Cerca

Orobica-Inter Primavera Femminile: non basta il coraggio di Cortesi-Galli, Gallazzi e Dragoni portano i tre punti a De La Fuentes

Orobica Inter Primavera Femminile-inizio
Si porta a casa l'intera posta in palio l'Inter di De La Fuentes battendo per 6-2 l'Orobica in una partita densa di occasioni. Se le padrone di casa hanno retto bene nel primo tempo, riuscendo a trovare il momentaneo pareggio con l'eurogol di Galli, nella ripresa sono calate ed è uscita la maggior fisicità e qualità delle nerazzurre che ne hanno prontamente approfittato. Il vantaggio. L'Inter parte subito forte con l'intenzione di dominare la gara e al 5’ trova il gol del vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il pallone arriva tra i piedi di Panetta che di destro trova l'angolino proprio dove Villa non può arrivare. L'Orobica però non si scompone e sfiora subito il pari: Galli prende palla da destra, si accentra e crossa per Valtorta che calcia di prima intenzione, ma la sfera esce di poco dallo specchio della porta. Al 14' sono le nerazzurre ad avere una ghiotta chance: Gallazzi per Pastrenge che entra in area e calcia in porta, ma Villa è bravissima a chiudere lo specchio. Sulla respinta arriva De Zen che va a botta sicura, ma Fumagalli salva la propria porta murando la conclusione. L'Orobica riesce al 16' a trovare il gol del pari: rimessa laterale di Lorenzi per Galli che dai trenta metri lascia partire un mancino splendido che s’infila nel sette. Imprendibile per Ricciardi che può soltanto cercare di spingere la palla fuori dallo specchio con lo sguardo. Incita e scuote le sue ragazze De La Fuentes e al 27' trovano il gol del nuovo vantaggio: da rimessa laterale, il pallone arriva tra i piedi di Gallazzi che entra in area e tutta sola riesce a battere a rete. Siamo ormai negli ultimi scampoli del primo tempo e l’Orobica ha una grandissima occasione con Cortesi che mette una bella palla per Valtorta rapida nell'arrivare a tu per tu davanti al Ricciardi ma poco concreta poi nel finalizzare. La ripresa. L’Inter incomincia ad alzare la pressione sin dalle prime battute e al 7’ trova la via del gol: Raimondo batte un calcio d’angolo in centro area per la testa di Fenaroli che stacca più in alto di tutte e insacca con veemenza in porta. L’Orobica non demorde e viene sospinta dalla coppia d’attacco Cortesi-Galli, duetto che funziona alla perfezione, con la numero 11 che si ritrova a tu per tu davanti a Ricciardi che è bravissima a chiudere lo specchio. Sul rovesciamento di fronte l’Inter ha una grandissima occasione con Cochis che entra in area, crossa in mezzo per Gallazzi che calcia di prima intenzione, ma Villa compie un’autentica prodezza e con il piede riesce a salvare. La gioia però dura poco perché Ronchetti riesce ad arrivare sul fondo e a crossare sul secondo palo per Demaio che viene dimenticata dalla difesa e in controbalzo scarica il pallone in porta. Al 34’ però le ragazze di Aresi riescono a riaprire la partita grazie ad una fucilata dal limite dell’area che fredda la povera Ricciardi. Le padrone di casa però incominciano ad accusare la stanchezza e l’Inter ne approfitta subito per chiudere i giochi con Dragoni che, dopo un batti e ribatti in area, è la più lesta a prendere il pallone e ad insaccare. Siamo ormai nei minuti finali è c’è spazio per la doppietta personale di Gallazzi che di testa da calcio d’angolo mette la parola fine all’incontro. [caption id="attachment_268594" align="alignnone" width="900"] Orobica Inter Primavera Femminile-Cortesi Tanti sono stati i palloni giocati da Serena Cortesi.[/caption]

IL TABELLINO

Orobica C.B.-Inter 2-6 RETI (0-1, 1-1, 1-5, 2-5, 2-6): 5' Panetta (I), 16' Galli (O), 27' Gallazzi (I), 47' Gallazzi (I), 9' st Fenaroli (I), 20' st Demaio (I), 34' st Cortesi (O), 41' st Dragoni (I). OROBICA C.B. (4-4-2): Villa Gaia 6.5, Lorenzi 6, Fumagalli 6.5, Birolini 6, Valtorta 6.5, Covelli 6.5, Cornago 6 (22' st Colombo 6), Limonta 6, Cortesi 7, Madaschi 6, Galli 7 (29' st Zucchinali 6). A disp. Vangeri, Paleari, Giardelli, Filipponio, Nozza, Dodesini, Benedetti. All. Aresi 6. INTER (4-3-3): Ricciardi 6.5, Parolo 6.5, Raimondo 6.5, Panetta 7, Pastrenge 6 (34' Ronchetti Ida 6.5), Vergani 6.5 (1' st Fenaroli 7), De Zen 6.5 (13' st Indomenico 6), Demaio 7 (30' st Colonna sv), Pavan 6 (1' st Cochis 6.5), Dragoni 7.5, Gallazzi 8. A disp. Bianchi, Toffano, Congiunti, Contena. All. De La Fuente 7. ARBITRO: Stefano Sciolti di Bergamo  6.5. ASSISTENTI: Matteo Mendeni di Lovere e Michele Bevilacqua di Bergamo. AMMONITA: Ronchetti (I).

