Cerca

Fiorentina-Juventus Primavera 1: Iling-Junior segna, Garofani para e i bianconeri sbancano Firenze

Fiorentina Juventus Primavera
La Juventus sbanca Firenze con il gol di Iling-Junior si assicura una vittoria importante, frutto di una gara di sacrificio e ordine difensivo. Alla Fiorentina non è bastato quello che di per sé è stato un dominio in lungo e in largo, ma con gli attaccanti toscani che andavano perennemente a sbattere sul muro eretto dai ragazzi di Bonatti al dodicesimo risultato utile consecutivo. Dentro Hasa dal primo minuto. Formazioni iniziali caratterizzate dalle tante assenze tra infortunati e ragazzi impegnati in nazionale. Partiamo dai padroni di casa con Alberto Aquilani che schiera il suo solito 3-4-1-2 con Fogli in porta, difesa composta da Dutu, Fiorini, Frison. Milani e Pierozzi sulle fasce, Bianco e Corradini a centrocampo con Agostinelli dietro il tandem offensivo Munteanu-Spalluto. Non saranno della partita Gentile e Krastev, convocati in nazionale, oltre a Brancolini e Chiti out per infortunio. Risponde Andrea Bonatti col 4-3-1-2: Garofani tra i pali, Leo, Riccio, Nzouango e Ntenda il quartetto difensivo. Un inedito centrocampo con l'under 17 Hasa, De Winter e Iling-Junior con Soulé trequartista. In attacco tornano Chibozo e Sekulov. Fuori per infortunio Da Graca, Barrenechea, Pisapia e Verduci mentre gli squalificati sono Omic e Miretti. La lista degli indisponibili si allunga se consideriamo Fiumanò, Mulazzi e Turicchia, tutti convocati con l'Italia. Iling timbra ancora. La prima frazione vede un inizio prevalentemente a tinte viola con la Fiorentina più propositiva della Juventus con l'occasione più grande capitata al quarto d'ora di gioco sui piedi di Agostinelli che, dopo una bella azione personale di Pierozzi, cerca il palo più lontano ma senza inquadrare la porta. I bianconeri sembrano però col tempo prendere le misure al netto di un centrocampo inedito con Hasa, Under 17 di ruolo attaccante esterno, De Winter, originariamente difensore centrale, e Iling-Junior che invece ormai sta imparando sempre di più a muoversi come mezzala. AL 32' proprio l'ex Chelsea trova il gol del vantaggio: Soulé serve in profondità Chibozo che dopo aver controllato la palla scarica verso il centrocampista inglese che segna il secondo gol consecutivo all'Inter portando avanti i suoi. Forcing viola. La Fiorentina ha subito l'occasione per pareggiare i conti con un calcio di punizione da ottima posizione per Corradini che decide di tirare sul palo di Garofani trovando per un intervento miracoloso dell'estremo difensore bianconero che devia la palla sul palo mantenendo il vantaggio, una parata esteticamente bellissima oltre che di un'importanza vitale. Qualche istante dopo chance anche per Spalluto con l'attaccante che ci prova in girata ma trovando una comoda risposta di Garofani. La gara diventa un dominio della Fiorentina che ci prova in tutti i modi ad agguantare il pareggio con vari cross e tiri dalla distanza, come quello di Corradini dal limite dell'area al 75' bloccato in due tempi da Garofani. Una partita con poche emozioni vere che termina con il massimo risultato con il minimo sforzo in termini offensivi.

IL TABELLINO

FIORENTINA-JUVENTUS 0-1 RETE: 32' Iling-Junior (J). FIORENTINA (3-4-1-2): Fogli 6, Frison 6, Pierozzi 6.5, Dutu 6 (42' st Amatucci sv), Fiorini 6, Corradini 6.5, Milani 6 (34' st Di Stefano sv), Bianco 6.5, Spalluto 5.5, Agostinelli 6.5 (42' st Tirelli sv), Munteanu 6. A disp. Riccio, Gabrieli, Giordani, Saggioro, Neri, Toci, Dainelli, Falconi, Lucchesi. All. Aquilani 6. JUVENTUS (4-3-1-2): Garofani 7, Leo 6, Ntenda 7, De Winter 6, Nzouango 7, Riccio 6.5, Sekulov 6 (40' st Cotter sv), Hasa 6 (10' st Sekularac sv), Iling-Junior 7, Soulé 6 (28' st Bonetti 6), Chibozo 6 (40' st Cerri sv). A disp. Senko, Rouhi, Bonetti, Doratiotto, Daffara. All. Bonatti 6.5. ARBITRO: Pashuku di Albano Laziale 6. ASSISTENTI: Cerilli di Latina e Pressato di Latina. AMMONITI: Frison e Corradini (F), Hasa e Riccio (J).

