantino, attaccante di casa, che una volta essere entrato in area tenta il tiro, ma la sua conclusione finisce fuori di mezzo metro. Gassino che però non rimane con le mani in mano, il piano partita di Filograno é semplice: attendere con pazienza il varco giusto per colpire. Spazio, che si apre al 15' per i torinesi: azione sulla destra di Gazzera, imbucata del 10 rossoblù per il neo entrato Torre, che nel cuore dell'area, senza pensarci due volte, lascia partire un siluro che mette Peirano alle corde. Estremo di casa che però, riesce a dirottare in angolo, il missile scagliato del 19 ospite. Colleretto che però nella seconda frazione di gioco é molto più dinamico, infatti al 24' arriva la risposta dei ragazzi di Maggio. Pennellata di Menegazzi per Alfano, che nel cuore dell'area di rigore, si sposta la palla sul mancino e calcia, ma la sua conclusione esce di un nulla sul palo lontano, a portiere battuto. Ringalluzziti da quest'iniezione di fiducia, i gialloblù attendono cinque giri d'orologio per fare di nuovo visita ad Ignazi. Cross dalla sinistra di Brosteanu per Alfano, attaccante di casa, che da due passi insacca goal dell'1-0, annullato dal direttore di gara, per un misterioso fuorigioco dell'attaccante canavesano. Al 32' però arriva la svolta del match: punizione dalla destra per il Gassino, cross millimetrico di Colucci, Battistello sale in cielo ed incorna la sfera a fil di palo, dove Peirano non riesce ad arrivarci. 0-1 e tifosi rossoblù che esplodono. Però in un Koetting in cui più passa il tempo, e più aumentano i decibel, i ragazzi di Maggio non possono mandare a casa gli spettatori senza provarci, e nonostante negl'ultimi minuti si giochi poco perché il Gassino cerca in tutti i modi di addormentare, ed interrompere la partita, prima del triplice fischio i canavesani fanno ancora sudare freddo Ignazi al 38'. Punizione per Colleretto, cross di Barbieri, Ignazi va a vuoto, Sterrantino dal limite dell'area piccola conclude, ma un difensore torinese toglie la palla dalla linea, con un intervento che salva letteralmente i tre punti. Dopo quest'occasione, la retroguardia di Filograno si chiude a riccio, e nonostante gli ultimi arrembaggi dei gialloblù, il reparto difensivo torinese riesce a reggere gli urti fino alla fine, accaparrandosi dei tre punti che in classifica, tolgono la compagine canavesana per la corsa verso il primo posto, lanciando contemporaneamente la squadra torinese per il titolo, molto più rispetto a quanto già lo fosse prima.

IL TABELLINO

COLLERETTO-GASSINO SR 0-1
RETI: 32' st Battistello (G).
COLLERETTO (4-3-1-2): Peirano 6.5, Avenatti 6.5, Brosteanu 6.5, Corradin 6, Gaudino 6, Menegazzi 6.5, Barbiero 6.5, Sacchet 6 (38' st Benou Kaiss sv), Alfano 7, Sterrantino 6, Zenerino 6.5. A disp. Marino, Rocci, Quilico Scagliot, Maranta, Burbatti, Laboroi A., Pavan. All. Maggio 7. Dir. Tita - Rapillo.
GASSINO SR (4-3-2-1): Ignazzi 6.5, Dall'Omo 7 (25' st Colucci S. 6.5), Castellucci 7, Rosso 6.5, Cocozza An. 7, Battistello 8, Emanuel 6.5 (12' st Torre 7), Cocozza Al. 6.5 (33' st Sinigaglia 6.5), Manukyan 6.5 (18' st Genzano 6.5), Gazzera 6.5, Bullaro 6.5 (44' st Bipedi sv). A disp. Cereser, Facta, Mensa, Pistoresi. All. Filograno 7.5. Dir. Castellucci - Dell'Aquila.
ARBITRO: Giaveno di Pinerolo 6.
AMMONITI: Zenerino (C), Sterrantino (C), Barbiero (C), Gaudino (C).

LE PAGELLE

COLLERETTO

Peirano 6.5 Nella prima frazione di gioco é costretto a fare gli straordinari sulla conclusione di Manukyan, nella ripresa respinge con i pugni l'insidioso tiro di Torre.

Avenatti 6.5 Tutto sommato gioca una discreta gara, cerca di dare una mano alla squadra cercando di essere sempre presente nella giusta posizione sia in fase offensiva, sia in fase difensiva.

Brosteanu 6.5 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Avenatti, sempre ben posizionato in fase difensiva, cerca di spingere in attacco non appena si apre un varco.

Corradini 6 In difesa disputa una partita solida contenendo abbastanza bene gli attaccanti torinesi, a volte però l'intero reparto fa degli errori di disimpegno che potrebbero costare molto cari.

Gaudino 6 Per lui bisogna fare lo stesso discorso fatto per Corradini, in difesa disputa una gara solida contenendo abbastanza bene gli attaccanti ospiti, a volte però commette qualche errore in disimpegno che la squadra potrebbe pagare molto cari.

