Cerca

Prima Categoria

Il siluro dello shuttle Bruno sul gong fa volare il Vallorco in inferiorità numerica

Il gol da urlo del capitano biancoblù tiene il Gassino a -2 in classifica

Il siluro dello shuttle Bruno sul gong fa volare il Vallorco in inferiorità numerica

Matteo Bruno ('94), capitano biancoblù: il suo gol vale tre punti d'oro in chiave Promozione

"Un capitano, c'é solo un capitano, un capitanooo", é questo il coro che circola nell'aria del Koetting di Colleretto al triplice fischio del match tra il Colleretto ed il Vallorco. Proprio perché la capolista, in inferiorità numerica, si mette totalmente nelle mani del suo capitano Bruno, il quale, caricandosi materialmente la squadra sulle spalle, al 95' dai 25 metri lascia partire un siluro chirurgico e geometrico che non lascia scampo ad un Peirano in stato di grazia, che oltre a regalare i tre punti agli ospiti, fa volare la capolista a 64 punti, rimanendo a +2 sul Gassino secondo, e continuando ad alimentare il sogno del primo posto per i ragazzi di Bruno Mattiet. Colleretto che invece quest'oggi può recriminare sulle tantissime assenze avute, che senza ombra di dubbio hanno penalizzato la compagine di Maggio, e per non essere riusciti a convertire in rete le due occasioni di Nardi e Sterrantino. Con il passo falso odierno, i gialloblù restano fermi a 52 punti. Colleretto che si schiera con un solido 3-5-2, con Peirano tra i pali, Gaudino nel sandwich di Barbiero e Nardi, Menegazzi in regia con Zenerino e Sacchet a supporto, Avenatti e Brosteanu larghi sulle fasce, alle spalle del tandem Sterrantino-Alfano. Vallorco che invece si schiera con un 3-4-1-2, con Pascarella tra i pali, Sanogo in mezzo a Margrotto e Barioli, Riva Governanda e Giolitto in mezzo al campo con Prandoni e Bruno larghi sulle fasce, Gobbato tra le linee alle spalle delle due punte Naretto e Grosso.

Cinque minuti d'attesa, poi fuochi d'artificio. Nonostante sia un big match pieno di tensione ed adrenalina, passano a malapena cinque giri di lancette, che arriva il primo squillo del match. Al 5' il Colleretto si fa vedere dalle parti di Pascarella con Alfano, che é bravissimo a raccogliere una palla vagante in mezzo all'area, conclude in porta, ma un difensore ospite salva sulla linea. Sugli sviluppi del successivo corner, Menegazzi dalla destra mette la palla in mezzo per Nardi, che però da due passi spara la palla alta, tra l'incredulità generale. Sul capovolgimento di fronte arriva la risposta del Vallorco. Bruno sgasa sulla destra alla velocità della luce, una volta giunto in prossimità della linea di fondo, crossa la sfera per Grosso, che dal limite dell'area piccola conclude in porta, ma Peirano salva sulla linea, con la sfera che poi é ben allontanata dai difensori di casa. Al 15' minuto, gli ospiti in maglia grigia sono ancora pericolosi, punizione dai 20 metri di Prandoni, Peirano respinge la palla lateralmente. Ospiti che hanno un piano partita ben definito: aspettare con pazienza il momento giusto per colpire. Altra occasione propizia che giunge alla mezz'ora. Azione personale di Bruno, che dalla destra si accentra, si porta la palla sul mancino, e calcia, ma l'estremo gialloblú riesce ad assorbire senza problemi. Estremo di casa ancora protagonista al 39'. Altra sgaloppata sulla destra di Bruno, cross del capitano ospite per Naretto, che da due passi calcia la sfera in porta con il puntone sinistro, ma Peirano é di nuovo provvidenziale nel salvare la squadra dalla capitolazione. Dopo quest'altro salvataggio di Peirano, la prima frazione di gioco corre via col vento, senza regalare altre emozioni.

