Cerca

Torino-Bologna Primavera 1: Vianni e Cancello letali, grande vittoria e prestazione dei granata

Torino Bologna Primavera
La vittoria che serviva per lasciare aperto il discorso salvezza e aumentare morale e fiducia nei propri mezzi. Una prestazione maiuscola del Torino che vince 4-1 contro il Bologna grazie ai rigori realizzati da Vianni e Horvath e dalle reti di Cancello e Karamoko. Inutile l'autogol dell'illusione per il Bologna di Celesia. Tridente salvezza. Una partita fondamentale per i granata di Coppitelli che schiera i suoi ragazzi con il 4-3-3 con Sava in porta, Todisco, Spina, Celesia e Greco in difesa. A centrocampo Karamoko agirà con i due 2003 Savini e Di Marco. Davanti il tridente Lovaglio, Cancello e Vianni cercheranno di rendere difficile la vita alla difesa ospite. Il Bologna risponde in maniera speculare con Prisco tra i pali, da destra verso sinistra Arnofoli, Milani, Annan e Montebugnoli. Ruffo Luci in regia supportato da Roma e Farinelli mentre davanti Pagliuca, Rabbi e Rocchi compongono l'attacco. Toro spaziale. La gara comincia con il Torino che deve e vuole fare la partita, principalmente sfruttando le fasce e impegnando da una parte Greco dall'altra Todisco nel fornire più cross possibili in area di rigore. Proprio da una situazione simile al 18' i granata passa in vantaggio: Todisco dalla destra si accentra leggermente e cerca Cancello che controlla, se la porta sul destro e approfitta di una copertura tardiva di Milani per scaricare in porta trafiggendo Prisco per l'1-0 in favore dei ragazzi di Coppitelli. Prova subito l'uno-due il Torino con Vianni che mette in mezzo trovando la testa di Di Marco che per poco non c'entra il bersaglio grosso. Ancora i granata vicini al gol, questa volta con Karamoko che cerca il piazzato dopo aver ricevuto il pallone da Lovaglio ma la sfera termina leggermente a lato alla sinistra di Prisco. Al 34' altra svolta della partita con l'arbitro Acanfora di Castellammare di Stabia che assegna un calcio di rigore per il Torino: fatale il tocco di mano di Milani in area di rigore, successivamente ammonito, sul tiro di Vianni. Dal dischetto si presenta l'ex Napoli che opta per una conclusione potente e centrale spaccando la porta e raddoppiano il risultato. Nemmeno il tempo di esultare per il Torino che al 37' arriva la risposta del Bologna con Ruffo Luci che dalla sinistra scodella per Roma che rimette al centro trovando Celesia che nel tentativo di anticipare Rocchi infila nella propria porta beffando Sava. I ragazzi di Coppitelli non si danno per vinti e tre minuti più tardi sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Greco si inserisce Karamoko che di testa da due passi ribadisce in rete per il 3-1, ancora una volta non felice la marcatura di Milani e soprattutto nuovamente ribadita la grande volontà del Torino di non lasciare nulla al caso e giocare alla morte una partita da dentro o fuori. Prima del duplice fischia enorme doppia occasione per il Torino che prima con il tiro di Cancello, murato da Annan, e poi con quello di Lovaglio, colpita la traversa, mettono spalle al muro gli ospiti. Horvath cala il poker. Dopo un primo tempo a mille all'ora, la ripresa vede un inizio quantomeno moderato considerando appunta una prima frazione a ritmi altissimi. Il Bologna prova a fare bella figura e rimontare un risultato molto scomodo, ma senza mai impegnare clamorosamente Sava. Il tecnico Zauri prova anche l'all in verso il 30' della ripresa con Di Dio e Vergani ad aumentare il numero di giocatori offensivi in squadra. Al 38' come se non bastasse la situazione complicata arriva anche la seconda ammonizione per Milani che termina anzitempo la propria partita peggiorando ulteriormente la sua prestazione. Gara che diventa un incubo per il Bologna che a due minuti dalla fine si vede assegnare un altro rigore contro per via del fallo di Arnofoli sul neo-entrato Ciammaglichella che sbuca sulla sinistra e si va atterrare in area. Dal dischetto Horvath che con un tiro molto preciso realizza il penalty con la sfera che prima di entrare bacia il palo rendendola impossibile da prendere per Prisco.

IL TABELLINO

TORINO-BOLOGNA 4-1 RETI: 18' Cancello, 35' Vianni rig., 37' Celesia aut (B), 40' Karamoko, 43' st Horvath rig. TORINO (4-3-3): Sava 6, Todisco 7, Greco 7, Spina 7, Savini 7.5, Celesia 6.5, Lovaglio 6.5 (35' st La Marca sv), Di Marco 7 (35' st Foschi sv), Cancello 7 (26' st Continella 6), Karamoko 7 (15' st Ciammaglichella 7), Vianni 7 (35' st Horvath 6.5).  A disp. Girelli, Aceto, Nagy, Portanova,Tesio, Kryeziu, Favale.  All. Coppitelli 7 BOLOGNA (4-3-3): Prisco 6, Arnofoli 5.5, Montebugnoli 6, Milani 5, Farinelli 5.5 (44' st Cossalter sv), Annan 6, Roma 6 (16' st Grieco 6), Ruffo 6.5 (31' st Di Dio 6), Pagliuca 5.5, Rabbi 5.5 (44' st Maresca sv), Rocchi 5.5 (31' st Vergani sv).  A disp. Molla, Cavina, Pietrelli, Viviani, Motolese, Paananen, Tosi.  All. Zauri 5.5. ARBITRO: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia. ASSISTENTI: Somma di Castellammare di Stabia e Festa di Avellino. AMMONITI: Todisco, Celesia, Spina, Di Marco, Savini (T) e Milani (B). ESPULSI: Milani per doppia ammonizione al 38' st (B)

