Cerca

Torino-Milan Primavera 1

L'undici di Federico Coppitelli stende il Milan

Primavera 1

Torino-Milan: una magia di Di Marco regala tre punti a Coppitelli, slitta ancora la prima vittoria in campionato per Giunti

I granata superano i rossoneri a Biella e riscattano la sconfitta con la Roma, rossoneri in dieci negli ultimi quindici minuti di partita

Sacrificio e intensità, così il Torino di Coppitelli supera di misura il Milan grazie ad un gran gol di Di Marco nella prima frazione. Milan poco cinico e che rimane in 10 dal 75' per espulsione di Robotti. Federico Coppitelli sfrutta il 4-3-1-2 per evitare meccanismi troppo complicati per una squadra quasi completamente inedita vista la presenza dei tanti nuovi acquisti. In porta Milan, in difesa Pagani, Reali, Dellavalle e Angori. Di Marco, Savini e Lindkvist avranno il compito di fare legna e far ripartire l'attacco granata formato da Baeten e Rosa supportati sulla trequarti da Garbett. Opta invece per un 4-3-3 Federico Giunti che schiera Pseftis tra i pali, schierati nella linea difensiva Bosisio, Obaretin, Stanga e Kerkez. Centrocampo a tre con Bright, Tolomello e Robotti, tridente formato da El Hilali, Rossi e Capone con il primo che avrà licenza di svariare sul fronte offensivo anche da trequartista. Da ricordare che il Milan esordirà in Youth League in terra inglese contro il Liverpool martedì 14 settembre.

Magia Di Marco. Partita subito attiva con entrambi gli allenatori che spronano i propri ragazzi ad esporsi senza paura. Infatti non è un caso se dopo meno di dieci minuti abbiamo già un'occasione a testa con Rossi per il Milan che per poco manca l'appuntamento sul cross da sinistra di Kerkez e con Garbett per il Torino, protagonista di un tiro dal limite dell'area che termina vicino al palo destro della porta protetta da Pseftis. Al 13' Capone si ritrova a tu per tu con Milan sbagliando però l'esecuzione, provando con un pallonetto che in realtà risulta solamente un tiro debole e di facile presa per il portiere granata. Poco dopo Bosisio, al termine di un azione prolungata e confusa nell'area granata iniziata con una grande imbucata di Capone, spreca da ottima posizione vanificando la terza occasione rossonera in un quarto d'ora. Si fa vedere anche il Torino al 23' con Rosa che svetta di testa su cross di Pagani mandando il pallone però lontano dalla porta e con Savini che recupera la palla a centrocampo, prosegue con un coast to coast solitario e al momento del tiro si sbilancia e spedisce la sfera sull'esterno della rete. In questa prima mezz'ora di gara sono stati tanti gli errori dei singoli, soprattutto a centrocampo, regalando così una partita ad alta intensità e ricca di capovolgimenti di fronte andando però a peccare di valore tecnico. Sebbene ai punti meritasse il Milan il primo vantaggio, è il Torino a sbloccare il gol al 36' con una splendida giocata di Di Marco che supera Bosisio con un meraviglioso gesto tecnico e infila Pseftis dimostrando qualità e freddezza. Paga caro finora la troppa leggerezza e superficialità il Milan di Giunti. La rete ha sbloccato mentalmente il Torino che dopo un esordio difficile contro la Roma e un inizio di partita in affanno con il Milan, riesce a dialogare con più tranquillità e dunque maggiore precisione, in particolar modo con le grandi giocate di Di Marco. D'altro canto i rossoneri hanno accusato il colpo, andando in difficoltà sia nella costruzione che nel recupero pala, perdendo ancora più palloni e non riuscendo ad emergere dalla propria metà campo. 

Espulsione Milan e resistenza granata. La seconda frazione esattamente com'era iniziata la prima con il Milan molto offensivo e il Torino che si ritira in difesa, in virtù anche della rete di vantaggio. Al quinto minuto Kerkez penetra in area trovando però un'uscita tempestiva e pulita di Milan che allontana i guai. Verso l'ora di gioco Giunti opta per un triplo cambio in modo da cambiare l'inerzia della partita inserendo Coubis, Gala e Traorè, ex Parma classe 2004 arrivato negli ultimi giorni di mercato. Al 21' doppia chance per il Torino con Akhalaia che entrato da qualche istante va vicino al gol, salvo trovare una buona opposizione di Pseftis. Sulla ribattuta ci prova Rosa che però spedisce alto. Al 27' della ripresa episodio chiave con Robotti protagonista di un fallo tattico che costa il secondo giallo al centrocampista milanista che finisce prima del tempo sotto la doccia lasciando i suoi in dieci. A quel punto per i ragazzi di Coppitelli è solo questione di difesa ad oltranza e gestire bene la rete di Di Marco. Così sarà per i primi tre punti in campionato per il Torino mentre il Milan rimane a uno, sperando nel riscatto europeo in quel di Liverpool.