LE PAGELLE

FIORENTINA Fogli 6 Non può molto sul gol di Iling, per il resto mai seriamente impegnato visto la partita fatta dai bianconeri. Frison 6 Gara diligente, cerca di spingere per alzare i ritmi considerando i tanti spazi a disposizione. Pierozzi 6.5 Dimostra grande tecnica e velocità con le sue giocate nella fascia di Agostinelli. Dutu 6 Fisico e roccioso quando serve, educato coi piedi per far ripartire. (42' st Amatucci sv). Fiorini 6 Tiene botta su Chibozo per limitare l'estro del giocatore della Juventus, prestazione con poche sbavature. Corradini 6.5 La sua punizione ad inizio secondo tempo poteva cambiare le sorti della partita. Spesso e volentieri prova la conclusione ma è attento Garofani. Milani 6 Manca un po' di costanza nelle sue giocate sebbene quando è chiamato in causa dimostra precisione. (34' st Di Stefano sv). Bianco 6.5 Tuttocampista, lo trovi ovunque a recuperare palloni e lottare in mezzo al campo. L'ultimo a mollare, non tira mai indietro la gamba. Spalluto 5.5 Gara anonima da parte sua, ci si aspetta sempre tanto ma finisce nella morsa dei centrali bianconeri. Agostinelli 6.5 Il più pericoloso dei viola, spina nel fianco seppur senza il gol. Ci va vicino, ma non basta, da apprezzare l'iperattività con cui tiene impegnati gli uomini di Bonatti. (42' st Tirelli sv). Munteanu 6 Dialoga bene con i compagni, offre vari spunti interessanti nella trequarti avversaria dove nascono molti pericoli. All. Aquilani 6 I suoi fanno la partita, dominano il campo in lungo e in largo ma non trovano il gol. Non un dettaglio, ma sul piano della prestazione non può essere totalmente deluso. JUVENTUS Garofani 7 Clean sheet col punto esclamativo con quella parata su Corradini su calcio di punizione che salva il risultato. Leo 6 Nonostante un'ottima partita della Fiorentina sul suo lato, riesce a limitare i danni con il passare dei minuti. Ntenda 7 Dalle sue parti non si passa, in ogni modo mura le sortite offensive degli avversari. De Winter 6 Primo tempo in affanno, nella ripresa migliora prendendo dimestichezza nel ruolo di regista. Nzouango 7 Partita di gran livello per mettere alle spalle quelle negative del recente passato. Prende a uomo su Spalluto e non lo fa quasi mai girare. Riccio 6.5 Dirige con ordine la difesa, guida con autorevolezza il reparto mantenendo la porta inviolata. Sekulov 6 Offre profondità in una partita dove la Juventus rischia di schiacciarsi totalmente nella propria metà campo. Solita gara dispendiosa e tatticamente precisa. Hasa 6 Da sotto età in una partita difficile e delicata riesce a tenere botta, meritevole di applausi. Iling-Junior 7 Un altro gol da attaccante vero che testimonia il suo grande finale di stagione realizzativo. Soulé 6 Brilla meno del solito, ma va riconosciuto un lavoro di collante tra centrocampo e attacco. 28' st Bonetti 6 Un ingresso che certifica la fiducia di Bonatti nei suoi confronti e soprattutto la capacità con cui il ragazzo si sta riprendendo dall'infortunio. Chibozo 6 Assist decisivo per il gol di Iling-Junior, usa il fisico per contrastare la difesa toscana che spesso lo tiene a uomo. All. Bonatti 6.5 Vittoria di Allegriana memoria per citare un collega di Bonatti: gol nel primo tempo, difesa ordinata e pulita e tre punti che valgono oro nel percorso della squadra bianconera. ARBITRO Pashuku di Albano Laziale 6 Fischia poco e lascia tanto correre, si tiene qualche cartellino di troppo in tasca per evitare una strage di ammoniti in una partita piena di falli tattici e di frustrazione.
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400