Cerca

Juventus-San Marino Academy Primavera: Pfattner ne segna tre, bianconere pronte per lo scontro diretto

Schatzer Eva, Juventus Women

Schatzer Eva, Juventus Women

La Juventus di Silvia Piccini è sempre più padrona del campionato: le bianconere vincono nella gara casalinga contro il San Marino Academy, guidata dal tecnico Filippo Zaghini, per un risultato di 6-0 targato Pfattner, Ippolito, Giordano e la subentrata Magliano. La squadra torinese, scesa in campo con un classico 4-3-3 e con diverse calciatrici della Prima Squadra, ha scaldato i motori per quello che sarà il big match contro l'Inter, valido per il primo posto in classifica e in programma per la prossima giornata del campionato Primavera. La formazione schierata dall'allenatrice Piccini conduce la partita sin dal fischio d'inizio dell'arbitro Luca Giovannini della sezione di Ivrea, in terza con i colleghi Andrea Spinosa e Marcello Getto per un trio tutto eporediese. Schierata tutta in avanti, la squadra bianconera tira subito fuori i denti e tenta due conclusioni con Alice Berti, prontamente sventate dal portiere sanmarinese Giulia Zanghi che è ben entrata in partita. Le undici del tecnico Zaghini, capitanate da Viola Paolini, tentano di intercettare e porre un freno alla squadra di casa che però prova e riprova a centrare la porta: al 9' è l'attaccante Pfattner a cercare una conclusione che sfiora di poco il palo, stesso destina tocca al capitano bianconero Sara Caiazzo che approfitta di un uno contro uno con l'estremo difensore del San Marino. Il vantaggio. Venti minuti di netta superiorità della squadra casalinga, che con un ottimo palleggio e possesso palla ha lasciato poche speranze alle avversarie di condurre la gara. Il gol non tarda ad arrivare: al 21' Pfattner libera il destro e la infila nell'angolino portando la Juventus in vantaggio per 1-0. La Juventus ha fame di gol, indispensabili per la vittoria del campionato nell'ottica di un arrivo a pari punti con l'Inter: è ancora Pfattner, l'incubo delle avversarie, a tentare la conclusione questa volta di testa dopo aver ricevuto palla dalla compagna Alice Berti, che termina di poco sul fondo della porta. La formazione sanmarinese, di blu vestita e chiusa in difesa, non riesce a stare al passo delle calciatrici piemontesi, poca aggressività e tanti duelli persi. Nonostante tantissime occasioni create e giocate degne dei migliori stadi, la Juventus ha qualche difficoltà a finalizzare: i primi quarantacinque minuti terminano senza recupero e con un solo gol segnato. La goleada. Le squadre ritornano dagli spogliatoi ed è subito cambio nella formazione ospite: il tecnico Zaghini si affida a Maria Cascone, che sostituisce il numero 9 Mery Kalaja, per tentare l'impresa in una partita ancora aperta e tutta da giocare; nessuna sostituzione sulla panchina bianconera, l'allenatrice Piccini ha deciso di continuare con le sue fantastiche undici. Il San Marino Academy è sceso in campo con più grinta e, approfittando di un rinvio lungo del portiere, ci prova a tre minuti dalla ripresa con una bella intesa tra Sofia Pirini e l'attaccante Swami Giuliani, pallone però intercettato e sventato dalla retroguardia bianconera. La partita cambia completamente rotta al 5' del secondo tempo: Dalila Ippolito apre le danze con un gran gol segnato su punizione, complice un erroraccio della barriera del San Marino Academy posizionata male. Si presenta al 15' l'occasione per le ragazze di Silvia Piccini di chiuderla: Alice Berti, oggi a secco di gol nonostante tante occasioni e una prestazione positiva, si procura un rigore per un fallo in area. Sul dischetto si posiziona la marcatrice della partita, Pfattner, che però clamorosamente divora il gol del 3-0 colpendo in pieno il palo della porta. Un errore che fortunatamente non costa nulla alla squadra di casa poiché neppure due minuti più tardi ci pensa Michela Giordano a metterla dentro, il portiere si distende ma il difensore bianconero la infila nell'angolino sinistro dove Zanghi non può arrivare. Con atteggiamento ormai rassegnato, il San Marino, quasi mai entrato in partita, concede campo libero alle avversarie che sfruttano il momento per segnare altre tre reti: doppietta di Pfattner nell'arco di due minuti, al 21' su calcio di punizione battuto a regola d'arte da Eva Schatzer e al 23' grazie all'assist della onnipresente Michela Giordano; l'ultimo gol della partita lo segna, a dieci minuti dalla fine, Martina Magliano, subentrata al 28' della ripresa al posto di Alice Berti. Termina così, 6-0, il match tra la Juventus e il San Marino Academy dopo cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro.

IL TABELLINO

JUVENTUS-SAN MARINO ACADEMY 6-0 RETI: 21' Pfattner (J), 5' st Ippolito (J), 17' st Giordano (J), 21' st Pfattner (J), 23' st Pfattner (J), 36' st Magliano (J). JUVENTUS: Sargenti 6.5, Giordano 8, Bertucci 6.5 (11' st Moretti 6.5), D'Auria 6.5, Caiazzo 7.5, Candeloro 6.5 (23' st Ruggeri 6), Berti 7 (28' st Magliano 7), Schatzer 7, Pfattner 8.5, Ippolito 8, Requirez 6 (23' st Sciberras 6). A disp. Serafino, Giachetto, Costantino, Genitoni, Lapera Sofia. All. Piccini 8. SAN MARINO ACADEMY: Zanghi 6.5 (45' st Scotti sv), Cardona 5.5 (35' st Giannotti sv), Bonora 5.5, Zaghini A. 6.5, Paolini 6, Generali 6, Pirini 6 (14' st Casali 6.5), Prencipe 5.5, Kalaja 5.5 (1' st Cascone 6.5), Giuliani 6, Modesti 5 (45' st Boschi sv). A disp. Coacci, Cecchini, Merli. All. Zaghini 6. ARBITRO: Giovannini Luca di Ivrea . COLLABORATORI: Spinosa Andrea e Getto Marcello. AMMONITA: 29' st Zaghini A. (S). [caption id="attachment_271563" align="aligncenter" width="482"] Sargenti Asia Sargenti Asia[/caption]