Ripresa bloccata, poi la risolve Bruno. Nella ripresa, il copione del primo tempo non cambia, con entrambe le compagini che badano più a coprirsi bene dietro, attendendo con pazienza il momento giusto per colpire. Attimo propizio che arriva al 15', ed é per gli ospiti in maglia grigia. Contropiede ospite con Bruno, che viaggia sull'out di sinistra a velocità da censura, si accentra e imbuca per Naretto, che da dentro l'area apre il mancino, ma Peirano si distende sulla destra, e con un tuffo prodigioso mantiene il cleen sheat. Sul capovolgimento di fronte i ragazzi di Maggio rispondono. Punizione dalla destra per i gialloblù, Menegazzi fa uno schema, giocando la palla corta per Sterrantino, che da buona posizione in mezzo all'area conclude, sparando la palla alta. Dopo quest'altro botta e risposta, il match scivola via con il vento, vedendo abbattersi sul campo una pioggia battente, che vincola entrambe le compagini a badare più al sodo che al bello. Tutto sembra regalare un finale di gara tranquillo, quando in realtà, i titoli di coda del match saranno più emozionanti dell'Oblivion di Gardaland. Al 48', il Vallorco in inferiorità numerica, sfiora il gol del vantaggio. Punizione dai 25 metri per i ragazzi di Bruno Mattiet, tiro di Prandoni, con la palla che subisce una leggera deviazione della barriera che mette fuorigioco Peirano, con la sfera accarezza il palo, svanendo poi sul fondo. Al 51' però, il Vallorco trova il gol dei tre punti. Sugli sviluppi di una punizione, la sfera finisce sui piedi del Bruno, che dai 25 metri lascia partire un missile che finisce sotto l'incrocio, per il gol dei tre punti che manda in visibilio tutti i tifosi ospiti, e che ha lasciato il sottoscritto in debito di aggettivi. Per i ragazzi di Maggio non c'é neanche il tempo per abbozzare una reazione, che dopo la lunghissima esultanza degli ospiti, il signor Marabese di Nichelino fischia per tre volte, scatenando la festa per gli ospiti, che dunque, possono continuare a sognare il primo posto.

IL TABELLINO

COLLERETTO-VALLORCO: 0-1
RETI: 51' st Bruno(V).

COLLERETTO(3-5-2): Peirano 7, Avenatti 6 (42' st Pavan sv), Brosteanu 6 (31' st Quilico 6), Nardi 6.5, Gaudino 6.5, Menegazzi 6.5, Barbiero 6.5 (43' st Rocci sv), Sacchet 6.5, Alfano 6, Sterrantino 6, Zenerino 6.5. A disp Marino, Laboroi, Burbatti, Maranta, Grosso. All Maggio 6.5.   
VALLORCO(3-4-1-2): Pascarella 6.5, Magrotto sv (9' pt Ferrari 7.5), Prandoni 7, Giolitto 7, Sanogo 7.5, Barioli 7.5, Bruno 9, Riva Governanda 6.5, Naretto 7 (33' st Le Chiara 7), Gobbato 7 (39' st Boetto sv), Grosso 7 (42' st Nicolaescu Val. sv). A disp Borille, Dantonia, Boetto, Ponzetto, Bertotti, Terzic. All Bruno Mattiet 8.
AMMONITI: Zenerino (C), Giolitto (V).
ESPULSI: Riva Governanda(V).
ARBITRO Marabese di Nichelino 7.5.

LE PAGELLE

COLLERETTO

Peirano 7 Solo un gol da urlo come quello di Bruno può finire in fondo al sacco, per il resto oggi é in giornata di grazie e disputa una partita sontuosa perché é miracoloso in almeno 3/4 circostanze nel salvare la squadra dalla capitolazione.

Avenatti 6 Sull'out di destra é chiamato a disputare una partita di sacrificio, costanza e generosità, gioca molto largo per dare ampiezza al gioco della squadra, anche se la maggior parte delle volte é costretto a rimanere dietro, piuttosto che spingere. (42' st Pavan sv)

Brosteanu 6 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Avenatti, anche lui disputa una partita di sacrificio, cercando spingere non appena ha campo sulla corsia di sinistra.

31' st Quilico 6 Entra nel momento clou del match, in cui la squadra attende il varco giusto per poter colpire, cercando di allargare il gioco per dare tempo ai compagni di riempire l'area.

Nardi 6.5 Dei tre difensori centrali, lui é quello che gioca in centro sinistra, oltre ad occuparsi della fase difensiva cerca anche di dare una mano a Gaudino nella fase di impostazione, cercando di servire palla a Menegazzi.

Gaudino 6.5 Lui gioca in mezzo alla difesa in cui é chiamato agli straordinari in più di un occasione perché quando gli ospiti cercano di imbucare per le due punte, lui é chiamato a svolgere delle chiusure da "libero".

Menegazzi 6.5 In mezzo al campo si occupa di impostare il gioco della squadra, anche se quest'oggi a tratti patisce un po' la posizione di Gobbato tutto sommato riesce a dare il suo contributo sia nel cercare le punte, sia nel dare copertura.

Barbiero 6.5 In centro destra disputa veramente una partita solida, in cui riesce a fare il collante tra Gaudino ed Avenatti, senza mai rischiare nulla quando é pressato dagli attaccanti ospiti (43' st Rocci sv)

Sacchet 6.5 Gioca una partita di sostanza cercando di dare un sostegno a Menegazzi, quando il regista di casa é pressato, per poi innescare le punte, quando può si inserisce negli spazi.

Alfano 6 Quest'oggi é chiamato a svolgere una gara di sacrificio, tra le due punte lui é quella che si abbassa molto per dare una mano alla squadra ad uscire dal pressing degli ospiti, allargando molto bene il gioco sulle fasce durante le ripartenze.

Sterrantino 6 Tolta l'occasione fallita nella ripresa, oggi non riesce a trovare quell'acuto che lo contraddistingue, ma questa mancanza non é dovuta a dei suoi demeriti, bensì ad una marcatura svolta in modo impeccabile da Sanogo.

