Cerca

Monza-Chievo Primavera 2: il poker dei veronesi sancisce la terza sconfitta consecutiva per la squadra di Allegretti

MONZA_CHIEVO_7GIORNATA_PRIMAVERA2 def (1)

Monza_Chievo_Primavera2

Gennaio è un mese da dimenticare per il Monza. Nella gara sabato, valida per la 7ª giornata di andata, per i brianzoli è arrivata la terza sconfitta consecutiva dalla ripresa del campionato. Da una parte troviamo una squadra che ora si trova nella parte bassa della classifica, dall'altro lato invece c’è un Chievo Verona che sorride. Con il poker rifilato ai monzesi, la  formazione clivense guida la classifica con un solo punto di distacco dai “cugini” dell’Hellas, che hanno pareggiato in casa del Brescia. Primo tempo. La partita inizia con un Chievo molto aggressivo che spazia da una parte all’altra del campo cercando di non dare punti di riferimento alla compagine brianzola. La prima palla gol della partita è del Monza e arriva al 4’ su calcio d’angolo battuto da Colferai: salta più in alto di tutti Saio che però colpisce male il pallone e si risolve in un nulla di fatto. Sarà proprio lui a sbloccare in negativo la gara. L’errore di Saio infatti costa caro alla squadra di Allegretti: uno stop impreciso e il pressing di Makni, permettono proprio la ripartenza di quest’ultimo che, entrato in area, non sbaglia e batte il portiere biancorosso con un tiro a incrociare che si infila nell’angolo sinistro. Al 14' arriva il vero e proprio capolavoro della partita firmato Tuzzo. Il numero 7 del Chievo batte una splendida punizione che finisce sotto l'incrocio dei pali, un gol incredibile. Il Monza cerca di reagire immediatamente portandosi in attacco sulla fascia sinistra con Kojdheli che mette in mezzo per Zito, calcia ma il pallone finisce fuori. Sotto di due gol la squadra di Allegretti non molla e si susseguono cinque minuti intensi che vedono le due squadre muoversi da un’area all’altra del campo. Un calcio d’angolo sembra cambiare le sorti della partita: al 17’ Colferai mette un’ottima palla in mezzo, che crea confusione e rimane nell’area piccola, ad avere la meglio tra tutti è il difensore brianzolo Kojdheli che la butta in rete. Pochi minuti dopo arriva una clamorosa palla gol per il pareggio del Monza.  Un errore della difesa veneta permette a Calabrò di recuperare palla e mettere in mezzo un assist per Dalmiglio, che non riesce a concludere e di fatto l’occasione si risolve in un nulla di fatto. I ragazzi di Mandelli non ci stanno e iniziano a imporre il proprio gioco in mezzo al campo, da qui in avanti la squadra ospite si trova sempre nella metà campo monzese senza riuscire però a concretizzare tutte le azioni create. Solo questione di tempo perché al minuto 28 il Chievo allunga con un altra rete. Questa volta è Bontempi a segnare di testa su un’azione nata da una punizione di Mihai. La prima frazione di gioco si chiude con i gialloblù avanti di due reti. Secondo tempo. La ripresa parte con due cambi per la formazione di Allegretti: dentro Pucci e Savino per provare a recuperare la gara. La situazione però non cambia molto rispetto ai primi 45 minuti di gioco: a gestire la partita sono ancora una volta i gialloblù, che controllano e cercano in tutti i modi di trovare un altro gol. Al minuto 14 la prima vera emozione di questa seconda parte di gioco: dopo un grande pressing la formazione di Mandelli recupera palla con Sperti che con un ottimo passaggio tra le linee spedisce Grazioli vicino all’area di rigore. Quest’ultimo mette sul primo palo un ottimo assist e trova Tuzzo, che però spreca e colpisce male il pallone buttandolo fuori. Qui arriva un lampo di luce tra le fila biancorosse, con un improvviso ribaltamento del gioco che vede Savino sfruttare l’unica titubanza di Lubishtani. In suo soccorso arrivano gli altri compagni di reparto che chiudono e fanno ripartire verso la metà campo avversaria i gialloblù. Gli ultimi minuti della partita sono i più animati e movimentati. Al 35’ arriva il gol del neo entrato Orfei, che recupera un pallone in fase di ripartenza nel centrocampo monzese, scende sulla destra si porta in mezzo al limite dell’area e buca la rete con un sinistro che finisce vicino al primo palo. Allo scadere della gara arriva anche l'espulsione per Falzoni: la somma di ammonizioni lo costringe a uscire dal campo di gioco.Una vittoria meritata quella del Chievo che ha dominato tutta la gara e si può rilassare vista la posizione in classifica. Il Monza invece ora dovrà rimettere insieme tutti i pezzi e provare a uscire da questo tunnel di sconfitte.