LE PAGELLE

[caption id="attachment_268597" align="alignnone" width="900"] Orobica Inter Primavera Femminile-Orobica L'undici di Aresi.[/caption] OROBICA Villa 6.5 non ha grosse colpe sui gol presi. Grandissima la parata di piede su Gallazzi. Lorenzi 6 Buona prima frazione, nella ripresa va in sofferenza. Fumagalli 6.5 Riesce a metterci una pezza imponendo la sua determinazione. Birolini 6 Fatica a mantenere il possesso a centrocampo, però è brava a tamponare le falle. Valtorta 6.5 Brava a buttarsi negli spazi e a creare superiorità numerica. Un po’ sciupona. Covelli 6.5 Brava a chiudere in diverse occasioni. Cala leggermente nel finale. Cornago 6 Partita da leonessa, combattendo su ogni palla. Fatica però a trovare i giusti tempi di uscita. (22' st Colombo 6). Limonta 6 Si sbatte e si sacrifica, anche se non riesce a rendersi pericolosa sulla sua corsia di competenza. Cortesi 7 Regala diversi cioccolatini alle proprie compagne. Ottima prestazione, impreziosita anche dal gol. Madaschi 6 Cerca di arginare le folate offensive nerazzurre come può. Galli 7 Una perla che vale il prezzo del biglietto. Cerca sempre di creare grattacapi alla difesa dell’Inter. (29' st Zucchinali 6). All. Aresi 6 Per un’oretta le sue ragazze reggono bene il confronto. Nella ripresa arriva l’inevitabile calo. INTER [caption id="attachment_268596" align="alignnone" width="900"] Orobica Inter Primavera Femminile-Inter L'undici di De La Fuentes[/caption] Ricciardi 6.5 Bravissima a chiudere lo specchio a Galli. Non può far altro che guardare su Cortesi. Parolo 6.5 Chiude sempre molto bene gli spazi dietro di sè. Attenta e concentrata. Raimondo 6.5 Primo tempo un po’ timido. Nella ripresa si mostra molto più intraprendente. Panetta 7 Sblocca la gara con un tiro a giro preciso che non lascia scampo. Sempre propositiva in fase offensiva. Pastrenge 6 Una buona mezz’ora, poi è costretta ad uscire per infortunio. 34’ Ronchetti 6.5 Non fa sentire la mancanza della sua compagna. Vergani 6.5 Brava nell’anticipo e nelle marcature preventive. 1’ st Fenaroli 7 Zuccata decisiva che indirizza la gara. Entra come meglio non poteva. De Zen 6.5 Sciupa un po’ di occasione davanti al portiere. Manca un pizzico di cinismo. (13' st Indomenico 6) Demaio 7 Bellissimo gol, d’alto coefficiente di difficoltà. Il giusto premio in una partita di grande corsa e quantità. (30' st Colonna sv) Pavan 6.5 poco nel vivo dell’azione, si mette in luce a sprazzi con delle buone giocate. 1’ st Cochis 6.5 Qualche buona accelerazione con cui cambia ritmo alla gara. Dragoni 7.5 Bravissima a buttarsi dentro con i tempi giusti. Si fa trovare sempre al posto giusto al momento giusto. Gallazzi 8 Sicuramente è lei la migliore in campo. Una doppietta decisiva ai fini della vittoria. All. De la Fuentes 7 Riesce a portare a casa tre punti importanti, senza aver mai sottovalutato l’avversario. [caption id="attachment_268595" align="alignnone" width="900"] Orobica Inter Primavera Femminile Valentina Gallazzi, autrice di una strepitosa doppietta.[/caption]

LE INTERVISTE

OROBICA Aresi è soddisfatto della partita e della prestazione delle sue ragazze: «Stiamo completando il nostro percorso di crescita: abbiamo retto per un’ora contro la Juventus, in inferiorità numerica abbiamo pareggiato contro la Riozzese Como e oggi abbiamo fatto un’ottima figura contro l’Inter. Dobbiamo continuare così, cercare sempre di giocarcela e di non avere paura. Anche oggi abbiamo tenuto bene il campo, abbiamo creato qualche occasione pericolosa anche se poi la differenza fisica è venuta fuori. Per cercare di compensare il gap, dobbiamo cercare di giocare a due tocchi: se aspetti con la palla nei piedi, squadre come Juve e Inter ti mangiano sotto tutti i punti di vista. Se invece si gioca veloce, qualche occasione la riesce a creare e oggi si è visto. Dobbiamo lavorare tanto sui calci piazzati: stiamo subendo tanti gol in queste situazioni». INTER Soddisfatto anche De La Fuentes che commenta così la gara al termine dei 90’: «Abbiamo iniziato bene, trovando subito il gol con Panetta e rischiando di raddoppiare subito dopo. Non siamo stati bravi a concretizzare le occasioni avute e il gol da lontano ci ha tolto qualche certezza. Abbiamo avuto qualche momento in cui non eravamo precise come al solito, non abbiamo concretizzato per mancanza di cattiveria o di determinazione. Nonostante questo, abbiamo sempre giocato nella loro metà campo e, tranne qualche contropiede pericoloso, siamo state brave a comandare la gara. Non penso che potessimo sottovalutare l’avversario: l’anno scorso siamo usciti da qui solo con un punto. Sapevamo quindi che l’avversario era tosto e ci tenevamo a fare bene.»  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400