Cerca

Giana Erminio-Renate Primavera 3: succede tutto nel finale, con Ghilardi, Oggionni e Caronni che regalano tre punti importanti a Chiappella

oznorDL

oznorDL

Nella quindicesima giornata di campionato, la Giana Erminio supera per 3-1 il Renate, grazie alle reti di Ghilardi in apertura, e di Oggionni e Caronni nel finale. I padroni di casa  riescono a conquistare tre punti importanti contro un Renate che non concretizza troppo negli ultimi metri del campo. Nel corso dei 90 minuti si è vista prevalentemente una squadra in campo, ma le conclusioni decisive sono arrivate dalla parte della squadra di Chiappella che ci mette l'anima e il cuore. La vera differenza la fa proprio questo. Attesa e gol. Entrambe le squadre iniziano a rilento, a caccia degli spazi per potersi avvicinare alla porta avversaria. Passati i primi 10 minuti in cui non sono si vedono grandi azioni, il Renate di Battilana prende in mano la situazione e inizia a spingere di più sulle fasce mettendo in difficoltà il centrocampo della Giana. La prima vera occasione della gara arriva al 12' con una serie di scambi che partono dalla fascia destra e si concludono con un tiro da parte di Tramutoli che calcia molto bene. Qui brava la difesa della Giana che chiude molto bene e allontana il tiro dell'attaccante neroazzurro. Da qui in avanti la partita si sposta tutta nella metà campo dei padroni di casa che non riescono mai a ripartire e non impensieriscono per nulla Proverbio. Ancora una volta la squadra di Battiliana si avvicina al vantaggio, questa volta con Colombo. L'attaccante del Renate dopo un'uscita a vuoto di Passoni, colpisce di testa il pallone ma non riesce a trovare la porta sfiorando di fatto il palo. Ma è al 18' che i padroni di casa della Giana si affacciano nella metà campo avversaria con Dilernia. Ricevuto un un cross da Villa, riesce a stoppare ma scivola e da terra colpisce il pallone in mezzo ai due difensori centrali del Renate. Il tiro è debole e non impensierisce minimamente il numero uno neroazzurro. La situazione si capovolge immediatamente e ci si ritrova immediatamente nella metà campo opposta, con il Renate che si procura da ottima posizione una punizione che può rivelarsi pericolosa. A battere è Bianchi che calcia il pallone alto, sprecando un'ottima occasione per andare in vantaggio. Ma è proprio nel momento migliore del Renate che la Giana esce fuori e trova un gol importante. Dopo un recupero a centrocampo i ragazzi di Chiappella si affacciano in avanti, qui molto bene Villa che vicino all'area di rigore stoppa il pallone e lo appoggia dietro al capitano Ghilardi, che controlla molto bene di sinistro e calcia sul primo palo infilando il pallone in rete. Vantaggio Giana. Il Renate prova a reagire con Bianchi che sfiora il pareggio, ma è molto bravo il numero uno della squadra di gorgonzola che dimostra ottimi riflessi e manda in calcio d'angolo. Proprio dal calcio d'angolo nasce un'azione un po' rocambolesca con il Renate che trova il pareggio con Tramutoli ma il gol viene annullato per fuorigioco proprio di quest'ultimo. Il primo tempo si conclude con un cambio per il Renate: il numero 10 Bianchi è costretto ad uscire per infortunio. Succede tutto nel finale. La situazione appare la stessa del primo tempo: i giocatori in campo continuano con i rispettivi piani di gioco e di varchi nelle retrovie non se ne vedono neanche lontanamente. Insomma, una fotocopia per almeno i primi 15 minuti della prima parte di gara. I padroni di casa non riescono a produrre grandi opportunità da gol, tanto che si chiudono nuovamente nella loro metà campo. Dall'altro lato il Renate invece fatica a trovare spazi concreti dove potersi inserire e trovare di conseguenza il pareggio, che meriterebbe. Varie punizioni defilate vengono affidate a Cisternino e Butti, ma si concludono sempre in un nulla di fatto e in azioni che non sono realmente pericolose.. L’equilibrio e la solidità difensiva continuano a fare da padrona della partita. Ma la svolta arriva al minuto 36 quando, su punizione battuta da Butti arriva un autogol di Nembri e la partita si riapre improvvisamente. Il pareggio sembra dare quella carica in più al Renate che vorrebbe portarsi a casa i tre punti, ma è proprio pochi minuti dopo che arriva la batosta per le Pantere. Dalla difesa biancazzurra parte un'azione che porta al raddoppio dei padroni di casa: Ferrigno prende palla e si libera del difensore del Renate, in sovrapposizione arrivano Villa e Oggionni che seguono l'azione, mette un buon pallone in area e a spiazzare il portiere del Renate ci pensa Oggionni, che riporta in vantaggio i suoi. Qui però succede un po' di tutto, il guardalinee chiama fuorigioco ma l'arbitro dice che non è così e tra le proteste del Renate convalida il vantaggio della Giana. Gli ultimi minuti di gioco è completo dominio Giana, il Renate sembra essere uscito completamente dal campo tanto che i padroni di casa trovano un altro gol con Caronni, chiudendo definitivamente il match.