Zenerino 6.5 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Sacchet, cerca di dare supporto a Menegazzi quando il regista di casa é pressato, cercando di supportare le azioni in contropiede, nella ripresa sgasa più volte sulla corsia di destra.

All Maggio 6.5 Oggi doveva affrontare la capolista con una squadra stracolma di assenti, anche se oggi la sua squadra non ha trovato l'ultimo passaggio ha avuto due occasioni da gol che non é riuscita a sfruttare. Volente o nolente, se é arrivato al 95' sul risultato di 0-0, é perché ha messo in campo i giocatori che hanno dato solidità alla difesa, quel meraviglioso gol di Bruno non deve compromettere il loro cammino perché si nota lontano un chilometro che é quello giusto.

Colleretto

VALLORCO

Pascarella 6.5 Non é mai chiamato a svolgere degli interventi di rilievo, perché quando gli attaccanti di casa concludono in porta assorbe i tiri senza problemi, si vede lontano un chilometro che non c'entra niente in questa categoria. 

Magrotto sv Gioca davvero troppo poco per poter ricevere una valutazione, speriamo che l'infortunio che lo costringe ad abbandonare il campo non sia niente di grave.

9' pt Ferrari 7.5 Entra a freddo e gioca 85 minuti in cui svolge una fase difensiva semplicemente ottima, bravo a dividersi sempre bene il lavoro con Sanogo e Barioli nell'impostazione, nelle chiusure e nelle marcature.

Prandoni 7 Gioca molto largo per dare ampiezza al gioco della squadra, cercando dare sostegno alla squadra in fase difensiva, ed accompagnando azioni e pressing non appena ha campo per colpire. 

Giolitto 7 In mezzo al campo, insieme a Riva riesce a creare una buona densità che impedisce alla squadra di casa di inserirsi con successo, oltre a questo é bravo a prendere palla dalla difesa e servire rapidamente le punte. 

Sanogo 7.5 Riesce a marcare Sterrantino in modo esemplare, un po' come Bremer su Vlahovic, ed a livello difensivo é sempre posizionato giusto, non sbaglia mai una giocata specialmente quando deve fare le chiusure.

Barioli 7.5 Anche lui riesce a disputare un ottima fase difensiva, dividendosi nel migliore dei modi il lavoro con Sanogo e Ferrari, in fase di impostazione, marcatura e chiusure.

Bruno 9 Giù il cappello all'MVP del match di Colleretto, indipendentemente dal gol, ha disputato una partita SUBLIME, per il semplice fatto che é il giocatore che ha creato più problemi alla difesa di casa. Giù il cappello però a lui perché, da capitano, nel momento di crisi, si é caricato la squadra sulle spalle regalando il gol dei tre punti.

Riva Governanda 6.5 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Giolitto, con il partner di centrocampo riesce a creare una buona densità in mezzo al campo, che impedisce ai giocatori di casa di pungere. Mezzo punto in meno per il fallaccio dell'espulsione.

Naretto 7 Gioca tra le linee cercando di essere il collante tra centrocampo ed attacco, é molto bravo ad attendere il momento giusto per inserirsi in area a rimorchio di quelli che mettono in mezzo il cross, si ricorderà a lungo degli interventi di Peirano.

33' st Lechiara 7 Entra nel momento clou del match in cui saltano gli schemi, ed entrambe le compagini cercano in tutti i modi di trovare il gol vittoria, lui cerca di dare il suo contributo sia in fase offensiva, sia in quella difensiva.

Gobbato 7 Mette in seria difficoltà la difesa di casa, insieme a Grosso non hanno dominato in fase offensiva, ma hanno avuto quelle 4/5 occasioni in cui sono riusciti a colpire ed a far male, e per un difensore é un problema (39' st Buetto sv)

Grosso 7 Per lui bisogna fare lo stesso discorso fatto per Gobbato, gioca una buona fase offensiva, giocando molto per la squadra, trovando però contemporaneamente quei 4/5 episodi per colpire, in cui é provvidenziale Peirano a salvare (42' st Nicolescu sv)

All Bruno Mattiet 8 Oggi aveva una partita difficilissima perché andava a giocarsi uno scontro diretto, in casa di un Colleretto che tolto il Gassino e Montanaro, in casa ha sempre giustiziato ogni avversario che é passato, ha preparato la partita nel migliore dei modi, riuscendo ad attendere il momento giusto per colpire la compagine di Maggio. Anche se i locali erano molto rimaneggiati i suoi sono riusciti a portarsi a casa meritatamente i tre punti, che continuano a far sognare a loro il primo posto.

ARBITRO: Marabese di Nichelino 7.5 Direzione di gara molto autorevole, tolto qualche piccolo errorino dirige il match in modo impeccabile, bloccando sul nascere qualunque tentativo di parapiglia, e tutto questo a 21 anni, chapeau.

Vallorco

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400