IL TABELLINO

TORINO-MILAN 0-1
RETE: 36' Di Marco (T).
TORINO (4-3-1-2): Milan 6.5, Pagani 6.5, Reali 6.5, Della Valle 6.5, Angori 6, Lindkvist 6 (8' st Antolini 6), Savini 6.5, Di Marco 7 (31' st Maugeri sv), Garbett 6, Rosa 6.5 (31' st Caccavo sv), Baeten 6 (21' st Akhalaia 6.5). A disp. Vismara, Fiorenza, Gregori, Gyimah, Amadori, Barbieri, Chiarlone, Giorcelli. All. Coppitelli 7.
MILAN (4-3-3): Pseftis 6, Bosisio 5.5 (15' st Coubis 6), Stanga 6, Obaretin 5.5, Kerkez 6.5, Bright 6 (15' st Gala 6), Tolomello 5.5 (31' st Foglio sv), Robotti 5, El Hilali 5.5 (15' st Traore 6), Rossi 5.5 (39' st Roback sv), Capone 5.5. A disp. Desplanches, Nava, Polenghi, Alesi, Bozzolan, Amore. All. Giunti 5.5.
ARBITRO: Tremolada di Monza 6.5.
ASSISTENTI: D'Ilario di Tivoli e Pressato di Latina.
ESPULSO: 38' st Robotti (M).
AMMONITI: Pagani, Caccavo (T) e Robotti (M).


LE PAGELLE

TORINO
Milan 6.5 Offre garanzie sia nelle uscite sia tra i pali, ottima prova.
Pagani 6.5 Ottima tecnica, lavora con tanta precisione e qualità i palloni capitati.
Reali 6.5 Buone chiusure e pulizia in difesa, lavora bene col compagno di reparto.
Dellavalle 6.5 Più di qualche anticipo e contrasto riuscito, regge bene in difesa.
Angori 6 Meno offensivo di Pagani in questa gara, limita la sua fascia di competenza agli avversari.
Lindkvist 6 Pulisce e amministra il gioco senza troppi patemi. Magari si vede poco in fase offensiva, ma non perde mai un pallone.
8' st Antolini 6 Entra bene, quando però non c'è più bisogno di attaccare. Avrà altre chance per mettersi in mostra a pieno.
Savini 6.5 Gioca ad alta intensità, una trottola in mezzo al campo, offre tantissima densità a metà campo.
Di Marco 7 Rubapalloni e fa ripartire, con una magia mette a sedere Bosisio e realizza il gol che vale i tre punti. (31' st Maugeri sv).
Garbett 6 Svolge bene ruolo di trequartista, facendo funzionare il tandem offensivo con passaggi e movimenti giusti.
Baeten 6 Ottima gara da spalla di Rosa, sacrificio e bravo nel dialogo con Rosa.
21' st Akhalaia 6.5 Entra prepotentemente in campo sfiorando anche la rete.
Rosa 6.5 Si fa notare nel gioco aereo e fisico, accompagna sul primo gol e gioca molto per la squadra. (31' st Caccavo sv).
All. Coppitelli 7 Pochi esperimenti, certezze tattiche nella confusione dei tanti arrivi in granata. Il tecnico ha detto che servirà tempo, per questo i tre punti di Biella valgono molto di più.

MILAN
Pseftis 6 Non può nulla sulla rete di Di Marco.
Bosisio 5.5 Male sul gol, soffre troppo Di Marco in velocità e dopo l'errore peggiora la sua prestazione.
15' st Coubis 6 Entra bene in partita fornendo alcuni palloni interessanti.
Stanga 6 Gioca molto bloccato, sale molto poco per dare una mano quasi unicamente in fase difensiva.
Obaretin 5.5 Teme lo scontro fisico con gli attaccanti di Coppitelli, meno sicurezza del solito.
Kerkez 6.5 Bene sulla sinistra, fluidifica con qualità e crea più di qualche pericolo.
Bright 6 Lotta molto in mezzo al campo, prova a dare vita al centrocampo milanista.
15' st Traorè 6 Dimostra personalità e qualità, molto giovane, si giocherà senza dubbio le sue chance da titolare.
Tolomello 5.5 Non riesce a dare i supporto voluto, solo qualche recupero. (31' st Foglio sv).
Robotti 5 Soffre il centrocampo del Torino, costretto a qualche fallo di troppo fino all'espulsione per doppio giallo.
El Hilali 5.5 Prova ad aiutare la squadra sia con giocate singole che di squadra, non riesce nel suo intento.
15' st Gala 6 Tenta dalla panchina di dare una mano con alcuni inserimenti.
Rossi 5.5 Corre a tutto campo, ma tanto fumo e poco arrosto. (39' st Roback sv).
Capone 5.5 Grandi giocate, potenzialmente top di categoria, ma troppa superficialità e scelte difficili. Ci vorrebbe più concretezza, rimane un ragazzo con ampi margini.
All. Giunti 5.5 I suoi non giocano male tatticamente parlando, il problema sembra più relativa al fisico e alla testa come testimoniano i tanti errori tecnici e alcune fasi di gioco troppo sconnesse.

ARBITRO
Tremolada di Monza 6.5 Per quanto il secondo fallo di Robotti non sia da rosso, l'ammonizione precedente ha portato ad un'espulsione obbligatoria. L'unica scelta da prendere, l'ha presa bene.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400