Cerca

Albinoleffe-Feralpisaló Primavera 3: Muzio e Zoma riaprono tardi la gara, Raccagni e Carboni firmano la vittoria gardesiana

Albinoleffe Feralpisaló Primavera 3-Inizio
Brutta sconfitta per l’Albinoleffe che butta a mare il primo dei match point scudetto, perdendo 3-2 contro una Feralpisaló che ha fatto una partita gagliarda e portandosi in avanti di tre gol, grazie a Raccagni e ad un doppio Carboni. A sorprendere è stato l’atteggiamento dei padroni di casa che nel primo tempo hanno commesso tanti errori tecnici banali, anche per colpa dei ragazzi di Bertoni che arrivavano sempre per primi sui palloni a centrocampo ed erano pronti a rendere l’azione da difensiva a offensiva. Leggermente meglio nella ripresa quando i cambi di Biava, Muzio su tutti, hanno dato maggior vivacità alla manovra. Brutto tracollo. Le due squadre si studiano in mezzo al campo e per il primo quarto d’ora lo spettacolo ne risente: l’Albinoleffe, forse un po' bloccata per l’importanza della partita, fraseggia bene a centrocampo ma non riesce a trovare sbocchi tra le maglie di una Feralpisaló che chiude bene tutti gli spazi, anche grazie ad un lavoro di schermo di Boschetti che è sempre pronto ad abbassarsi sulla linea dei centrali. Al 19' Malfetta riesce a svicolarsi dal contrasto con Musatti e serve Frattini che entra in area, ma calcia a lato da buona posizione. La risposta degli ospiti non si fa attendere e al 31’ passano in vantaggio: Carbone conquista palla al limite dell'area, si porta davanti a Facchetti e calcia, ma è bravissimo il portiere a smorzare la sfera. Sulla palla vagante si avventa Raccagni che da due passi finalizza il tap-in vincente. I ragazzi di Biava accusano il colpo e dopo una manciata di minuti la Feralpisalò raddoppia con lo stesso Carbone che di testa insacca un bel cross di Musatti. I padroni di casa però non ci stanno, provano a scrollarsi di dosso la pressione della gara e aumentano i giri del motore. Al 39’ sfiorano il gol: Angeloni stacca più in alto di tutti e colpisce di testa la traversa su un traversone di Longo. A chiudere la prima frazione sarà la punizione velenosa di Musatti che uscirà a fil di palo facendo tirare un sospiro di sollievo a Facchetti che nulla di più poteva fare se non spingere il pallone fuori con lo sguardo. Si riaccendono le speranze. Non è contento Biava del primo tempo e prova a cambiare in corsa inserendo Zoma, Arsuffi e Muzio per dare una sveglia ai suoi. Un accenno di risposta arriva al 7’ quando Doumbia, molto in ombra fino a questo momento, vince un contrasto e serve Frattini che entra in area e calcia, ma la traiettoria del tiro viene smorzata dalla difesa degli ospiti che al 18’ sfiorano il terzo gol: percussione fulminea di Carbone che “manda al bar” Arsuffi, entra in area, crossa in mezzo per il rimorchio di Raccagni che dal limite dell’area piccola calcia alto. Poco male perché al 23’ Carbone prende palla dalla linea di metà campo, si porta al limite e cambia di nuovo passo lasciando sul posto Maffi e Arsuffi e davanti al portiere non sbaglia, facendo esplodere di gioia i propri compagni che vanno tutti ad abbracciarlo. L’AlbinoLeffe non ci sta e al 38’ accorcia le distanze con Muzio che si porta al limite dell’area e con un tiro preciso infila il pallone all’angolino basso alla sinistra del portiere. Spingono forte i locali, con una reazione più di nervi e temperamento che ragionata, ma comunque basta per riaprire la gara in pieno recupero quando Zoma riesce a prendere palla per uno svarione di Ferroni e a tu per tu davanti a Venturelli infila il pallone in rete. Si caricano i ragazzi di Biava, ma ormai non c’è più tempo e Pina manda le squadre negli spogliatoi.

