Cerca

Roback Milan Primavera

Il primo gol del campionato del Milan porta la firma di Roback

Primavera 1

Sassuolo-Milan: Paz rovina la festa ai rossoneri di Giunti

Ospiti in vantaggio all'8' con Roback, su erroraccio di Vitale, ma a fissare il risultato sull'1-1 ci pensa il terzino neroverde

Un colpo di testa di Paz a due minuti dalla fine condanna il Milan sull'1-1 nella trasferta in casa del Sassuolo. I rossoneri passano subito in vantaggio con Roback, su grandissimo errore del portiere Vitale che gli calcia addosso il pallone, e riescono a mantenere il vantaggio grazie anche alle parate di Pseftis, che respinge il calcio di rigore di Karamoko e compie una grandissima parata su Aucelli. La formazione di Giunti non riesce però a portarsi sul 2-0, anche per un Vitale miracoloso su N'Gbesso, e viene punita dagli emiliani mai domi, che alla fine portano a casa un pareggio che a conti fatti sembra un risultato giusto.

Vitale sbaglia, Roback no. Inizio equilibrato dove il Sassuolo del confermato Bigica prova a pressare altissimo i portatori palla del Milan, con i rossoneri che però non si scompongono e vengono fuori bene con alcune trame interessanti che vedono protagonista Roback. Proprio la prima punta degli ospiti sblocca il match dopo 8 minuti grazie al regalo del portiere neroverde Vitale. Nel classico giro palla difensivo, la sfera arriva a Vitale che la controlla fuori dall'area e rinvia, ma il suo calcio trova la gamba di Roback, il rimpallo premia l'attaccante che deve solo depositare in rete per il gol più facile della sua giovanissima carriera. La reazione del Sassuolo è immediata e arriva al 10' con il sinistro di Aucelli da posizione defilata che trova un attento Pseftis deviare in calcio d'angolo. L'esterno d'attacco del Sassuolo è spesso il più pericoloso dei suoi grazie al suo spunto sulla destra con i compagni che lo cercano spesso per sfruttare l'uno contro uno con Kerkez. Con il passare dei minuti, il Sassuolo mantiene sempre di più il possesso con i rossoneri che si abbassano molto a protezione degli ultimi 25 metri con i ritmi che scendono vertiginosamente rispetto ai primissimi minuti. Il più grande brivido per la porta di Pseftis arriva all'ultimo giro di orologio della prima frazione con il destro deviato di Paz, autore di una discesa sulla destra irresistibile, che termina sul fondo non lontano dal palo.

Cose da Paz. La seconda frazione, che non vede inizialmente cambi nelle due squadre, regala subito un'occasione per il Milan. Zalli a centrocampo invece che rinviare regala palla a Roback che si invola verso l'area dove trova Flamingo, che è bravissimo a portarlo sull'esterno, dove il ragazzo segnalato ai rossoneri da Zlatan Ibrahimovic, non riesce a dare forza alla sua conclusione. Nessuna sostituzione, ma Bigica prova a mischiare le carte avanzando Karamoko nel ruolo di prima punta, allargando Abubakar. Al 5' un calcio d'angolo dalla destra del Sassuolo consegna un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di Kerkez su Zenelaj, bravo a fiondarsi su una palla vagante all'altezza del dischetto. Dagli 11 metri si presenta Karamoko. Il numero 10 dei neroverdi incrocia il destro, ma la traiettoria a mezza altezza facilita Psefitis che intuito l'angolo riesce a respingere, mantenendo così i suoi ancora in vantaggio per 1-0. Il portiere rossonero si rende ancora protagonista al 21' con un grandissimo intervento 'alla Neuer' su Aucelli, che aveva trovato ancora lo spazio per pungere, però sulla sinistra visto l'inserimento di Capone al centro dell'attacco e lo spostamento a sinistra di Karamoko. Sassuolo che continua a spingere ma lascia spazi invitanti al Milan in contropiede che al 26' va vicinissimo al gol del 2-0. Di Gesù scappa sulla destra ed entra in area, sterzata verso al centro e palla per N'Gbesso che dal dischetto in girata prova a prendere contro tempo Vitale, che però cala la paratona con la mano di richiamo sinistra mentre stava coprendo l'angolo alla sua destra. Quando sembrava tutto fatto per il Milan al 44' da calcio d'angolo di Karamoko dalla destra, svetta più alto di tutti, e lasciato completamente solo da Bozzolan, Paz che di testa buca Pseftis, che non riesce a togliere la palla dall'angolino. Finisce così 1-1 una bella partita equilibrata che fa ben sperare per un campionato Primavera che può farci divertire.

