Cerca

Sassuolo-Inter Primavera 1

Christian Chivu, allenatore dell'Inter, alla seconda sconfitta consecutiva

Primavera 1

Sassuolo-Inter: Mata illumina, Samele usa la testa e i neroverdi trovano finalmente la "via di casa"

Primo successo interno per i ragazzi di Bigica, spavaldi nel primo tempo, accorti nel secondo. Per i nerazzurri, gara giocata a metà e altro passo falso

Con una partita a due facce, il Sassuolo mostra il suo vero volto, battendo di misura l’Inter. Il gol decisivo di Samele, ben imbeccato dall’angolo di Mata, giunge alla fine di un primo tempo dove i padroni di casa spingono, si battono e giocano meglio degli ospiti. Nella ripresa l’Inter si sveglia, mostrando quella qualità lasciata colpevolmente a riposo nella prima frazione, creando diversi pericoli in area neroverde. La difesa di Bigica però tiene, complice anche qualche errore di misura nerazzurro e sigilla così una vittoria fondamentale. Il Sassuolo si solleva dunque dalle retrovie della classifica e avvicina a due punti proprio l’Inter, al secondo ko consecutivo, dopo quello interno con la Roma.

Chi ben comincia. I padroni di casa già dai primi minuti si mostrano più propositivi e agguerriti degli ospiti. Il duo Mata–Samele, che risulterà decisivo in occasione del gol, macina trame e triangolazioni che portano spesso i neroverdi a concludere, sia di testa che di piede, senza però far mai particolarmente male. L’Inter assiste e pensa probabilmente di colpire con le ripartenze, visto che sulla sinistra, con Owusu principalmente ma anche con Carboni, le possibilità di “scivolare” ci sono. Manca però la finalizzazione e il terminale offensivo Abiuso non è certamente nella sua migliore giornata. Il Sassuolo così non si spaventa e aumenta anzi i “giri del motore” proprio sul finale di tempo, quando confeziona prima una clamorosa chance per passare e poi, passa; il tutto in quattro minuti. Al 43’ infatti Daniels sfrutta un errato tentativo di fuorigioco ospite e, solo davanti al portiere, manda fuori una golosa palla tagliata proveniente da sinistra. Se la prima non è buona, lo è la seconda però, al minuto 46, grazie appunto a uno dei diversi corner ben battuti da Mata. L’attaccante albanese mette una gran bella palla su cui Samele anticipa Cecchini Muller, siglando l’1-0 che chiude i primi quarantacinque (anzi quarantasei) minuti.

Sveglia tardiva. Negli spogliatoi, evidentemente, Chivu si fa sentire perché in campo, torna un’Inter completamente diversa, non tanto nella qualità, ma certamente nell’atteggiamento. La prima occasione vera è sì del Sassuolo con il salvataggio sulla linea di Sangalli al 12’ ma poi per quasi mezz’ora c’è praticamente solo Inter. I cambi effettuati dal tecnico romeno (tre insieme al minuto 11) si fanno sentire e danno un’ulteriore spinta alla squadra. I tiri di Jurgens (subentrato appunto) e di Carboni non fanno male ma al 16’ e al 19’ i neroverdi rischiano, prima con un gran salvataggio di Flamingo sulla discesa dalla destra di Peschetola, poi con il tackle di Macchioni, coraggioso e provvidenziale nel togliere la chance per calciare, ancora a Peschetola. Il Valzer delle opportunità continua e vede ancora il numero 7 interista protagonista (questa volta colpevole) per aver mancato al 35’ una palla prelibatissima offertagli da Sangalli. Qualche minuto prima il colpo di reni di Zacchi sulla zuccata di Fabbian era stato decisivo. Negli ultimi dieci minuti l’Inter paga fisicamente lo sforzo profuso ma infruttuoso. La traversa sul tiro cross di Carboni è estemporanea e il Sassuolo ha anzi un paio di contropiedi, con Kumi in evidenza, per raddoppiare, ma il risultato non cambia. In casa nerazzurra sicuramente un po’ di rimpianto sia per le chance mancate sia per il primo tempo fiacco. A venire premiati oggi sono il coraggio e la combattività del Sassuolo che dà inerzia alla già buona striscia positiva con una vittoria di prestigio e di sostanza.

