Cerca

Sassuolo-Torino Primavera

Il Torino di Coppitelli sorride dopo il pareggio sudato ma meritato a Reggio Emilia contro il Sassuolo

Primavera 1

Sassuolo-Torino: Caccavo salva i granata che conquistano un punto in una gara molto difficile e ben giocata dai neroverdi

I padroni di casa giocano meglio per un tempo, ma dopo l'espulsione di Flamingo sono i ragazzi di Coppitelli a meritare il pari

Un primo tempo che non faceva ben sperare tra una prestazione sottotono e un gol al 45' di Samele, ma il Torino non molla e sfrutta l'espulsione di Flamingo per spostare l'inerzia dalla propria parte e pareggiare i conti con il subentrato Caccavo. Bigica schiera i propri ragazzi con un 4-3-3 che vede Zacchi in porta, Flamingo e Miranda a comporre la coppia centrale difensiva mentre come terzini Paz e Pieragnolo. Il capitano Aucelli a centrocampo con Zenelaj in regia e Abubakar da mezzala, Estevez e Mata supporteranno da esterni l'unica punta Samele. Ritorni importanti tra i neroverdi vale a dire Federico Casolari, reduce da un lungo stop per un infortunio alla caviglia, e Amadou Tourè. Disegna invece un 4-4-2 Coppitelli: Milan in porta, Pagani, Anton, Reali, Angori in difesa. Savini e Garbett a centrocampo con Di Marco e Stenio ai lati e il tandem offensivo composto da Akhalaia e Rosa. Proprio l'ex Inter è stato preferito a Baeten che partirà dalla panchina.

Samele nel finale. L'inizio di partita rispecchia il modo di giocare delle due squadre con il Sassuolo più propositivo e padrone del gioco mentre gli ospiti piemontesi più attenti a difendere e ripartire in contropiede. Il primo squillo è targato Mata, bravo a calciare seppur sul fondo dopo il suggerimento di Aucelli. Risponde timidamente il Torino con una conclusione di Rosa strozzata sul più bello che non preoccupa Zacchi. Verso il quarto d'ora Estevez, uno dei più attivi finora, ci prova con una girata in piena area di rigore senza riuscire a combaciare precisione e potenza. Il match prosegue in maniera abbastanza anonima, sono poche le occasioni da gol e i ritmi rimangono bassi con il Sassuolo che organizza il gioco e il Torino che fa fatica a superare la metà campo. La più grande occasione arriva al 44' con un tracciante che pesca Estevez davanti al portiere. L'esterno offensivo colpisce malissimo ma in qualche modo il suo tiro si trasforma in un assist per Aboubakar murato però dalla scivolata di Anton. Ma è proprio da questo corner allo scadere della prima frazione che il Sassuolo passa in vantaggio con il solto Samele che sfrutta la sponda di Flamingo e una difesa granata troppo disattenta per portare in vantaggio i suoi.

Emozioni forti. I neroverdi continuano a recitare lo stesso copione del primo tempo anche se la prima chance della ripresa è per il Torino con Stenio che conclude in porta da ottima posizione dove trova Zacchi attento a custodire il vantaggio. Anche nella seconda parte di gara le due squadre non ci riservano una partita da ricordare dal punto di vista tecnico viste le trame di gioco molto velleitarie e le continue pause dovute ai tanti cambi e ai molti falli fischiati dall'arbitro. Coppitelli, a differenza di Bigica che lascia sempre gli stessi in campo per gran parte della partita, prova con le sostituzioni a dare uno scossone alla gara facendo entrare La Marca, Baeten Lindkvist e Della Valle in due finestre. Al 22' della ripresa finisce la partita di Flamingo che dopo essere stato ammonito per un brutto fallo in scivolata alla mezz'ora, nella ripresa tocca con il braccio ai limite dell'area di rigore lasciando dunque i suoi compagni in inferiorità numerica. L'espulsione del difensore centrale obbliga Bigica a ricomporre la linea a quattro di difesa considerando il vantaggio e i minuti rimanenti sostituendo Mata per Zalli. Dalla punizione che ha scaturito il cartellino rosso al Sassuolo nasce una ghiottissima chance per il Torino con Da Marca che spara sul palo del portiere che non si fa beffare. Gli uomini di Coppitelli, motivati dall'uomo in più, organizzano un vero e proprio arrembaggio alla porta di Zacchi per trovare almeno la rete del pareggio. Al minuto trenta Stenio supera mezza difesa in area di rigore e spara in porta dove trova uno strepitoso Zacchi che in due tempi fa sua la sfera. L'inerzia si sposta completamente dalla parte del Torino che al 42', nel momento più difficile, nella confusione più totale, dopo un azione di batti e ribatti in area di rigore emiliana, ecco che il neo entrato Caccavo ci prova dal limite lasciando impietrito Zacchi che non può nulla se non raccogliere alle sue spalle la palla dell'1-1. Pazzesca occasione capitata nel terzo minuto di recupero con un gran tiro di Savini che fa la barba al palo e di fatto inchioda il match sull'1-1, un pareggio tutto sommato meritato visto il gioco espresso dai neroverdi e la reazione avuta dal Torino, in particolar modo dopo l'espulsione di Flamingo.