Menegazzi 6.5 In mediana é quello che imposta il gioco dei canavesani, cerca di essere sempre presente in tutte le azioni della sqaudra, nella prima frazione di gioco va vicino al goal con una punizione con il contagiri.

Barbiero 6.5 In mezzo al campo cerca di dare una mano a Menegazzi in fase di impostazione o per far arrivare palla a Zenerino, oppure per innescare le punte con delle verticalizzazioni.

Sacchet 6 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Barbiero, tra i due lui cerca di inserirsi un po' più spesso, nell'ultima parte di gara avrebbe anche delle occasioni in cui concludere con il sinistro, ma perde l'attimo giusto per spostarsi la palla sul destro (38' st Benou Kaiss sv)

Alfano 7 Nella prima frazione di gioco la difesa torinese lo marca veramente bene senza concedergli niente, nella ripresa però é bravo a carburare con calma, trovando poi la rete annullata dall'arbitro che sembrava però regolare.

Sterrantino 6 Purtroppo quest'oggi non riesce a castigare con i suoi colpi la porta ospite. I difensori torinesi lo tengono bene per tutti i novanta minuti costringendolo a fare una partita sporca.

Zenerino 6.5 Tra le linee cerca di essere il collante tra centrocampo ed attacco, oggi non riesce a pungere con i suoi spunti e la maggior parte delle volte é costretto a fare gioco per la squadra.

All Maggio 7 Oggi aveva uno scontro diretto con un solo risultato a disposizione, nel primo tempo la partita é totalmente bloccata, nell'intervallo però riesce a dare le giuste direttive alla squadra perché nella ripresa i suoi riescono a colpire, trovando anche un gol quasi certamente regolare che avrebbe indirizzato la partita dalla sua parte.

GASSINO

Ignazzi 6.5 Nella prima frazione di gioco, tolta la punizione di Menegazzi non é mai chiamato in causa, anche nella ripresa non deve compiere interventi di rilievo, ordinaria amministrazione per lui oggi. 

Dall'Olmo 7 Disputa una partita solida, gioca molto stretto in fase difensiva e molto largo in fase offensiva, cerca di dare un appoggio al centrocampo non appena può.

25' st Colucci 6.5 Entra nel momento in cui il Colleretto tenta il forcing e si preoccupa maggiormente di dare una mano alla difesa, cercando di innescare i propri attaccanti con dei lanci lunghi.

Castellucci 7 Anche lui gioca una partita molto solida, nel primo tempo non lascia creare nulla al Colleretto, nella difesa é messo un po' più alle strette dal forcing dei locali, ma comunque gioca una gran gara.

Rosso 6.5 In mediana é quello che imposta il gioco, la maggior parte delle volte non rischia la giocata corta cercando di innescare gli attaccanti con dei lanci lunghi.

Cocozza 7 In difesa gioca una partita solida, specialmente nella prima frazione di gioco riesce a tenere bene gli attaccanti canavesani, nella ripresa fa un po' più di fatica rischiando il meno possibile.

Battistello 8 Anche lui come il partner difensivo in difesa gioca una partita molto solida, nella frazione di gioco però, va in cielo e scaraventa in rete l'inzuccata che vale i tre punti, e che toglie il Colleretto dalla corsa per il primo posto.  

Emanuel 6.5 Sulla trequarti cerca di essere il collante del gioco della squadra tra centrocampo ed attacco quando i suoi provano a giocare palla a terra, poi riesce ad essere sempre presente sulle seconde palle.

12' st Torre 7 Entra con lo scopo di spaccare la partita, gli capita soltanto un occasione nei piedi in molla un siluro che mette Peirano alle strette.

Cocozza Alberto 6.5 In mezzo al campo cerca di essere di supporto per Rosso quando i locali li pressano alti, tutte le volte che ha campo cerca di inserirsi negli spazi.

33' st Sinigaglia 6.5 Entra nel momento clou del match, cioè subito dopo la rete di Battistello. Cerca di essere di supporto per la difesa, cercando di innescare gli attaccanti con dei contropiedi.

Manukyan 6.5 I difensori canavesani lo mettono alle strette, ma in fin dei conti lui é bravo a muoversi bene tra gli spazi, cambiando continuamente posizione con Gazzera, quando il 10 si alza come punta.

18' st Genzano 6.5 Entra e cerca di dare spaccare la partita provando ad essere il riferimento per i compagni, tutte le volte  che i torinesi sono messi alle strette dal pressing dei locali.

Gazzera 6.5 Anche lui, sulla trequarti prova ad essere il collante del gioco della squadra tra centrocampo ed attacco quando i suoi provano a giocare palla a terra, cerca di dire sempre la sua sulle seconde palle.

Bullaro 6.5 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Alberto Cocozza, cerca di essere sempre d'aiuto quando Rosso cerca di impostare il gioco, inserendosi non appena ha campo (44' st Bipedi sv)

All Filograno 7.5 Oggi aveva tra le mani un match delicatissimo, é riuscito ad accaparrarsi i tre punti dopo un prestazione solida della squadra, ma su un campo ostico come questo, prendere i tre  punti é oro colato, perché oltre a rimanere in scia a Vallorco, toglie proprio il Colleretto dalla lotta per il primo posto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400