Cerca

Orobica-Sassuolo Primavera Femminile: valanga neroverde a Bergamo, le ragazze di Filianti strappano l'ultimo pass disponibile per le final eight

OROBICA SASSUOLO

Le due squadre schierate in campo prima dell'inizio dell'incontro

Orobica e Sassuolo erano chiamate al riscatto dopo le pesanti sconfitte di settimana scorsa rispettivamente contro Cittadella e Verona e tra le due il Sassuolo ha avuto la meglio vincendo largamente in trasferta per 7-3 contro le bergamasche. Questa vittoria non solo è importante per i tre punti, ma anche per accedere alle final eight, acciuffate al fotofinish contro il Cittadella grazie alla migliore differenza reti in fase realizzativa. Altra sconfitta pesante invece per le padrone di casa, che perdono con il medesimo risultato del turno precedente nella trasferta contro il Cittadella, evidenziando così non solo una superiorità da parte delle avversarie, che hanno avuto comunque filo da torcere, ma anche un problema soprattutto in fase difensiva che rovina quanto di buono fatto nella prima parte di gara. Spettacolo pirotecnico nel primo tempo. La partita, giocatasi al centro sportivo Giacinto Facchetti di Cologno al Serio, si è aperta subito con tanti gol, arrivati soprattutto in questa prima metà di gara. Passano solo 5’ minuti ed il Sassuolo riesce a portarsi in vantaggio grazie a Bratu che sfrutta al meglio un calcio d’angolo di Remondini, svettando più in alto di tutte con la deviazione vincente di testa. Tre minuti dopo è ancora il Sassuolo a segnare, questa volta con Micheli che si mette in proprio, ubriaca la difesa avversaria e sigla lo 0-2. Nemmeno il tempo di esultare che al 10’ le bergamasche dimezzano lo svantaggio con Valtorta, brava a calciare di prima su assist di Cornago, e a trovare una deviazione sebbene non decisiva per mettere a segno l’1-2. Le occasioni e le giocate si sprecano da una parte e dall’altra, con l’Orobica che a tratti mostra anche un bel gioco e un bel fraseggio soprattutto nello stretto. Ed è proprio l’Orobica che al 28’ trova il pareggio con Cortesi, ma l’azione in ripartenza è tutta opera di Galli, che si fa largo lungo tutta la fascia, passa alla sua compagna che di potenza e precisione segna facilmente. Anche qui per un gol fatto ce n’è subito un altro in arrivo e al 29’ è di nuovo Micheli a riportare avanti le emiliane con un pallonetto al limite dell’area che scavalca Trevaini, la quale solo per un pelo non arriva a deviare la palla. I gol piovono letteralmente e al 31’ è Galli a pareggiare nuovamente con un tiro solo all’apparenza innocuo, ma che inganna i pochi spettatori sulla tribuna e prima tra tutte De Bona, che rimane spiazzata e non può far altro che raccogliere mestamente la palla nel sacco. Le ragazze di Filianti non ci mettono molto a riportarsi in avanti e al 34’ sono di nuovo in vantaggio con Pellinghelli di testa, anche lei brava a sfruttare il calcio d’angolo della solita Remondini. Prima della fine del primo tempo c’è spazio per un altro gol e questa volta ad aggiungersi al tabellino marcatori è Da Canal, autrice di una rete in sospetto fuorigioco, ma che consolida il vantaggio al termine dei primi 45 minuti. Ripresa più soft. Il secondo tempo si apre come si era chiuso il primo tempo e cioè con le neroverdi in avanti, vicine al gol negato solo dal palo. L’Orobica non vuole arrendersi e ci prova da calcio piazzato, ma le conclusioni dalla distanza non impensieriscono De Bona. Poco prima del quarto d’ora c’è il tempo per un altro gol di un’altra giocatrice, Battelani, che dopo ripetuti tentativi nel corso del primo frangente, finalmente anche lei trova la rete con un tiro da fuori che non lascia scampo a Trevaini. Il Sassuolo spinge in avanti e fa forcing per trovare quanti più gol possibili, mentre le bergamasche arginano come meglio possono le incursioni delle avversarie. Le tante sostituzioni da ambo le parti spezzano il gioco con il risultato che si fissa definitivamente sul 3-7 al 40’ quando Spallanzani con un altro tiro dalla distanza mette la parola fine all’incontro. Bene il Sassuolo che riesce a segnare a valanga con più interpreti e a raggiungere il suo obiettivo. Orobica da rivedere: Aresi sa dove intervenire e come intervenire. [caption id="attachment_275120" align="aligncenter" width="761"] OROBICA SASSUOLO - CASINI GIADA Il capitano, Giada Casini, felice per la vittoria.[/caption]

