Cerca

Juventus-Cagliari Primavera 1: Soulé e Miretti consolidano il terzo posto bianconero

Juventus Cagliari
La Juventus vince contro il Cagliari con i gol di Soulé e Miretti confermando il terzo posto e  il pass per i quarti di finale ai playoff. Il pareggio dell'Inter contro l'Atalanta e la vittoria della Sampdoria non regalano ai bianconeri il sogno delle prime due posizione. Sarà duque l'Empoli l'avversaria dei ragazzi di Bonatti. Formazione. Ultima giornata di regular season che obbliga il tecnico Bonatti a mettere in panchina Iling, diffidato, e schierare un attacco composto da Soulé e Sekulov. In porta il solito Garofani, Leo, De Winter, Nzouango e Ntenda in difesa. Dietro il tandem italo-argentino, Mulazzi e Turicchia sono schierati esterni col duo di centrocampo Omic-Miretti. Risponde il Cagliari senza Cusumano per squalifica con Ciocci tra i pali, difesa composta da Zallu, Boccia, Iovu e Spanu. Kouda, Conti e Desogus a metà campo, Cavuoti trequartista e il bomber Contini insieme a Lovumbo in attacco. Zuccata di Soulé. La gara inizia con una grande chance per i bianconeri firmata Sekulov, abile a svettare di testa su assist di Leo salvo poi trovare un miracoloso intervento di Ciocci a scongiurare il vantaggio. Ancora Juventus con Ntenda, un tiro troppo strozzato che non fa paura all'estremo difensore cagliaritano. Il Cagliari si affaccia al ventesimo con la conclusione potente dalla distanza di Bruno Conti, ben gestita da Garofani. Impegnato poco dopo nuovamente il portiere bianconero su tiro di Desogus. Il match prosegue con un dominio territoriale juventino, col Cagliari che punta molto sulla velocità di Lovumbo per partire in contropiede smistando tra la tecnica di Cavuoti, la rapidità di Desogus e la fisicità di Kouda. A passare in vantaggio sono i ragazzi di Bonatti con il colpo di testa di Soulé al 45', non certo una giocata della casa ma che questa volta si rivela decisiva su assist firmato Ntenda. Male Spanu che si fa sovrastare dall'ex Velez, fisicamente non di certo irresistibile da tenere a bada. Miretti padrone. Il Cagliari con l'ingresso di Delpupo aumenta i giri del motore in fase offensiva, ma all'8' i bianconeri raddoppiano le marcature con Soulé che apre per Mulazzi, controllo dell'esterno classe 2003 che serve a rimorchio Miretti che beffa Ciocci controtempo. Il 2-0 spezza le gambe ai sardi che assistono ad un vero e proprio tiro al bersaglio da parte dei bianconeri con Miretti super protagonista: al 15' Ciocci salva sulla linea mentre un giro d'orologio dopo è una minima deviazione del muro sardo a far terminare la sfera fuori di un soffio con Ciocci immobile. A dieci minuti dalla fine Mulazzi viene giù per l'ennesima volta tirando fortissimo colpendo violentemente la traversa, un gol che avrebbe meritato considerando la grande prova dell'esterno. Al 42' Chibozo entra e va ad un passo dal definitivo 3-0, ma si fa ipnotizzare da Ciocci dopo essere stato servito da Iling.

IL TABELLINO

JUVENTUS-CAGLIARI 2-0 RETI: 45' Soulè (J), 8' st Miretti (J). JUVENTUS (4-4-2): Garofani 6.5, Leo 6.5, Ntenda 7, Omic 6.5, De Winter 7 (40' st Dellavalle sv), Nzouango 7.5, Sekulov 6 (13' st Iling-Junior 6.5), Miretti 7.5 (27' st Bonetti 6), Turicchia 6.5, Soulè 7 (27' st Sekularac 6), Mulazzi 7 (40' st Chibozo sv). A disp. Senko, Cerri, Daffara. All. Bonatti 7. CAGLIARI (4-3-1-2): Ciocci 6.5, Zallu 6, Spanu 5.5 (27' st Michelotti sv), Boccia 5.5, Conti 6 (1' st Delpupo 6.5), Iovu 6, Desogus 6 (9' st Tramoni 6), Kouda 6.5 (27' st Masala sv), Contini 6, Cavuoti 6 (14' st Schirru 6), Luvumbo 6.5. A disp. D'Aniello, Palomba, Sulis, Sangowski, Fusco. All. Agostini 6. ARBITRO: Feliciani di Teramo 6. ASSISTENTI: Somma di Castellammare e Vettorel di Latina. AMMONITI: Ntenda (J), Kouda e Luvumbo (C).