IL TABELLINO

SASSUOLO-INTER 1-0
RETE:
46' Samele (S).
SASSUOLO (4-3-3): Zacchi 6.5, Paz 6.5, Flamingo 8, Zalli 6.5, Macchioni 7.5, Abubakar 6.5 (36' st Kumi 7), Zenelaj 7, Aucelli 7, Daniels 6 (36' st Estevez 6.5), Samele 7, Mata 7.5 (25' st Forchignone 6.5). A disp. Bonucci, Loeffen, Cehu, Arcopinto, Ferrara, Toure, Diawara, Cavallini, Casolari. All. Bigica 7.
INTER (4-3-1-2): Rovida 6.5, Silvestro 6.5, Hoti 5.5, Matjaz 6.5, Carboni 6.5, Casadei 6.5 (21' st Fabbian 7), Muller Cecchini 5.5 (11' st Sangalli 7), Grygar 6.5 (31' st Andersen 6), Peschetola 6, Owusu 6.5 (11' st Iliev 5.5), Abiuso 5.5 (11' st Jurgens 6.5). A disp. Basti, Raimondi, Fontanarosa, Nunziatini, Moretti, Dervishi, Pelamatti. All. Chivu 6.
ARBITRO: Moriconi di Roma 2 6.5.
ASSISTENTI: Centrone di Molfetta e Dell'Olio di Molfetta.
ESPULSI: 49' st Silvestro (I).
AMMONITI: Muller Cecchini (I), Casadei (I), Fabbian (I).

LE PAGELLE

SASSUOLO
Zacchi 6.5 La paratissima su Fabbian è l’highlight e gli vale il buon voto. Qualche indecisione sulle uscite e sui rinvii ma “in porta” non tradisce.
Paz 6.5 Terzino mobile che corre molto, non disdegnando appunto sortite offensive.
Flamingo 8 Un totem al centro della difesa. Non si passa praticamente mai: coriaceo, combattivo: bravo.
Zalli 6.5 Tranquillo nel gestire gli attacchi nerazzurri, “sul pezzo”.
Macchioni 7.5 Difende e spinge con costanza. Che salvataggio su Peschetola!
Abubakar 6.5 Gioca con disciplina; dinamico, come tutto il centrocampo neroverde.
36’ st Kumi 7 Un paio di contropiede e un ottimo dribbling in poco più di dieci minuti.
Zenelaj 7 È il fulcro della “costruzione dal basso”. Preciso e non banale.
Aucelli 7 Strappi e interdizione sono il suo forte.
Daniels 6 E’ spesso nelle azioni importanti ma non è sempre preciso. Generoso, certo, ma la mira è da aggiustare.
36’ st Estevez 6.5 Brio e corsa nei minuti finali.
Samele 7 Movimenti giusti e gol decisivo. Un attaccante su cui si può contare.
Mata 7.5 Tocchi pregevoli, piede educato. Dal suo corner nasce il gol.
25’ st Forchignone 6.5 Senza paura, spavaldo. Ingaggia molti duelli con gli avversari (qualcuno anche verbale) senza soccombere.
All. Bigica 7 Che qualità il Sassuolo del primo tempo e che spirito di squadra nel secondo! Ovviamente promosso.

INTER
Rovida 6.5 Para bene prima del gol sul quale era difficile ipotizzare un’uscita.
Silvestro 6.5 Recuperi eccellenti perché di fiato ne ha molto. L’espulsione è ininfluente per la sconfitta e forse un po’ eccessiva.
Hoti 5.5 Un po’ in ritardo sulle giocate degli avanti neroverdi. Poteva chiudere meglio in qualche circostanza.
Matjaz 6.5 Presidia bene l’area. Con le buone o con le cattive se la cava.
Carboni 6.5 Spinge molto a sinistra ma questo non pregiudica la presenza in difesa.
Casadei 6.5 Gioca veloce, scaltro e rapido. Qualche apertura la sbaglia, calando alla distanza ma ha classe.
21’ st Fabbian 7 È lui che obbliga Zacchi alla gran parata. Ottimo ingresso in partita.
Cecchini Muller 5.5 Si fa anticipare nell’occasione del gol ed è una pecca. Prima e dopo va a corrente alternata, in linea con la squadra.
11’ st Sangalli 7 Brio e consistenza che indubbiamente aiutano l’Inter nel tentativo di rimonta.
Grygar 6.5 Cresce nella ripresa, dove con autorevolezza si fa valere a centrocampo.
31’ st Andersen 6 Senza acuti e senza errori.
Peschetola 6 Poteva essere un voto più alto con una maggiore precisione su assist e tiri che non sono un dettaglio. La sufficienza però, anche per la quantità, c’è.
Owusu 6.5 La buona partenza illusoria dell’Inter è in gran parte merito delle sue folate.
11’ st Iliev 5.5 L’unico cambio non troppo impattante. Timido.
Abiuso 5.5 Quando ha le chance a disposizione è impreciso. I movimenti ci sono ma serviva di più.
11’ st Jurgens 6.5 Si presenta subito con un tiro e poi con una giocata interessante. Ingresso ok.
All. Chivu 6 Le possibilità per uscire con dei punti c’erano e si vedono nel buon secondo tempo e in qualche lampo iniziale. Bella reazione allo svantaggio ma la fase centrale della partita non ha convinto.

ARBITRO
Moriconi di Roma 2 6.5
I rigori reclamati sembrano non esserci e fa bene a non fischiare. Qualche dubbio sul rosso diretto e sull'applicazione di un paio di "vantaggi" ma la sostanza è ok.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400