Cerca

Prima Categoria

Il mercato porta in squadra 90 gol: si sogna una risalita immediata

Tante novità in attacco, compresi 2 capocannonieri nell'ultima stagione: i rossoblù cambiano anche allenatore e non possono nascondersi

Yuri Barisone Matteo Vicario

Il direttore sportivo dell'Ivrea Banchette Yuri Barisone, insieme a Matteo Vicario, attaccante classe 1996 prelevato dalla Strambinese

L'obiettivo sotto traccia è di una toccata e fuga nel prossimo campionato di Prima Categoria per l'Ivrea Banchette, retrocesso nell'utimo Girone B di Promozione, ed autore di un mercato estivo principesco sotto la regia del direttore sportivo Yuri Barisone, del direttore tecnico Kevin Bardus e del presidente Gianni Sabolo. A livello di giocatori di esperienza la squadra si è rinnovata non poco e stessa cosa è capitato dal punto di vista della guida tecnica, con l'arrivo di Marco Girelli, allenatore per anni di scena in Valle d'Aosta, ultimamente nelle fila del Saint Vincent Chatillon, che non è certo figura di primo pelo sia per i trascorsi di alto livello da calciatore (fu nell'ultimo Aosta riuscito a giocare in Serie C2, oltre che attaccante di Biellese, Moncalieri e Saint Vincent in Interregionale) che in panchina. In rosa la punta di diamante può essere certamente l'attaccante classe 1996 Matteo Vicario, capocannoniere dell'ultimo Girone B di Prima Categoria con 22 gol in maglia Strambinese. Sempre in attacco ecco il sempreverde Alberto Farinella, classe 1987 che nell'ultima stagione si è divertito non poco nel Girone di Ivrea di Terza Categoria con la maglia de La Serra andando a segno 32 volte.

e e e e e e e e e

Il direttore sportivo dell'Ivrea Banchette Yuri Barisone, il presidente Gianni Sabolo e il nuovo allenatore dei rossoblù Marco Girelli

Il conto prosegue con il classe 2000 Patrick Roveyaz, uscito a testa altissima dall'ultima stagione del Bajo Dora, conclusa con una retrocessione ai play out che neppure i suoi 12 gol (cifra molto alta per un esterno) sono riusciti ad evitare. A livello di reparto offensivo arriva a Banchette anche il classe 1995 Manuel Rotundo, a segno 9 volte nell'ultima trionfale stagione del Valchiusella in Terza Categoria. La squadra del presidente Sabolo si è però arricchiata anche di gente capace di segnare (e non poco) partendo da centrocampo. Ecco infatti seguire il tecnico Girelli dal Saint Vincent il centrocampista classe 1996 Gherard Bosonin, ex giovanili Pro Vercelli, Brescia e Pescara, che nello scorso campionato di Prima Categoria è andato a segno ben 11 volte. Non si tratta però dell'unico giocatore che scende dalla Valle d'Aosta, dal momento che il neo allenatore avrà anche a disposizione il centrocampista classe 1998 Francesco Dellarosa, anch'egli già allenato nell'ultima stagione (30 presenze e 2 centri al Saint Vincent). Completano il conto degli arrivi altri giocatori non certo di seconda fascia. Dal Bajo Dora ecco il centrocampista classe 1999 Davide Cervato, poi 2 ritorni innesti dal Colleretto: tra i pali ci sarà il classe 1991 Giacomo Peirano, ex Serie D tra Santhià e Ciriè, in difesa il classe 1998 Gabriele Nardi, debuttante in prima squadra proprio a Banchette nella stagione 2016-2017.

c c c c c c c c c c c

I nuovi innesti rossoblù con il tecnico Girelli e la dirigenza. Per alcuni giocatori è un ritorno a Banchette dopo anni di militanza altrove

Da sottolineare come in rosa siano rimasti comunque alcuni elementi dell'ultima stagione, a partire dall'esperto difensore Davide Bonato, classe 1982, capitano del team e giocatore sempre molto valido. L'inizio della preparazione è previsto per martedì 16. «Inizia una nuova stagione, con una nuova squadra e il punto è di amalgamarci il più presto per poi vedere a che obiettivi possiamo puntare – tiene un profilo basso il tecnico Girelli - personalmente sono contento di cambiare zona dopo un po’ di anni, anche la società desiderava puntare su una figura che fosse nuova per l’ambiente e non ci abbiamo messo molto a trovare un accordo subito alla fine dello scorso campionato, Si sperava di fare la Promozione, ora cercheremo di portare una ventata nuova per ripartire bene dalla Prima Categoria. Con anche in rosa ragazzi che già conosco». Tra le rivali nel girone, da tenere d'occhio come pericolo pubblico numero uno la Virtus Vercelli, altra squadra che si è rinnovata non poco inserendo giocatori di categoria superiore. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400