IL TABELLINO

Giana Erminio-Renate 3-1 RETI (1-0, 1-1, 3-1): 21' Ghilardi (G), 35' st aut. Nembri (G), 38' st Oggionni (G), 46' st Caronni (G). GIANA ERMINIO (4-2-3-1): Passoni 6, Vitanza 6 (28' st Piazza 6), Manzoni 6, D'Elia 6, Belingheri 6.5, Colombara 6, Villa 6.5, Panzeri 6 (1' st Caronni 6), Dilernia 6 (31' st Nembri 6), Ghilardi 7 (31' st Ferrigno 6.5), Oggionni 6. A disp. Galimberti, Ragazzini, Vergani, Giani, Antonelli, Pomer. All. Chiappella 6.5. RENATE (4-3-3): Proverbio 6, Costanzo 6, De Meo 6 (35' st Eberini 6), Cisternino 6.5, Bernacchi 5.5 (1' st Stamato 6), Trubia 6, Nespoli 5.5 (18' st Piccone 6), Rosa 5.5, Tramutoli 6 (18' st Sardo 6), Bianchi 6 (39' Butti 6), Colombo. A disp. Massaro, Meroni, Hefti, Bosco. All. Battilana 6. ARBITRO: Rosciano di Cinisello Balsamo 5.5. ASSISTENTI: De Angelis di Milano e Dieli di Monza.

LE PAGELLE

GIANA ERMINIO Passoni 6 Più impegnato rispetto al “collega” del Renate, anche se non deve certo compiere interventi eccezionali. Vitanza 6 Nel primo tempo si affaccia spesso nella metà campo offensiva con buone iniziative. Nel secondo resta più guardingo. 28' st Piazza 6 Entra e cerca di dare un contributo alla sua squadra. Manzoni 6 Molto attento in copertura. Svolge una buona gara. D'Elia 6 Svolge un ruolo più di regista difensivo, in cui si diletta discretamente. Belinghieri 6.5 Molto bene quando deve contenere piuttosto che quando deve spingere. A tal proposito, le qualità le ha e dovrebbe proporsi maggiormente. Colombara 6 Non riesce a lasciare il segno sull’incontro. Villa 6 Corre e si sacrifica al servizio della squadra per tutti i 90 minuti, la stanchezza sembra non gli appartenga. Panzeri 6 Effettua sempre la giocata semplice ma non per questo sbagliata. 10' st Caronni 6.5 Entra e fa del suo meglio trovando anche il gol nel finale della gara. Buona prestazione la sua. Dilernia 6 Il suo mix di fisicità e tecnica è sempre un bel rebus per le difese, anche senza incidere in zona gol. 31' st Nembri 6 Crea pericolosità. Sfortunato perché dopo cinque minuti dal suo ingresso causa il pareggio con un autogol ma questo non intacca la sua prestazione. Ghilardi 7 Porta in vantaggio i suoi, poi gioca una buona partita. 31' Ferrigno 6.5 Entra molto bene e riesce a fare un grande assist per il raddoppio della Giana. Oggioni 6.5 Nel primo tempo non si vede per nulla. Il secondo tempo invece lo vede protagonista sopratutto nel finale di gioco. All. Chiappella 6.5 I suoi ragazzi reggono gli attacchi e le incursioni degli avversari.   RENATE Proverbio 6 Nel primo tempo subisce un tiro e un gol. Nel secondo tempo invece viene impegnato soprattutto nel finale dove subisce altre due reti. Costanzo 6 Meglio in fase di copertura che quando si sgancia, prestazione diligente senza grandi acuti. De Meo 6 Buona partita di sostanza la sua. Soffre leggermente in alcune situazioni in difesa, ma spinge molto in avanti. 35' st Eberini 6 Entra e prova a dare un contributo improntate ai suoi compagni, i pochi minuti di gioco non lo aiutano. Cisternino 6.5 Sempre pulito e attento nelle chiusure, prestazione più che discreta la sua. Bernacchi 5.5 Lascia spesso troppo spazio tra lui e l'attaccante, dovrebbe metterci più impegno nelle marcature perché spesso è più grinta perché senza convinzione. 1'st Stamato 6 Sostituisce egregiamente il compagno di reparto che aveva fatto male nel primo tempo. Prestazione sufficiente la sua. Trubia 6 Non è la giornata in cui illumina con le sue giocate, si spegne nella ripresa dopo un buon primo tempo. Nespoli 5.5 Approccia il match con lo spirito giusto, giocando spesso di prima e innescando i compagni. Con il passare dei minuti scompare completamente dalla partita. 18' st Piccone 6 Entra con il piglio giusto, portando in campo una buona dose di freschezza. Rosa 5.5 Resta sempre a metà tra centrocampo e attacco e non incide. Tramutoli 6 Manca il guizzo almeno in due occasioni che avrebbero cambiato la gara. 18' st Sardo 6 Entra e crea diversi spunti interessanti. Bianchi 6 Le migliori azioni del primo tempo arrivano dai suoi spunti. Deve uscire per infortunio. 39' Butti 6 Come tutti i subentrati prova a metterci un po’ di energia in più. Colombo 5.5 Dovrebbe essere il punto di riferimento dell’attacco, ma fatica a trovare spazio tra i centrali ospiti, venendo di fatto annullato. All. Battilana 6 Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto fino al minuto 38, quando i suoi mollano definitivamente con la testa.   ARBITRO: Rosciano di Cinisello 5.5 Fischia un po' troppo e commette delle scelte non sempre corrette. Prova insufficiente la sua.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400