LE PAGELLE

JUVENTUS Garofani 6.5 Oggi poco impegnato, bravo sui tiri dalla distanza e a mantenere l'ennesimo clean sheet. Leo 6.5 Inesauribile sulla fascia, ottimo in entrambe le fasi limitando le sortite offensive sarde. Ntenda 7 Assist decisivo e partita totale del francese, unico neo il giallo che lo renderà indisponibile per i quarti. Omic 6.5 Guadagna esperienza partita dopo partita, limita gli interventi futili e bada alla sostanza. De Winter 7 Sempre a testa alta, da capitano guida la difesa senza affanni chiudendo con la porta inviolata. (40' st Dellavalle sv). Nzouango 7.5 Roccioso e concentrato, l'intervento su Luvumbo in contropiede è spettacolare. Sta crescendo, sia lui singolarmente sia l'affinità con De Winter. Sekulov 6 A volte troppo spaesato, sbaglia qualche suggerimento di troppo. Forse la stanchezza accumulata, esce verso l'ora di gioco. 13' st Iling 6.5 Entra con l'imperativo categorico di non farsi ammonire causa diffida. Ce la fa e "rischia" di mettere a referto un assist. Miretti 7.5 Onnipresente, fa un gol ma con un pizzico di fortuna poteva addirittura portarsi il pallone a casa. Dimostra ancora una volta il suo talento fuori dal comune. 27' st Sekularac 6 Entra bene in campo, prova qualche ripartenza in velocità. Sta bene e merita di far parte di questa selezione anche ai playoff. Turicchia 6.5 Un altro a cui il fiato non manca, corre per tre sulla fascia senza mai perdere la lucidità. Regge e più volte vince il duello in velocità con Luvumbo. Soulé 7 Se si mette a segnare anche di testa è finita. Come se non bastasse quel mancino delicato, l'argentino segna il suo primo gol di testa in bianconero mettendo la partita in discesa. 27' st Bonetti 6 L'infortunio è ormai smaltito, lo si vede anche nella corsa e nella volontà di pungere nei pochi minuti a disposizione. Mulazzi 7 Assist per Miretti e fase di copertura più che sufficiente, lui e Turicchia si dimostrano esterni a tutto campo efficientissimi. (40' st Chibozo sv). All. Bonatti 7 Si qualifica ai quarti di finale, difficile fare meglio visti gli impegni di Atalanta e Inter. Rimane quella di oggi una buona prova in vista dei playoff dove sarà vietato sbagliare. CAGLIARI Ciocci 6.5 L'intervento ad inizio gara su Sekulov è miracoloso, incolpevole sui gol presi. Zallu 6 Sulla sua corsia alterna buone giocate a qualche sbavatura di troppo ma andando sempre a metterci una pezza. Spanu 5.5 Pesa la poca copertura fisica sulla zuccata di Soulé, non un attaccante dal fisico devastante. (27' st Michelotti sv). Boccia 5.5 Sbaglia più volte in fase di impostazione, perde palloni sanguinosi. Conti 6 Prova qualche tiro dei suoi dalla distanza senza trovare fortuna. Manca solo il lampo per convincere Agostini. 1' st Delpupo 6.5 Il suo ingresso rinvigorisce la squadra. Non basta per evitare la sconfitta. Iovu 6 Prende a uomo Sekulov e lo limita molto bene, il migliore della retroguardia sarda. Desogus 6 Qualche giocata la prova, c'è l'intenzione, mancano precisione e apporto dei compagni. 9' st Tramoni 6 Ci si aspetta molto dal suo talento, oggi è limitato dal risultato ma non disdegna a far vedere la sua tecnica. Kouda 6.5 Fisicità dirompente, abbinata ad una buona tecnica e precisione nei passaggi. Il più pericoloso dei suoi (27' st Masala sv). Contini 6 Spesso troppo solo, difficile procurarsi delle occasioni. Da lodare l'atteggiamento e il sacrificio. Cavuoti 6 Ago della bilancia nell'attacco cagliaritano, qualche giocata sbagliata ma compensata dalle tante volte in cui è stato coinvolto. 14' st Schirru 6 Poco nel vivo del gioco, entra però a risultato acquisito. Luvumbo 6.5 Una spina nel fianco per la difesa bianconera, tante le volte che sguscia via ma altrettante quelle in cui viene fermato dalla granitica retroguardia piemontese. All. Agostini 6 I suoi non sembrano mai davvero pericolosi tolti venti minuti tra il primo tempo e l'inizio della ripresa. ARBITRO Feliciani di Teramo 6 Gestisce una buona gara, ottima gestione dei cartellini per mantenere godibile il match.
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400