IL TABELLINO

SASSUOLO-MILANO 1-1
Reti: 8' Roback (M), 44' st Paz (S).
Sassuolo (4-3-3): Vitale 5, Paz 7.5, Flamingo 7, Zalli 6, Pieragnolo 5.5 (31' st Macchioni 6), Kumi 5.5 (29' st Estevez 6), Zenelaj 5.5, Karamoko 5.5, Aucelli 7 (41' st Cavallini sv), Abubakar 6 (30' st Citarella 6), Arcopinto 5.5 (20' st Capogna 6.5). A disp: Zacchi, Bonucci, Loeffen, Cehu, Miranda. All. Bigica 6.5.
Milan (4-3-3): Pseftis 7, Coubis 6, Bosisio 6.5, Stanga 6.5, Kerkez 5.5 (36' st Bozzolan 5), Di Gesù 6.5, Tolomello 6 (19' st Foglio 6.5), Gala 6 (14' st Bright 6), Amore 6 (36' st Alesi sv), Roback 7 (14' st N'Gbesso 6), Capone 6. A disp: Sava El Hilali, Camara, Bjorklund, Rossi. All. Giunti 6.5.
Arbitro: Galipò di Firenze 6.5.
Assistenti: Toce di Firenze e Linari di Firenze.
Ammoniti: Capone (M), Stanga (M), Flamingo (S).

LE PAGELLE

SASSUOLO
Vitale 5 Iniziare il campionato con un errore così non è certo il massimo, soprattutto in una partita così tirata ed equilibrata. Si riscatta parzialmente con una grande parata su N'Gbesso a metà ripresa.
Paz 7.5 Il gol di testa è la ciliegina su una prestazione sontuosa del terzino neroverde che regala un punto alla sua squadra quando sembrava tutto fatto per la vittoria del Milan.
Flamingo 7 Nessun fronzolo e sicuro con la palla al piede. Quando Roback parte in contropiede va in apnea, ma senza mai concedere all'attaccante del Milan una conclusione facile.
Zalli 6 L'ex centrale del Renate si mostra solido ed essenziale anche quando deve impostare l'azione da dietro. Rischia a inizio ripresa quando regala a Roback la possibilità di correre solo verso la porta.
Pieragnolo 5.5 Amore non punge con costanza, ma anche lui non riesce mai a trovare lo spazio giusto per poter far male. (31' st Macchioni 6).
Kumi 5.5 Parte bene con qualche giocata a centrocampo, ma una volta che il Milan si abbassa con le due linee molto strette, fatica e non poco. (29' st Estevez 6).
Zenelaj 5.5 Prova ad accendere la luce con giocate pulite e veloci che permettono alla formazione di Bigica di cambiare fronte con continuità, ma anche lui soffre la fase difensiva molto attenta dei rossoneri. Ha il merito di guadagnarsi il rigore che Karamoko spreca.
Karamoko 5.5 Ha sul destro la palla dell'1-1, ma si fa parare il calcio di rigore da Pseftis. Nella ripresa, nel ruolo di prima punta, si spegne fra la tenaglia dei due centrali del Milan.
Aucelli 7 I lampi degli emiliani portano quasi esclusivamente la sua firma. Kerkez fatica a tenerlo nell'uno contro uno e può anche sfruttare la corsa inesauribile di Paz. (41' st Cavallini sv).
Abubakar 6 Svaria molto sul fronte offensivo per cercare palloni giocabili fuori dalla morsa di Bosisio e Stanga. Si dà da fare ma con pochissimi risultati buoni. (30' st Citarella 6).
Arcopinto 5.5 Prova a sgommare sulla sinistra, ma sbatte su Coubis, supportato alla grande da Amore.
20' st Capogna 6.5 Dà brio all'attacco del Sassuolo e mette in difficoltà la difesa avversaria che fino a quel momento 
All. Bigica 6.5 Il colpo di testa di Paz dà ai suoi una giusta conclusione di una partita che sembrava maledetta. Da tenere la grinta e la voglia mostrata nella ripresa, anche se gli errori individuali sono tanti e potevano costare carissimo.