LE PAGELLE

Juventus F.C. Sargenti 6.5 Quasi mai chiamata in causa se non per i passaggi delle compagne, ha guidati ottimamente la difesa. Giordano 8 Che calciatrice! Corre, inventa, dribbla e segna. È ovunque, impossibile da marcare. Ottimo anche il palleggio e la gestione della partita. Delizia finale la conclusione tentata da fuori area dopo aver mandato a vuoto le avversarie con le sue finte. Bertucci 6.5 Un aiuto preziosissimo per la retroguardia bianconera. Sa sfruttare al meglio il fisico e vanta un ottimo controllo del pallone. Le sue giocate sono eleganti e precise. 11' st Moretti 6.5 Entrata bene in partita, ha dato una boccata d'aria alla squadra mantenendo alto il livello difensivo. D'Auria 6.5 Da lei è partita la maggior parte delle azioni. Puntuale nelle chiusure e propositiva anche in fase offensiva. Porta palla velocemente e in maniera brillante. Caiazzo 7.5 Prestazione monumentale: una sicurezza in fase difensiva, non ha fatto passare un pallone. Bene anche in fase offensiva, sempre alla ricerca del gol più volte sfiorato. Candeloro 6.5 Ha contribuito all'ottima riuscita grazie ad un buon palleggio che ha messo in difficoltà le avversarie. 23' st Ruggeri 6 Una prestazione nella norma, ha fatto il suo permettendo al centrocampo di rifiatare. Berti 7 Una guerriera, ha combattuto su ogni pallone e procurato il rigore del 3-0. Fantastica nel dribbling, con un po' più di lucidità sotto porta ci sarebbe stato anche il suo nome nell'elenco delle marcatrici. 28' st Magliano 7 Entra e segna ma non solo, si propone ed è brava a smarcarsi per poter ricevere palla. Una grandissima sostituzione che ha fornito nuove energie alle bianconere. Schatzer 7 Un piede fatato! Molto precisa nei passaggi e veloce a gestire il pallone, ottimo il palleggio. È sua la punizione perfettamente calciata che ha portato al quarto gol. Pfattner 8.5 Tripletta e una valanga di occasioni da gol. Il rigore sbagliato non compromette una prestazione giocata a cento all'ora. Ha sempre palla al piede e si smarca comodamente dal pressing delle avversarie. Ippolito 8 Che eleganza! Tanta corsa, aperture perfette per il cambio gioco e tanta precisione nelle giocate. Il gol è la ciliegina sulla torta di una prestazione monumentale. Requirez 6 Si è vista poco nelle azioni salienti della partita ma ha contribuito al perfetto possesso palla che la squadra ha mantenuto per l'intera partita. 23' st Sciberras 6 Ha risposto bene all'ingresso in campo, sia in fase difensiva che con qualche guizzo in fase offensiva. All. Piccini 8 Qualche sbavatura sotto porta ma la formazione messa in campo ha risposto in maniera impeccabile. Bene i cambi, si sono rivelati corretti ed effettuati al momento giusto. San Marino Academy Zanghi 6.5 Tanti gol subiti ma non per colpa sua. Chiamata in causa in numerosissime occasioni, ha parato ciò che si poteva. Ha guidato perfettamente la difesa, con grinta e determinazione. (45' st Scotti sv). Cardona 5.5 Le avversarie la superano facilmente, poca corsa e non decisa nei contrasti. (35' st Giannotti sv). Bonora 5.5 Si limita a fare il suo in difesa senza sacrificarsi negli altri reparti. Zaghini A. 6.5 Si carica sulle spalle la squadra e tenta di contrastare la superiorità della Juventus. Corre, porta palla e si propone anche in attacco. Paolini 6 Ha mantenuto bene la posizione in campo ma poca grintosa nei contrasti, ha perso più di un duello in velocità. Generali 6 Ha tentato di costruire qualche azione. Scarso palleggio, giro palla lento e prevedibile. Pirini 6.5 Cerca di sfruttare qualche attimo di disattenzione delle avversarie per tentare l'avanzata. È partecipe nelle azioni ma sfrutta poco gli spazi. 14' st Casali 6.5 Porta una ventata d'aria fresca, entra con convinzione in partita e tenta qualche guizzo fantasioso. Prencipe 5.5 Molto statica e dalle giocate facilmente prevedibili, non ha fatto la differenza. Kalaja 5 Poca grinta e incisività, ha giocato solo un tempo senza mai rendersi protagonista. 1' st Cascone 6.5 È entrata bene in partita regalando alle compagne un punto di riferimento per l'impostazione del gioco. Giuliani 6 Si è ripresa nel secondo tempo tentando qualche conclusione ma senza nessuna forza. Modesti 5 Prestazione non da attaccante: non va a prendersi palla e non pressa le avversarie, per di più lenta nei duelli e nel gestire il pallone. (45' st Boschi sv). All. Zaghini 6 Bene i cambi, ha cercato di dare nuove energie alla squadre e spronare le ragazze nonostante un risultato che non lasciava spazio a molte speranze.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400