IL TABELLINO

ALBINOLEFFE-FERALPISALÓ 2-3 RETI (0-3, 2-3): 31' Raccagni (F), 34' e 23’ st Carboni (F), 38' st Muzio (A), 47' st Zoma (A). ALBINOLEFFE (3-5-2): Facchetti 6, Maffi 5, De Felice 5.5, Cattaneo 5 (1’ st Arsuffi 5.5), Bertocchi 5.5, Doumbia 5.5, Longo 5 (1’ st Muzio 6.5), Malfetta 6, Frattini 5.5 (12' st Berardelli 6), Angeloni 5.5 (27' st Valli 6), Baggetta 5 (1’ st Zoma 6.5), A disp. Servalli, Freri, Mangili, Pozzi, Mazzoleni, Delle Donne, Regantini. All. Biava 5.5. FERALPISALÓ (3-5-1-1): Venturelli 6, Verzeletti 6.5 (23' st Ferroni 6), Zanini 6 (7’ st Gualandris 6.5), Musatti 6.5, Boschetti 7, Lucini 6.5 (27' st Inverardi 6), Raccagni 7, Cristini 6, Meloni 6 (23' st Beltrami 6), Armati 6.5, Carbone 8 (27' st Caliendo 6). A disp. Bassi, Picchi, Zanelli. All. Bertoni 6.5. ARBITRO: Pina di Como 6.5. ASSISTENTI: Zaretti di Seregno e Casiraghi di Seregno. AMMONITI: De Felice (A), Armati (F).

Albinoleffe Feralpisaló Primavera 3-Carbone
Carbone, l'MVP del match.

LE PAGELLE

ALBINOLEFFE Facchetti 6 Incolpevole sui gol presi dove non poteva fare di più. Cerca di strigliare i difensori con vigoria. Maffi 5 Il più esperto in campo e manca l’appuntamento più importante. Commette tanti errori in copertura e in impostazione. De Felice 5.5 Anche lui tracolla come tutta la difesa. Fatica ad anticipare Raccagni e a trovare le contromisure. Cattaneo 5 Brutta prova: è marcato stretto e non riesce a trovare spazio per dar respiro alla manovra. Sbaglia tanti palloni non da lui. 1’ st Arsuffi 5.5 Non riesce a dare il suo apporto e si lascia superare in velocità da Carbone sul terzo gol. Bertocchi 5.5 In costante apprensione in difesa. Non riesce a tamponare le varie falle che vengono a crearsi. Doumbia 5.5 Primo tempo costellato da errori in mediana.: arriva sempre secondo e non ingrana la marcia. Nella ripresa molto meglio, comunque non è sufficiente. Longo 5 Solamente un paio di affondi dei suoi, nemmeno lui è in grande spolvero. Viene contenuto bene dalla coppia Zanini-Musatti. 1’ st Muzio 6.5 Con il suo ingresso dà la scossa ai propri compagni, trovando il gol che riaccende le speranze di un fondamentale pari. Malfetta 6 Il migliore o il meno peggio dei titolari. Prova a buttarsi negli spazi e ad allargare il gioco. Nel secondo tempo va in impostazione con discreti risultati. Frattini 5.5 Prova ad attaccare il campo alle spalle di Lucini che non gli lascia spazio. Si divora un paio di ghiotte occasioni. (12' st Berardelli 6). Angeloni 5.5 Qualche buona giocata, ma troppo intermittente per creare grattacapi alla difesa di Bertoni. (27' st Valli 6). Baggetta 5 Fuori partita: non riesce a sfondare sulla sinistra e fatica a tornare. Non entra nel vivo della gara. 1’ st Zoma 6.5 Con la sua velocità di passo dà maggior vivacità alla manovra offensiva. Bravo a trovarsi al posto giusto sul gol. All. Biava 5.5 Forse la troppa importanza della gara ha giocato un brutto scherzo, ma sta di fatto che i suoi approcciano male dal primo minuto.