IL TABELLINO

Orobica C.B.-Sassuolo 3-7 RETI (0-2, 2-2, 2-3, 3-3, 3-7): 5' Bratu (S), 8' Micheli (S), 10' Valtorta (O), 28' Cortesi (O), 29' Micheli (S), 31' Galli (O), 34' Pellinghelli (S), 45' De Canal (S), 13' st Battelani (S), 40' st Spallanzani (S). OROBICA C.B. (3-5-2): Trevaini 6, Lorenzi 5.5 (30' st Dodesini 6), Fumagalli 6.5, Cornago 6 (17' st Birolini 6), Valtorta 6.5 (30' st Filipponio 6), Covelli 5.5, Madaschi 6, Limonta 7, Cortesi 7 (44' st Vangeri sv), Galimberti 6.5, Galli 7 (30' st Colombo 6). A disp. Villa Gaia, Paleari, Giardelli, Zucchinali. All. Aresi 6. SASSUOLO (4-4-2): De Bona 6.5, Bratu 6.5 (13' st Spallanzani 6.5), Pede 6.5, Alfieri 6, Rossi 6, Remondini 7.5, Micheli 7.5 (13' st Maffei 6.5), De Canal 6.5 (41' st Petrillo sv), Battelani 6.5, Casini 8, Pellinghelli 7. A disp. Messori, Bonibaldoni, Bellamico, Ferrari, Sassi, Dekaj. All. Filianti 6.5. ARBITRO: Marco Belingheri di Lecco  6.5. ASSISTENTI: Morena Daiu di Crema e Gheorghi Gasparini di Mantova. AMMONITE: Bratu (S), Madaschi (O), Fumagalli (O).