IL TABELLINO

SASSUOLO-TORINO 1-1
RETI (1-0, 1-1): 45' Samele (S), 42' st Caccavo (T).
SASSUOLO (4-3-3): Zacchi 6, Paz 6.5, Flamingo 5.5, Miranda 6, Pieragnolo 6, Aucelli 6.5, Zenelaj 6 (40' st Kumi sv), Abubakar 6, Estevez 6.5 (31' st Forchignone sv), Samele 7 (40' st Daniels sv), Mata 6.5 (25' st Zalli 6). A disp. Bonucci, Cehu, Arcopinto, Ferrara, Macchioni, Toure, Cavallini, Casolari. All. Bigica 6.
TORINO (4-4-2): Milan 6, Pagani 5.5 (19' st Della Valle 6), Anton 6.5 (31' st Caccavo 7), Reali 6, Angori 6.5, Di Marco 5.5 (19' st Lindkvist 6), Savini 6.5, Garbett 5.5 (11' st La Marca 6.5), Zanetti 6.5, Akhalaia 6, Rosa 5.5 (11' st Baeten 6.5). A disp. Vismara, Fiorenza, Maugeri, Gyimah, Amadori, Giorcelli, Antolini. All. Coppitelli 6.5.
ARBITRO: Giaccaglia di Jesi 6.5.
ASSISTENTI: Dell'Arciprete di Vasto e Miccoli di Lanciano.
ESPULSI: 23' st Flamingo (S).
AMMONITI: Baeten (T), Garbett (T), Savini (T), Zenelaj (S), Flamingo (S).

PAGELLE

SASSUOLO
Zacchi 6
Tiene a galla i suoi in più occasioni, ma è fortunato in occasione di una presa poco felice che poteva costare l'1-1, arrivato comunque poco più tardi ma senza colpe.
Paz 6.5
Solita velocità abbinata a diagonali difensive di livello, limita i granata sulla sua fascia di competenza.
Flamingo 5.5 Fa la sponda che vale l'assist del momentaneo vantaggio, rovina tutto con un'espulsione evitabile.
Miranda 6
Tiene duro anche in inferiorità numerica, gara di enorme sostanza.
Pieragnolo 6
Bene in entrambe le fasce, attento e concentrato per tutta la gara.
Aucelli 6.5 
Suggerisce, imbecca e fornisce varie chance da gol per i suoi compagni. Calamita per gli avversari, tanti falli subiti.
Zenelaj 6 Organizza il gioco con calma e precisione, esce dopo una gara dispendiosa. (40' st Kumi sv).
Abubakar 6 
Mezzala offensiva, offre fisicità nella trequarti avversaria. Va anche vicino alla rete nella prima frazione.
Estevez 6.5 
Molto attivo, sempre sul pezzo e pericoloso anche se nel primo tempo sbaglia un gol già fatto. (31' st Forchignone sv).
Samele 7 Secondo gol in campionato per l'interessante punta neroverde che dà tutto in campo, esausto nel momento della sostituzione. (40' st Danielis sv).
Mata 6.5 
Sempre nel vivo del gioco, spina nel fianco fino a metà del secondo tempo dov'è obbligato ad uscire per via dell'espulsione di Flamingo.
25' st Zalli 6 Entra a freddo, dà una mano in difesa.
All. Bigica 6 I suoi ragazzi giocano bene, dominano il primo tempo ma calano troppo dopo l'espulsione. Non è strettamente una colpa, avendo giocato in maniera molto dispendiosa ci può stare, però i tre punti potevano essere portati a casa prima.

TORINO
Milan 6 Attento e concentrato per tutta la gara, non troppo impegnato.
Pagani 5.5 Affronta un Mata in stato di grazie, difficilmente riesce a tenerlo a bada.
19' st Della Valle 6 Entra bene, offre sicurezza al reparto.
Anton 6.5 Altra grande partita da parte sua, fondamentale nella chiusura sul tiro di Abubakar.
31' st Caccavo 7 Il gol vale il prezzo del biglietto e soprattutto un punto che fa morale e classifica.
Reali 6 Col passare dei minuti la sua prestazione migliora, prende sicurezza e gioca più sereno. 
Angori 6.5 Svolge entrambe le fasi con grande attenzione e determinazione, valore aggiunto da quando è arrivato da Perugia.
Di Marco 5.5 Una delle poche partite negative, spesso anonimo e estraneo dal gioco.
19' st Lindkvist 6 Riesce a dare il guizzo necessario per ribaltare la gara.
Savini 6.5 Poteva diventare l'eroe di giornata ma la sfera termina sul fondo di qualche centimetro. Per il resto una gara in continua ascesa.
Garbett 5.5 Troppa sufficienza, perde una miriade di palloni e non riesce a far usa la partita.
11' st La Marca 6.5 Il uso ingresso condiziona la gara: più velocità e fluidità nella manovra, si vedono i risultati.
Zanetti 6.5 Dopo la doppietta a Genova non era facile imporsi nuovamente con la stessa incisività. Certo, non ha segnato, ma è andato vicino più volte e ha disputato una gara totale.
Akhalaia 6 Primo tempo senza particolari spunti, nella ripresa utile a far salire la squadra e per la manovra.
Rosa 5.5 Strozza due conclusioni interessanti, esce pochi minuti dopo l'inizio della ripresa.
11' st Baeten 6.5 Ci si aspettava il suo impiego dal primo minuto, così non è stato ma averlo messo dalla panchina lo ha sicuramente aiutato.
All. Coppitelli 6.5 I cambi sono quelli giusti, la scelta di far partire dalla panchina i vari Caccavo, Baeten e compagnia si rivela azzeccatissima. Un punto importante.

ARBITRO
Giaccaglia di Jesi 6.5 Quando vede che la partita si complica dal punto di vista nervoso opta per i cartellini. Il rosso è sacrosanto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400