Albinoleffe Feralpisaló Primavera 3-Albinoleffe
L'undici di Biava

FERALPISALÓ Venturelli 6 Per gran parte della gara fa da spettatore. Per il resto è ordinaria amministrazione. Verzeletti 6.5 Non accenna a spingere, ma è sempre sul pesto chiudendo tempestivamente gli avversari. (23' st Ferroni 6) Zanini 6 Prima parte ordinata e composta. L'ingresso di Zoma spariglia le carte ed è costretto ad uscire. Non demerita. 7’ st Gualandris 6.5 Entra bene in partita, amministrando bene la sfera e cercando di sbagliare il meno possibile. Musatti 6.5 Tende ad allargarsi molto a sinistra per dare una mano a Zanini. Recupera un sacco di palloni e mette in mezzo palloni invitanti. Boschetti 7 Non supera la metà campo, ma fa da filtro davanti alla difesa in maniera incredibile. È la variante che fa passare la difesa da tre a quattro. Lucini 6.5 Per 80’ è un baluardo insuperabile, rubando sempre tempo e spazio ad Angeloni. Forse su Muzio poteva uscire prima, ma la gara rimane comunque da incorniciare. (27' st Inverardi 6). Raccagni 7 Imprevedibile palla al piede. È lui ad aprire le danze ed è uno di quelli che crea sempre situazioni pericolose. Cristini 6 Fa da collante tra centrocampo e attacco. Sempre pronto a far ripartire l’azione. Meloni 6 Lotta come un leone, combattendo contro i difensori avversari e aprendo gli spazi per gli inserimenti di Carbone e Raccagni. (23' st Beltrami 6). Armati 6.5 Fa tanto lavoro di rifinitura, muovendosi bene alle spalle di Meloni. Negli ultimi minuti parte arretrato, ma la qualità non viene a mancare. Carbone 8 Una costante spina nel fianco. Quando parte è imprendibile e le due reti sono il giusto premio per la prestazione. (27' st Caliendo 6). All. Bertoni 6.5 Dal primo minuto sembra che ne abbiano di più degli avversari. Gara preparata alla perfezione.

Albinoleffe Feralpisaló Primavera 3-Feralpisalò
L'undici di Bertoni

ARBITRO Pina di Como 6.5 Non sbaglia una chiamata: sempre vicino all'azione ed usa sempre lo stesso metro.

LE INTERVISTE

Molto amareggiato Giuseppe Biava per l’occasione sprecata e per la prova opaca di diversi singoli: «Siamo partiti timorosi, con il peso della partita sulle gambe che ci ha sicuramente condizionato. Abbiamo sbagliato tanto, regalando tre gol agli avversari nonostante non avessero creato chissà quante occasioni. Loro entravano sempre molto bene, arrivavano prima su tutti i palloni, noi invece abbiamo pagato la giornata storta di quelli che sono i più esperti. Abbiamo provato a mettere un po’ più di carattere nel secondo tempo, ma abbiamo segnato forse un po’ troppo tardi. Se regali dei gol del genere contro avversari tosti, vieni punito. I ragazzi oggi meritavano, per il percorso fatto, una chiusura diversa che invece non c’è stata: è la prima sconfitta in un campionato strepitoso, non dimentichiamoci che veniamo da sette vittorie consecutive». Mauro Bertoni invece è molto felice della prestazione dei propri ragazzi: «Sono contento della vittoria, assolutamente meritata. Abbiamo commesso alcuni errori nel finale e quando accade è anche giusto prendere gol. Sono comunque soddisfatto della prestazione e della filosofia della società: oggi abbiamo messo nella mischia due 2005 che non hanno assolutamente demeritato e siamo felici che dimostrano di poter giocare con i ragazzi più grandi e contro una squadra forte. La classifica? Il campo dice sempre la verità: i punti che abbiamo sono i punti che ci siamo guadagnati, così come quelli di tutte le squadre. Vincere il campionato non è una nostra priorità: il nostro obiettivo è giocare a calcio in maniera offensiva e propositiva. Questa è la nostra filosofia.»
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400