LE PAGELLE

OROBICA Trevaini 6 Difende strenuamente il suo fortino. Lasciata sola in occasione del secondo gol. Su due reti non può proprio arrivarci. Lorenzi 5.5 Fa un po’ di fatica a contrastare le incursioni delle neroverdi. 30’ st Dodesini 6 Mette in campo la sua freschezza a servizio delle compagne. Fumagalli 6.5 Non si sottrae alla lotta, fa il suo dovere senza leziosissimi puntando sulla concretezza. Cornago 6 Sempre nel vivo dell’azione. Impegnata e non poco nella bagarre a centrocampo. Partita di sacrificio. 17’ st Birolini Si comporta bene nel complesso. Fa quello che le viene richiesto. Valtorta 6.5 Bene sia in fase difensiva che in fase offensiva. È lei ad aprire le marcature per i suoi. 30’ st Filipponio 6 Prestazione senza infamia e senza lode. Covelli 5.5 Preferisce non rischiare quand’è sotto pressione. Potrebbe gestire meglio alcune situazioni. Madaschi 6 Spesso arretrata per supportare la difesa. Un po’ sacrificata rispetto al suo ruolo. Limonta 7 Si dà da fare e non molla un colpo. Giornata di duro lavoro, ma non è abbastanza. Cortesi 7 Bene in fase difensiva, segue sempre le azioni. In attacco crea pericoli (44’ st Vangheri sv). Galimberti 6.5 Si spende per la squadra e si sacrifica tanto. Sostanza e qualità in mezzo al campo. Galli 7 Terminale offensivo, difende con le unghie e con i denti la palla e la posizione per creare l’occasione giusta. 30’ st Colombo 6 Cerca anche lei come può di affondare il colpo. All. Aresi 6 Il tallone d’Achille della squadra è la fisicità. Bisognerà concentrasi di più su quest’aspetto. [caption id="attachment_275122" align="aligncenter" width="768"] OROBICA SASSUOLO FUMAGALLI GIULIA Il terzino dell'Orobica, Giulia Fumagalli, autrice di una prestazione più che buona.[/caption] SASSUOLO De Bona 6.5 Fa sentire la sua voce e dà indicazioni preziose alle compagne per mantenere la posizione. Bratu 6.5 Usa spesso le maniere forti per fermare le bergamasche. Pragmatismo e fisicità a difesa dell’area. 13’ st Spallanzani 6.5 Sostituisce degnamente la sua compagna e trova anche il gol nel finale. Pede 6.5 A lei il compito di dare il via alle giocate dalla destra. Non disdegna le iniziative personali. Alfieri 6 Ha un bel da fare a curare Galli, il compito non è dei più facili, ma se la cava. Rossi 6 Fa il suo dovere, passaggi semplici che spiazzano e scompaginano la squadra di casa. Remondini 7.5 Dal suo calcio d’angolo scaturisce il primo gol. Tiri precisi e calibrati con il contagiri . Micheli 7.5 Imprevedibilità e concretezza; le azioni che propiziano i gol nascono e vengono realizzate da lei. 13’ st Maffei 6.5 Entra bene in partita proponendosi e facendosi vedere dalle altre. Da Canal 6.5 Agisce in sordina alle spalle dell’attacco senza comunque rinunciare al tiro e al gol (41’ st Petrillo sv). Battelani 6.5 Ruba lo spazio alla difesa guadagnando metri fondamentali. Riesce a trovare la rete nel secondo tempo. Casini 8 Rimane in campo per tutti e 90 i minuti, dà l’esempio da buon capitano e non sembra sentire la fatica della gara. Pellinghelli 7 Buona corsa, cerca sempre il dai e vai con le sue compagne imbastendo giocate importanti. All. Filianti 6.5 Non si accontenta di voler vincere, punta al possesso palla e soprattutto alla goleada. ARBITRO Belingheri di Lecco 6.5 Autorevole nella direzione di gara, non si fa mettere i piedi in testa. [caption id="attachment_275121" align="alignnone" width="746"] OROBICA SASSUOLO - FILIANTI FABIANO Il tecnico neroverde, Fabiano Filianti, esprime soddisfazione e gioia non solo per la vittoria ottenuta, ma anche per il lavoro fatto con le sue ragazze.[/caption]

LE INTERVISTE

Paolo Aresi, tecnico dell’Orobica, a fine gara spiega la sconfitta in casa con il medesimo risultato di settimana scorsa: «Il Sassuolo oggi ha giocato puntando soprattutto sulle palle alte, i tiri da fuori e realizzando poche azioni manovrate. Noi oggi, così come contro il Cittadella, abbiamo giocato palla a terra. Consideriamo che schieriamo tante ragazze del 2004 e del 2005 e qui esce la differenza. Noi come sempre ce la giochiamo, ma sulla fisicità non riusciamo a tenere i 90 minuti». Fabiano Filianti, allenatore del Sassuolo, commenta la larga vittoria, che permette alla sua squadra di accedere alle final eight: «La gara di oggi era votata a fare quanti più gol possibili e dovevamo giocarcela contro il Cittadella. L’Hellas Verona ha fatto la sua partita contro l’Inter giocando onestamente e noi siamo riusciti a passare. Alle ragazze posso solo dire che sono stupende e che sono un gruppo meraviglioso sotto il profilo della disponibilità, del carattere e della personalità, oltre che da un punto di vista calcistico». [caption id="attachment_275119" align="aligncenter" width="757"] OROBICA SASSUOLO - ARESI PAOLO L'allenatore bergamasco, Paolo Aresi, rammaricato per la pesante sconfitta e per come sono arrivati i gol.[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400