IL TABELLINO

MONZA - CHIEVO VERONA 1-4 RETI: 5’ Makni (C), 14’ Tuzzo (C), 17' Kodjheli (M), 28' Bontempi (C), 36' st Orfei (C). MONZA (4-3-1-2): Rubbi 6, Falzoni 5, Kodjheli 6.5, Vallisa 6, Saio 5, Robbiati 6, Colferai 6 (44’ st Cattaneo sv), Salducco 6 (31’ st Cusati 6), Dalmiglio 6 (1' st Pucci 6), Zito 6 (1’ st Savino 6), Calabró 6. A disp. Priori, Moracchioli, Pio Loco, Minotti, Caccavo, Longo, Magli, Castaldo. All. Allegretti 5. CHIEVOVERONA (4 -3- 2 -1): Rendic 6.5, Grazioli 6.5, Lubishtani 6.5, Mihai 6 (41’ st Meneghini sv), Visentini 6.5, Nador 6.5, Tuzzo 7 (31’ st Orfei 6.5), Bontempi 6.5, Makni 6 (31’ st Oboe 6), Vignato 6.5 (31’ st Egharevba sv), Sperti 6 (24’ st Pavlides 6). A disp. Malaguti, Anselmi, Berghi, Momodu,, Metlika, Arduini, Ballato. All. Mandelli 7. ARBITRO: Luciani di Roma 6. Partita tranquilla e la gestisce al meglio fischiando il giusto. ASSISTENTI: Trischitta di Messina 6 e Micalizzi di Palermo 6.  AMMONITI: 27’ Salducco (M), 31' Kodjheli (M), 17' st Falzoni (M) ESPULSI: 41' st Falzoni per doppia ammonizione.

LE PAGELLE

MONZA Rubbi 6 Cerca di fare il possibile per tenere i suoi a galla, ma i gialloblù davanti alla porta sono letali. Falzoni 5 prova a spingere sulla destra e a mettere dentro qualche pallone per i compagni. Viene espulso per doppi. Kodjheli 6.5 Buona prova, grazie anche al gol, del terzino biancorosso, difficilmente sbaglia la scelta. Vallisa 6 poco coinvolto nella manovra dai suoi compagni di squadra. Saio 5 Suo l’errore del primo gol. Nonostante le difficoltà riesce comunque a reagire senza però fare la differenza. Robbiati 6 anche lui fatica molto contro Makni e soci. Cerca di resistere e di tenere duro. Colferai 6 parte in sordina, cresce nella ripresa, quando ormai è troppo tardi. (44’ st Cattaneo sv). Salducco 6 Recupera palloni importanti, ma non riesce a fare la differenza. 31’ st Cusati 6 Mai realmente nel vivo del gioco, entra in un momento difficile per i suoi. Dalmiglio 6 Riesce a fare la sua parte. 1’ st Pucci 6 Entra, lotta tanto e cerca di fare del suo meglio per dare un contributo alla squadra. Zito 6 Sembra cominciare bene, cerca di verticalizzare il gioco verso le punte e tocca diversi palloni. Poi cala ed esce dopo all’inizio della ripresa 1’ st Savino 6 Ha l'occasione per segnare il secondo gol ma non la sfrutta. Calabrò 6 Un po’ in ombra, poca roba. All. Allegretti 5 Più di questo probabilmente non si poteva fare, ma il bilancio delle ultime tre partite è impietoso. CHIEVO  Rendic 6.5 Sicuro, attento e pure allenatore in campo. Grazioli 6.5 Pendolino sulla fascia, inesauribile in attacco e in difesa Lubishtani 6.5 ottima gara la sua, vince tutti i duelli. Mihai 6 Buona prestazione la sua. (41’ st Meneghini sv). Visentini 6.5 gara pulita e fa tanto giro palla. Nador 6.5 porta avanti la squadra con le sue falcate. Tuzzo 7 È suo il gol più bello della partita. 31’ st Orfei 6.5 Entra e segna. Una grande soddisfazione per un classe 2003. Bontempi 6.5 si rende pericoloso in diverse occasioni e lavora per la squadra. Makni 6 Sblocca di fatto la gara, ogni tanto si divora dei gol ma non manca mai il suo contributo e il suo impegno. 31’ st Oboe 6 Buona prova del giocatore gialloblù, non riesce a dimostrare tanto nei pochi minuti giocati. Vignato 6.5 Sempre presente, corre, copre e da parecchio filo da torcere alla difesa biancorossa. (31’ st Egharevba 6). Sperti 6 Non si tira indietro. Tanto sacrificio. 24’ st Pavlides 6 Mette ordine al centrocampo. All. Mandelli 7 I suoi ragazzi gestiscono bene il gioco. Ancora una volta scelte giuste al momento giusto.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400