MILAN
Pseftis 7 Qualche uscita alta che mette i brividi sulla schiena di Giunti, ma per sua fortuna che non porta grossissimi pericoli. Si riscatta alla grandissima respingendo il rigore di Karamoko, che gli fa riacquistare fiducia per tutti gli interventi successivi.
Coubis 6.5 Attento e sempre in posizione per evitare di farsi prende alle spalle. Quando Abubakar si sposta dalla sua parte va in difficoltà vista anche la diversa fisicità, ma limita bene i danni.
Bosisio 6.5 Usa il fisico e l'anticpo contro il più veloce, ma minuto Karamoko. Quando entra Capone la mette sul piano fisico e anche qui ha la meglio.
Stanga 6.5 La coppia con Bosisio è collaudata e già a livelli altissimi, per quello che potrebbe essere il vero punto di forza per il campionato di quest'anno.
Kerkez 5.5 Un'ingenuità che poteva costare cara quella avuta in area sul fallo ai danni di Zenelaj che porta al rigore. Per sua fortuna ci pensa Pseftis, ma comunque la macchia resta.
36' st Bozzolan 5 Entra per rilevare un insicuro Kerkez, ma è colpevole della marcatura, inesistente, su Paz in occasione del pareggio.
Di Gesù 6.5 Giocate essenziali, ma efficaci nel primo tempo, mentre nella ripresa esce tutta la sua fantasia con alcuni contropiedi guidati alla perfezione, come quello che porta N'Gbesso vicinissimo al 2-0.
Tolomello 6 Prestazione tutt'altro che indimenticabile, ma la partita richiedeva di evitare errori per rimettere il Sassuolo in partita, e lui arriva alla sufficienza perchè non ne commette nessuno.
19' st Foglio 6.5 Entra con la cattiveria e la concentrazione giusta per una partita tirata come questa.
Gala 6 Parte forte il centrocampista rossonero con qualche iniziativa palla al piede che mette in ansia la fase difensiva avversaria. Con il passare dei minuti, però, perde lucidità e funzionalità, con Giunti che lo toglie prima dell'ora di gioco.
14' st Bright 6 Sostanza e solidità nella mezz'ora finale per portare a casa i tre punti alla prima di campionato.
Amore 6 Più ancorato alla sua posizione rispetto al solito, ma il gol di Roback in avvio indirizza anche la sua gara, che è fatta più di copertura al terzino, dove riesce bene, che di sgroppate in avanti.
Roback 7 Aggressivo e concentrato. Era quello che gli chiedeva Giunti per questa stagione e se il buongiorno si vede dal matttino, quest'anno l'attaccante arrivato la scorsa estate potrà esplodere definitivamente.
13' st N'Gbesso 6 Entra e ha voglia di spaccare tutto. Ha sul destro la palla del 2-0 che riesce a sfruttare bene, ma non benissimo, grazie al miracolo di Vitale.
Capone 6 La qualità non gli manca, ma la fa vedere solo a sprazzi. Da lui ci si aspetta sempre la giocata decisiva, che oggi ha mostrato solo una volta, quando ha messo in posizione di sparo N'Gbesso.
All. Giunti 6.5 Il colpo di testa di Paz ha rovinato un esordio che sarebbe stato perfetto per i tre punti pesanti in trasferta. I cambi portano anche il giusto contributo ma non i tre punti.

ARBITRO
Galipò di Firenze 6.5 Presente e sempre vicino all'azione. Partita non difficile, ma che è molto bravo a tenere sotto controllo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400