LE PAGELLE

TORINO Sava 6 Poche volte impegnato, nulla da fare sulla sfortunata deviazione di Celesia in occasione dell'autogol. Todisco 7 Partita totale, attento in difesa e ispirato davanti come dimostra l'assist per Cancello.  Greco 7 Una delle sue migliori prestazioni da quando è in granata, fa sua la fascia sinistra e mette a referto un assist per Karamoko da angolo. Spina 7 I duelli aerei sono cosa sua, limita Pagliuca rendendolo quasi inoperoso al netto delle sue qualità. Savini 7.5 Uomo ovunque, domina il centrocampo e non molla un centimetro nemmeno sul 4-1. Cuore Toro nel vero senso della parola, il migliore in campo a mani basse. Celesia 6.5 Sfortunato in occasione dell'autogol, per il resto solita partita di sostanza e grandi doti difensive. Lovaglio 6.5 Leggermente impreciso davanti alla porta, molto coinvolto e attivo però nelle sortite offensive del Torino (35' st La Marca sv). Di Marco 7 Un altro guerriero in campo per Coppitelli, tackle e anticipi come se piovessero. Coi suoi compagni di reparto mettono in scena una partita strepitosa. (35' st Foschi sv). Cancello 7 Gol da centravanti vero che sfrutta l'errore difensivo per ribadire in rete, lotta molto per far salire la squadra e provare a segnare ancora. 26' st Continella 6 Entra con lo spirito giusto, prestazione ricca di impegno e versatilità. Karamoko 7 Perennemente pericoloso per gli avversari, segna di testa e poteva farne almeno altri due con un pizzico in più di fortuna. 15' st Ciammaglichella 7 Ingresso da veterano nonostante la carta d'identità dica 2005 nella voce "anno di nascita". Si conquista il rigore per il gol di Horvath e dimostra di essere un prospetto dal grande avvenire. Vianni 7 Si conquista il rigore che realizza con tanta cattiveria, la stessa che lo caratterizza per tutta la sua gara. 35' st Horvath 6.5 Batte molto bene il rigore che regala il 4-1 definitivo al Torino. All. Coppitelli 7.5 La sua mano si vede eccome: una vittoria rabbiosa e devastante per impatto e facilità con cui i suoi giocatori vanno al tiro. I quattro gol sono il modo migliore per dire a tutta Italia che il Torino Primavera non si arrende facilmente. BOLOGNA Prisco 6 Sui gol può fare poco, va vicino a parare il rigore del 4-1 di Horvath. Arnofoli 5.5 Soffre parecchio dalla sua parte, appena entra Ciammaglichella fa una sorta di gara di inseguimento che termina con l'atterramento del 2005 in area di rigore. Montebugnoli 6 Prestazione nel complesso positiva al netto di una difficile giornata per la difesa bolognese, limita come può gli attacchi avversari. Milani 5 Sempre un peccato vedere un ragazzo così in difficoltà, ma oggi si fa davvero fatica a trovare una cosa positiva: errori sui gol e cartellino rosso a fine gara. Farinelli 5.5 Troppi errori e sbavature che permettono al Torino di fare quello che meglio preferisce. (44' st Cossalter) Annan 6 Mura più volte le occasioni dell'attacco avversario riducendo lo scarto che poteva essere maggiore. Roma 6 Prova a spingere e mettere in difficoltà i granata, ci riesce in occasione dell'unico gol del Bologna. 16' st Grieco 6 Entra bene in campo in una partita però ben già segnata dal risultato. Ruffo 6.5 Il migliore dei suoi, fa la differenza nonostante un centrocampo avversario in versione super. Prestazione di livello. (31' st Di Dio sv). Pagliuca 5.5 Non riesce ad emergere in attacco, fa poco e senza preoccupare la retroguardia avversaria. Rabbi 5.5 Perde quasi sempre il confronto con Todisco, va a sbattere continuamente sul muro eretto dal terzino destro granata. (44' st Maresca sv) . Rocchi 5.5 Non ha mai impegnato Sava, spesso estraneo dal gioco nella maniera più totale. (31' st Vergani sv). All. Zauri 5.5 I suoi ragazzi non sembrano tenerci quanto gli avversari per quanto mostrato in campo, prova con un paio di cambi a sovvertire l'andamento della gara ma non c'è nulla da fare. Sconfitta meritata. ARBITRO Acanfora di Castellammare di Stabia 6.5 Per un arbitro non è facile assegnare due rigori e un'espulsione senza sbagliare, lui ci riesce e pure molto bene. .
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400